31 ago 2011

Come fare “pulizia” sul computer

Ogni tanto bisogna fare pulizia del proprio computer, eliminando i contenuti superflui che portano via magari anche molto posto. Ecco alcuni consigli per iniziare.


Per prima cosa, quando volete scaricare un programma sul vostro computer, assicuratevi che non occupi troppo spazio. A volte si scaricano dei programmi senza tenerne conto, il problema è che il programma in questione, una volta installato, occuperà parecchio spazio ed inoltre potrebbe rallentare il normale funzionamento del computer. Accertatevi di quanta memoria avete sul computer prima di scaricare e installare un programma.


A fine giornata, quando avete finito di lavorare, fate una pulizia veloce del computer. Se avete scaricato file che vi servivano solo temporaneamente, ad esempio fotografie riprese da Internet o anche documenti di testo che non utilizzerete più, metteteli nel cestino. Poi, svuotate il cestino prima di chiudere il computer.


Una volta alla settimana, passate alle grandi pulizie. Se usate Windows cliccate su “computer”, selezionatelo con un clic, senza aprirlo e quindi con il tasto destro del mouse cliccate su “proprietà”. Si apre una schermata con lo spazio fino ad allora utilizzato e quello ancora disponibile, cliccate su “pulizia disco”.


Appare una finestra con gli elementi che potete cancellare dal computer in modo da fare spazio. Dovete selezionarli manualmente, cliccando nel quadratino corrispondente, dove apparirà un segno di spunta. Da cancellare sono cestino (se già non l’avete svuotato in precedenza), file temporanei, che a volte occupano tantissimo spazio, i file di dump della memoria degli errori di sistema, anteprima. Esistono altre voci, ma queste sono le principali. Cliccate su “ok” ed attendete che i file vengano cancellati.


Eseguire questa operazione una volta in settimana vi permette di mantenere “pulito” il vostro computer e di non trovarvi nella spiacevole situazione di aver terminato tutto lo spazio a disposizione. Un’altra cosa da fare periodicamente è la verifica della presenza di errori nell’unità. Sempre da questa finestra del computer basta cliccare su “strumenti” e poi su “esegui ScanDisk” per capire se esistono problemi.


Se avete installato dei programmi, a volte non basta cancellare l’icona perché anche il programma non esista più sul computer. Per eliminarlo definitivamente dovrete andare sul Pannello di controllo, cliccare nella sezione dei programmi ed eliminare da lì il programma. Qui potete anche verificare quali sono i programmi che occupano più spazio. Se li utilizzate raramente, potete anche eliminarli.


Sempre dal pannello di controllo potete anche impostare opzioni diverse per il risparmio di energia. Nella sezione “opzioni risparmio energia” potete scegliere il risparmio energia che in pratica riduce le prestazioni del computer, quando è possibile e consente appunto di risparmiare energia.


Fate attenzione ai virus che potrebbero infettare il pc. Se avete Norton Antivirus, di tanto in tanto scegliete “esegui scansione” nella parte del computer. Si tratta di una scansione veloce, che però permette a Norton di capire se ci sono problemi ed eventualmente risolverli.


Quando utilizzate Internet, fate attenzione ad eliminare, prima di chiudere il computer, la spam che avete sulla vostra posta elettronica. Anche se non avete aperto messaggi, è sempre meglio fare pulizia e non averla sulla mail. Svuotate anche il cestino dai messaggi, in questo modo potrete stare tranquilli.


Lara Zavatteri

Leggete l’ebook
Il computer si è bloccato” di Daniele Longhi



DESCRIZIONE
Una guida alla manutenzione ordinaria di computer basati su sistema operativo Microsoft Windows XP e Windows 7. Alcuni consigli pratici per tenere il computer in buono stato e lontani possibili rischi alla sicurezza.

30 ago 2011

Come scoprire il mistero del 2012

Ormai lo sanno tutti, dopo innumerevoli trasmissioni e approfondimenti giornalistici che ne hanno parlato. A dicembre 2012 secondo le profezie dei Maya qualcosa cambierà drasticamente nel nostro modo di vivere. Un ebook spiega questo mistero.


I più catastrofisti hanno visto in questa data l’evento ultimo, la fine del mondo. C’è da dire che con tutte le volte che la fine del mondo è stata annunciata, temuta e poi smentita dovremmo essere abituati a simili profezie- basti pensare al 1.000 e non più 1.000 di Nostradamus, in occasione del 2000- invece per questa profezia dei Maya si è accesa fin da subito grande curiosità.


Forse perché il popolo Maya è conosciuto nella storia per avere sempre avuto ampie conoscenze astronomiche ma anche di altro genere e quindi viene visto come una fonte autorevole per questo tipo di predizioni. I Maya avevano un proprio calendario e il dicembre 2012 era segnato appunto come una data portatrice di sconvolgimenti, la fine di un’era.


Prima di lasciarsi prendere dal catastrofismo però è bene tenere a mente che sono state date varie interpretazioni di questa profezia, tra cui quella che vede sì un grande cambiamento a dicembre 2012 ma non per la scomparsa dell’umanità e del mondo. Si tratterebbe invece di una data in cui l’uomo prenderebbe finalmente coscienza dell’importanza dell’aspetto spirituale del suo essere, ma anche di tematiche quali la tutela della natura. Insomma un modo diverso e più consapevole di pensare, meno materialistico e più orientato al benessere anche dell’anima.



Se così fosse sarebbe un enorme passo avanti per l’umanità e un fatto positivo per tutti. L’ebook esplora appunto questo mistero, del quale sentiamo parlare almeno da alcuni anni, cercando di spiegarlo sotto ogni aspetto, quindi quello scientifico e se vogliamo più razionale, fino agli aspetti ecologici e spirituali di cui accennavo. Questo perché il mistero del 2012 può essere considerato da varie angolazioni ed essere interpretato dalle persone in maniera differente.


Un ebook che a mio avviso è utile proprio per questo, perché non tralascia nessuna possibilità. Il lettore più attratto dalla spiritualità potrà trovare spunti in merito, mentre chi è abituato ad analizzare ogni evento con mente più razionale potrà concentrarsi sulla parte scientifica. Insomma un testo che reputo per tutti, completo e capace di fornire spiegazioni su quanto accadrà o potrebbe accadere, visto che non si è certi che il fatidico dicembre 2012 porterà davvero dei cambiamenti.


Comunque sia, oltre all’ebook vi segnalo anche Nibiru 2012, un portale dedicato ai misteri della scienza tra cui appunto anche il fatidico 2012, oltre al 2012 esplora anche altri misteri, oltre ad occuparsi anche di archeologia e astronomia. Per il resto in Rete si trovano moltissimi approfondimenti, basta digitare su Google “2012” per trovare documenti, video e altro legati a questo possibile evento. Vi ricordo infine che l’ebook che vi segnalo qui sotto è disponibile per l’acquisto anche in versione cartacea. Se volete scoprire tutto, ma proprio tutto, sul 2012 e i suoi misteri, questo testo è quello che fa per voi.

Lara Zavatteri



Il Mistero del 2012 (eBook)Leggete l’ebook  Il mistero del 2012

DESCRIZIONE
Che cosa accadrà nel 2012? Siamo davvero alla fine di un ciclo cosmico? Sarà unepoca di risveglio, un nuovo gradino nellevoluzione umana o la fine del mondo? Da tempo gli archeologi sanno che il calendario maya indica il 2012 come la fine di unera della Terra e oggi un numero sempre maggiore di studiosi, ricercatori spirituali e scienziati ha di fronte segni che indicano un cambiamento epo­cale nella storia del nostro pianeta.

Per la prima volta i maggiori esperti mondiali presentano le ultime scoperte circa questa data enigmatica in un libro eccezionale, un testo prezioso che fornisce tutte le informazioni necessarie per esaminare il mistero da tutte le angolazioni - spirituale, economica, ecologica, scientifica - in modo che ciascuno di noi possa decidere se il 21 dicembre 2012 segnerà lini­zio di una meravigliosa esperienza o di unimmane tragedia.

Che crediate profondamente in questo cambiamento, che siate scettici o semplicemente curiosi, Il mistero del 2012 vi offre un panorama completo e stimolante delle possibilità racchiuse in questa data fondamentale per la storia dell'umanità.

29 ago 2011

Come fare marketing con la Legge di attrazione

Se avete letto il best-seller The Secret sapete che cos’è la Legge di Attrazione, ma sapete che si può applicare in ogni aspetto della vostra vita? Ecco alcuni consigli per metterla in pratica per il marketing.


Specifico subito che si possono applicare queste tecniche per qualsiasi prodotto o servizio voi vogliate vendere, purché prendiate sul serio la cosa. Intendo dire che la Legge d’attrazione per quanto semplice non è un gioco e in sostanza, come per tutte le cose, bisogna crederci perché funzioni. Altrimenti è tempo perso.


Credere. Questa è la parola magica per tutti coloro che si accingono a fare qualcosa di nuovo, come appunto far conoscere e vendere un prodotto. Se non si ha la massima fiducia sia nella Legge di attrazione sia nel prodotto che si vuol vendere, difficilmente si vedranno dei frutti. Credere che il vostro prodotto sia valido, che troverete dei clienti, che avrete successo è fondamentale. Credere in voi lo è altrettanto. Sembra una banalità, ma è necessario avere una buona autostima.


Azione. La Legge di attrazione non funziona da sola, dovete essere voi a mettere in atto alcuni meccanismi. Ad esempio, poniamo che avete scritto un libro e volete metterlo in vendita, non vi basterà credere di farcela e attendere che vi arrivi dal cielo una risposta. Dovete agire. Aprite un blog, parlate del libro, iscrivetevi a social network che parlano di letteratura, scrivete dei comunicati stampa, fate passaparola, insomma iniziate a darvi da fare.


Scrivete su un foglio gli obiettivi che sperate di ottenere per il vostro libro. Da un lato potete scrivere obiettivi di tipo finanziario, ad esempio “vendita di…. e scrivete un tot di libri” entro il….e scrivete una data. Dall’altro lato potete scrivere anche degli scopi diversi, come vincere un premio, essere segnalato su una rivista importante, essere letto e commentato da molte persone che vi invieranno molti commenti positivi, e così via.


Leggete spesso questo foglio e immaginate di aver già raggiunto gli obiettivi. Cercate di calarvi il più possibile nella parte, quindi non limitatevi a leggere ma “sentite” come vi sentireste se fosse vero. Immaginate la situazione nella vostra testa, per esempio vedete voi stessi mentre leggete soddisfatti dei buoni commenti sul vostro blog, sentite le emozioni che provate e fatele vostre.


Focalizzatevi su un obiettivo specifico. Naturalmente anche se sul foglio avete scritto diversi obiettivi, è impossibile che si realizzino tutti insieme, contemporaneamente. Valutate la situazione e decidete su quale obiettivo focalizzarvi maggiormente. Per esempio, se avete appena terminato il libro, l’obiettivo sarà quello di farlo conoscere e venderlo a più persone possibili. In seguito potrete focalizzarvi sul fatto di ricevere un riconoscimento. Ripetetevi ogni giorno che altre persone compreranno il vostro libro e che avrete successo, visualizzate i vostri libri acquistati e siate felici.


Non lasciatevi abbattere dalle difficoltà. Credete sempre in quello che fate, anche quando le cose sembrano non funzionare. La chiave è avere sempre una strategia. Non vendete libri? Prima di tutto non autocommiseratevi, poi cambiate tattica, pensate a soluzioni come, ad esempio, rendere disponibili gratuitamente parti del libro (il primo capitolo), sempre secondo ciò che vi permette di fare il vostro contratto editoriale (se avete pubblicato con una casa editrice o con un print on demand), oppure pensate di trasformare il vostro libro in un ebook.


Troverete sempre chi è pronto a denigrare ciò che fate. Non lasciatevi influenzare da chi, magari per gelosia o per altro, vi critica. Seguite il vostro progetto con costanza, tenetevi aggiornati sulle strategie di marketing via Internet ma anche leggendo libri, ebook e riviste specializzate, pubblicizzate in ogni modo il vostro prodotto e credeteci sempre. Mettete in pratica gli insegnamenti della Legge di attrazione e un po’ alla volta il successo arriverà.


Lara Zavatteri




Leggete il libroBuying Trances.
I segreti della vendita e del marketing attraverso il subconscio
di Joe Vitale.


DESCRIZIONE
Ti piacerebbe conoscere tecniche di marketing e di vendita che funzionano come una magia? Riuscire a trasformare acquirenti scettici e riluttanti in clienti fedeli? Poter controllare il modo in cui i clienti giudicano te e il tuo prodotto?

Se tu sapessi mandare i tuoi clienti in trance con i segreti del guru del marketing Joe Vitale, otterresti tutto questo e anche di più!

Vitale rivela il segreto più potente della persuasione efficace. Combinando le basi di un buon marketing con i migliori elementi della persuasione, mostra come aiutare gli acquirenti ad entrare in una Buying Trance - la Trance da Acquisto - uno stato mentale in cui diventano ricettivi. In questa trance hai la possibilità di inquadrare e posizionare te stesso e il tuo prodotto nella mente dei tuoi clienti guidandoli poi all'inevitabile momento della vendita.

Questo libro offre una guida e molti esempi pratici per venditori che vogliano sfruttare questa possibilità. Sembra fantascienza, ma è possibile. Se conosci i segreti, avrai la chiave di un incredibile successo.

"Il genio e il magnetismo di Joe Vitale non sono mai stati più luminosi! Buying Trances è un viaggio emozionante al limite della mente".
Kevin Hogan, autore del bestseller La Psicologia della Persuasione

"Questo libro fissa l'ultima frontiera del marketing, la mente del cliente".
Dave Lakhani, coautore di Persuasion

26 ago 2011

Come conoscere i termini più noti di Facebook per chi inizia ad usarlo

Dopo il computer e Internet oggi parliamo dei termini più comuni per i social network, come Facebook.


Profilo: quando v’iscrivete ad un social network come Facebook aprite un vostro “profilo” ovvero uno spazio in cui potrete pubblicare chi siete, aggiungendo immagini, video e commenti. Si tratta del luogo virtuale tramite cui gli altri utenti del social possono conoscervi.


Bacheca: è il vostro spazio in cui pubblicare tutto quello che volete, ad esempio degli aggiornamenti di stato, dei link e così via. Gli amici possono commentare ciò che scrivete.


Home: sulla home vedete gli aggiornamenti dei vostri amici e il contrario. Potete scegliere in alto di visualizzare o gli aggiornamenti più popolari, cioè quelli più visti oppure quelli pubblicati più recentemente. Cliccando su un aggiornamento o l’immagine di un amico entrerete nella sua bacheca.


Amici: Facebook è nato per ritrovare gli amici dei tempi della scuola. Potete fare una rapida ricerca nello spazio bianco in alto con la scritta “ricerca” inserendo il nome e cognome della persona che cercate. Può darsi che siano registrati a Facebook più persone che hanno lo stesso nome e cognome, per essere sicuri di aver individuato chi cercavate entrate nella bacheca e leggere le informazioni, ad esempio dove vive.


Richiesta d’amicizia: puoi inviarle o puoi riceverne. Ad esempio, se hai trovato la persona che cercavi per poterla contattare e scrivere sulla sua bacheca devi inviare una richiesta, cliccando su “aggiungi agli amici”. L’invito arriverà via mail alla persona che deciderà se accettare o meno. Anche a te possono arrivare inviti, dovrai cliccare per confermare o no, puoi anche lasciare in sospeso cliccando “non ora”. Le richieste le vedi in alto a sinistra, accanto alla scritta Facebook con il disegno di due persone stilizzate.


Messaggi: potete inviare dei messaggi ai vostri amici Facebook. Basta entrare sulla loro bacheca e cliccare su “messaggio” per scrivere e inviare. A video i messaggi si possono vedere accanto alle richieste d’amicizia, in un disegno con due fumetti stilizzati.


Notifiche: quando scrivete, lasciate commenti o altro, possono arrivarvi delle notifiche da Facebook che vi annuncia che una persona ha lasciato un commento o altro. Le vedete accanto ai messaggi.


Mi piace: si trova nelle pagine ed è un tasto da schiacciare quando si vuole dare la propria preferenza a un prodotto, un servizio o altro e contemporaneamente avere accesso alla bacheca. Utile ad esempio anche quando dovete comunicare con un’azienda che ha una propria pagina e volete risposte veloci.


Pagine: tutti possono avere una pagina su Facebook. Si può creare in pochi istanti, è gratuita e permette di pubblicizzare se stessi, un prodotto o altro. Si possono invitare gli amici ad iscriversi e i membri saranno chiamati fan. Facebook mette a disposizione anche un riquadro con una striscia da copiare e incollare in un blog per far apparire la pagina anche su blog o siti. Utili più dei gruppi perché più immediate e consentono di vedere quante visualizzazioni si sono ottenute.


Gruppi: ci si può iscrivere ad un gruppo che interessa e partecipare alle discussioni oppure commentare, mandare fotografie o altro o crearne uno nostro, sempre gratis. Esiste uno spazio per le discussioni e per gli eventi.


Eventi: se presentate un vostro prodotto potete creare un evento e invitare i vostri amici Facebook a partecipare. Gli inviti prevedono le risposte “parteciperò”, “non parteciperò” o “forse”. Se arrivano a voi degli inviti, non cliccate che parteciperete se non avete intenzione di farlo, meglio optare per il forse se siete indecisi.


Applicazioni: di solito sono gratis e vi consentono di aggiungere qualcosa sulla vostra bacheca, oppure di aderire a una causa. Uno è Buddy Poke, un vostro simile virtuale (si può anche personalizzare) che ha tutta una serie di espressioni, per dire come vi sentite ogni giorno pubblicando il vostro alter ego sulla bacheca.



Lara Zavatteri




Leggete l’ebook 
Facebook: successo e business” di Gianluigi Ballarani e Lorenzo De Santis


DESCRIZIONE

Scopri le applicazioni che sono più affini al tuo business, sfrutta le amicizie e i contatti, mantieni costantemente attivo il tuo profilo incuriosendo e attirando persone sulla tua bacheca, fai conoscere così la tua attività!

25 ago 2011

Come capire alcuni termini per chi inizia ad usare Internet

Così come con il computer, anche quando s’inizia ad utilizzare Internet è necessario conoscere alcuni termini per orientarsi nella navigazione. Ecco alcuni spunti da tenere a mente.


Connessione: è quella che utilizzate appunto per connettervi a Internet. Può essere con fili o senza, a seconda della copertura che è presente nella vostra zona. Potete anche navigare con le chiavette, inoltre sono molte le realtà che offrono connessioni a Internet, con prezzi e servizi diversi.


Browser: è il programma che utilizzate per navigare in Rete. Su molti computer al momento dell’acquisto è già installato Internet Explorer, che si vede in basso a sinistra raffigurato in un’icona a forma di e blu. Ci sono altri browser che si possono utilizzare, come Mozilla Firefox.


Motore di ricerca: i motori di ricerca detto in parole povere sono delle pagine Internet dal quale potete partire ad esempio se state svolgendo una ricerca, inserendo nell’apposito spazio con la tastiera un nome, o ciò che desiderate cercare. Uno dei più famosi è sicuramente Google, ma anche in questo caso ne esistono molti altri.


Posta elettronica-email: una casella di posta elettronica vi consente gratuitamente di ricevere posta e inviarne, di archiviare messaggi e molto altro. Tra i servizi che offrono una casella do posta una dei più utili è quella di Google, chiamata Gmail. Offre moltissimo spazio a disposizione ed inoltre tramite la posta recentemente si è aggiunta anche la possibilità di telefonare, muniti di microfono o chattare con gli amici.


Allegato: quando utilizzate la posta per comunicare con qualcuno, potete scrivere solo del testo oppure aggiungere anche un allegato. Può trattarsi di un documento di testo scritto su Word e archiviato sul pc, di un’immagine o un video. Se nella mail ci sono allegati si notano oltre che per il nome anche per un segno grafico che li identifica, ad esempio una graffetta.


Emoticon: sono dette “faccine” in italiano e sono dei piccoli disegni, spesso con delle facce rotonde e gialle dalle varie espressioni del volto umano, dalla tristezza alla gioia, oppure realizzate per occasioni particolari come le festività. Si possono aggiungere nelle mail e ovunque cliccandoci sopra o selezionandole e incollandole nel messaggio.



Spam: la spam è la posta indesiderata che viene messa in questa cartella sulla vostra casella di posta elettronica. Ci finiscono mail spazzatura o con pubblicità, ma anche mail di persone sconosciute. Spesso si trovano mail riferite a siti quali le Poste o delle banche: sono identici ai siti originali ma sono fasulli e mirano a rubare i dati della persona. Mai cliccare sui link che propongono.



Link: un link è una striscia di contenuto che inizia solitamente con http:// o con www. e che rimanda a un sito, blog o forum. Si trova di un colore diverso rispetto al testo, spesso blu ed è cliccabile appunto perché rimanda ad un’altra pagina.


Siti, blog, forum: un sito Internet è uno spazio in cui un privato, un’azienda o un ente scrive chi è e cosa offre. Se non siete esperti potete farvelo realizzare, ma è qualcosa di più statico rispetto ad un blog, che non richiede nessuna competenza tecnica, è gratuito e potete cambiare da voi temi, colori e aggiornarlo con nuovi contenuti. Il forum è invece uno spazio solitamente organizzato in categorie cui è possibile iscriversi e partecipare a discussioni su un determinato tema.


Lara Zavatteri


Leggete l’ebook 


DESCRIZIONE

Un e-book che fornisce le linee-guida per la gestione dell'utilizzo di Internet e della Posta Elettronica da parte dei dipendenti all'interno dell'azienda.

In particolare si evidenziano quali siano a riguardo i compiti del datore di lavoro, la necessità nella maggior parte dei casi di preparare un documento disciplinare interno e l'adozione di misure organizzative e tecnologie adeguate ed infine quando è opportuno effettuare un'indagine.

24 ago 2011

Come capire alcuni termini per chi inizia ad usare il computer

Utilizzare il computer significa anche iniziare a capire la terminologia che si usa comunemente. Ecco alcuni tra i termini più importanti da conoscere e da tenere a mente.



File: un file è qualsiasi documento che scrivete o memorizzate sul computer. Può essere un documento di testo, come una lettera, ma anche un video o un’immagine. Ogni file è composto di due parti, il nome e l’estensione. Ad esempio se chiamate il file che avete scritto con il programma Word “lettera” la sua estensione, aggiunta automaticamente dal computer, sarà.doc e il file si chiamerà lettera.doc. Ogni file ha una sua estensione, ad esempio le fotografie possono essere .jpg o .jpeg o ancora .gif se sono immagini in movimento e così per i video o i documenti di testo che possono avere varie estensioni. Solitamente le applicazioni che scaricate sul pc hanno estensione .exe, e così via.


Cartella: è lo spazio dove archiviare i file. Per evitare di avere troppo disordine nel computer è bene creare una serie di cartelle con un nome e inserire poi lì i file corrispondenti. Se utilizzate Windows avrete già una cartella documenti impostata, per creare nuove cartelle vi basta cliccare (con Windows 7) in alto su “nuova cartella” e scrivere poi all’interno il nome, confermando cliccando su “invio”. I file li dovete trasportare con il mouse, basta cliccare sul file prescelto e con il tasto destro del mouse trascinarlo fin dentro la cartella.


Software/Programma: esistono moltissimi programmi per il computer. I principali per iniziare sono Word per la scrittura oppure la suite (cioè il “pacchetto”) di Open Office, per i calcoli c’è Excel, per le immagini Picasa e così via. Quando acquistate un computer solitamente i principali programmi sono già inseriti ma potete poi aggiungerne altri. Si possono acquistare nei negozi appositi o su Internet, alcuni sono anche gratis, ad esempio per programmi di grafica.


Antivirus: è un altro programma che viene di solito inserito al momento dell’acquisto del pc. È indispensabile per evitare il più possibile il diffondersi di virus nel computer e per bloccare i tentativi di intrusione da parte di altri. Tra i migliori c’è Norton Antivirus ma ne esistono molti altri. Ne potete trovare in Rete anche gratuitamente, valutate sempre che tipo di servizi vi vengono offerti e comparate i vari antivirus prima di sceglierne uno, nel caso fatevi aiutare da un professionista.


Porta Usb: la porta (o le porte) Usb sono quelle aperture laterali del computer che consentono di inserire i cavi per connettersi ad Internet (se avete una connessione con il filo) oppure i cavetti per collegare la macchina fotografica e scaricare sul pc le vostre immagini, oppure una chiavetta.


Chiavetta: le chiavette sono dei piccoli dispositivi di solito di forma rettangolare che stanno in una mano e consentono di archiviare molti file e trasportarli comodamente in qualunque luogo. Hanno un cappuccio removibile e si inseriscono nella porta Usb del computer. Esistono anche chiavette apposite per la navigazione in Internet che si possono utilizzare verificando se la vostra zona è coperta dal servizio per questo tipo di navigazione.


Lara Zavatteri





DESCRIZIONE

In un'epoca come la nostra, in cui scriviamo molto di più con la tastiera che con la penna, digitare correttamente con le 10 dita e senza guardare i tasti è diventata una competenza da insegnare a tutti, cominciando dai più giovani.

Con questo programma, in un contesto graduato e metodico, con animazioni e divertenti giochi di destrezza che stimolano ad una prolungata esercitazione obbligando a guardare lo schermo e non i tasti, grandi e piccoli possono imparare a scrivere come esperti dattilografi in breve tempo e senza fatica.

Il programma registra i risultati (tempi ed errori) e gratifica i progressi facendo avanzare l'utente nel percorso; può essere usato sia per attività collettive che individuali, a scuola o a casa. Si rivela inoltre utilissimo per addestrare gli alunni con dislessia, disgrafia o disortografia ad usare in modo veramente efficace il computer come strumento compensativo e, grazie all'ampia possibilità di personalizzazione, può essere proficuamente utilizzato anche per l'integrazione degli alunni con difficoltà.

23 ago 2011

Come iniziare ad usare il computer

Diciamo che siete delle persone che non hanno molta familiarità con la tecnologia o non ne hanno nessuna, e vorreste imparare ad usare il computer. Ecco alcuni consigli su come iniziare.



Il primo e più ovvio è quello di cercare una persona, un amico, un nipote, un figlio che sappia destreggiarsi bene con la materia e possa fornirvi l’aiuto che vi serve. Requisito indispensabile è che la persona abbia una buona dose di pazienza, poiché chi vi insegna darà forse tutti per scontato mentre per voi anche le cose più elementari sono del tutto nuove.


Il secondo è di lasciar perdere tutti i libri o manuali troppo sofisticati e tecnici che vi spiegano nel dettaglio le parti di cui è composto un computer e il suo funzionamento. Sono cose secondarie, che non vi interessano per imparare. Nel caso, potete leggerle quando saprete usare bene il pc, ma non è indispensabile.


Trovatevi un posto comodo per imparare e spostatevi lì, se avete un computer portatile. In ogni caso, trovate del tempo in cui potete dedicarvi solamente ad imparare, in cui siete certi che nessuno vi disturberà.


Partiamo dalle basi, cioè dalle diverse funzioni delle parti del computer che avete davanti. Mentre leggete queste righe lo state facendo su quello che viene chiamato schermo (o monitor) mentre la tastiera è quella parte dove trovate i tasti con numeri, lettere e altri simboli.


Oltre a numeri e lettere come detto la tastiera ha tasti con vari comandi. Ad esempio “invio” vi serve se state scrivendo una lettera e volete andare a capo, per fare un esempio, mentre “esc” lo userete tutte le volte che siete entrati in un programma o in un file e volete uscirne. Con la barra spaziatrice, di solito in fondo ai tasti potete appunto fare gli spazi, mentre con “canc” potete cancellare. Il tasto con una specie di piccolo lucchetto serve per fare le maiuscole, mentre potete spostarvi all’interno di un documento usando le quattro frecce (in alto, in basso, a destra e a sinistra) che trovate insieme sulla tastiera.


Sulla tastiera, sopra i numeri, trovate anche altri simboli come parentesi, percentuali, virgolette, punti interrogativi ed esclamativi. Per farli apparire sul vostro documento dovete tener premuto il tasto solitamente a sinistra con disegnata sopra una freccia verso l'alto e quindi il tasto con il simbolo. Se premete lo stesso tasto ma senza la freccetta invece scriverete i numeri.


Un altro componente essenziale del computer è il mouse, che può essere quello classico collegato con un filo o meno al computer oppure essere già all’interno del pc, come per i computer portatili. Per questi ultimi il mouse si trova nella parte più in basso e centrale, in un riquadro dove muovere le dita per spostarvi e con due tasti inferiori. Per iniziare è meglio usare il mouse normale, in quanto più facile da “manovrare”. Il mouse vi consente di spostarvi in un documento, vi basta far ruotare la rotellina (su un mouse esterno) e vedrete sullo schermo dove siete.


I tasti del mouse hanno varie funzioni. Con quello destro ad esempio potete fare copia e incolla di un documento, cioè ricopiarlo selezionandolo con il mouse e cliccando su “copia”, quindi aprendo un altro documento e cliccando sempre con il tasto destro su “incolla”. Sempre con questo potete impostare elenchi puntati e numerati o trovare sinonimi per le parole.


Per comprendere bene il computer ma per gradi ottimi sono i libri e gli ebook per prepararsi ad affrontare l’esame per la patente europea per il computer. Sono divisi per argomenti e spiegano passo passo ogni cosa, facili anche per chi non ha familiarità con il pc.


Lara Zavatteri


Leggete l’ebook
Patente europea per il computer di Dario Ferrero e Barbara Rampone


DESCRIZIONE
Con la Patente per il Computer vai lontano! Scopri come conseguire facilmente l'ECDL (European Computer Driving Licence), la certificazione richiesta da tutte le amministrazioni pubbliche e da molte aziende private. Prendi confidenza con le nozioni informatiche di base e impara i programmi fondamentali per la scrittura, il calcolo e l'archiviazione. Naviga su internet e scopri quanto è utile avere l'ECDL nel curriculum vitae.

L'ebook di Dario Ferrero e Barbara Rampone offre un valido supporto tecnico e teorico a chi ancora non conosce il PC, guidandolo in modo semplice e graduale all'acquisizione delle competenze informatiche di base. Si parte dai programmi basilari come il pacchetto Office per la redazione, elaborazione, archiviazione e presentazione dei dati, fino ad arrivare alla navigazione in Internet. Grazie a questo ebook, conseguirai senza difficoltà la certificazione per la Patente Europea del Computer, biglietto da visita fondamentale nel mondo del lavoro.

22 ago 2011

Come tornare al lavoro dopo le ferie

Se le vacanze tanto attese sono purtroppo già finite e dovete riprendere il lavoro, niente panico. Niente lamentele, non state a pensare con nostalgia ai giorni passati o non combinerete nulla. Organizzarsi è la parola chiave.



Per prima cosa, non aspettatevi di essere operativi al cento per cento già dal primo giorno. Se anche avete la massima concentrazione e tutta la buona volontà, nel periodo in cui siete stati assenti il lavoro si sarà accumulato, oppure si saranno accumulate molte o addirittura moltissime mail. Rendetevi conto che dovrete visionare cos’è rimasto indietro e fare prima il punto della situazione, prima di ripartire.


Fate pulizia sul computer, tenete le mail che vi interessano o che sono indispensabili, rispondete a chi dovete e il resto buttate nel cestino, date una veloce occhiata alla spam, aprendo solo la cartella e non le mail (non cliccate mai sui link!), casomai fossero capitate lì per sbaglio delle mail importanti e poi cancellate anche quelle mail.


Stabilite delle priorità. Fate mente locale di tutti gli impegni che dovrete portare a termine nel corso della settimana e stilate un calendario con tutto il lavoro che dovrete sbrigare, dividendolo per giorni. Scrivete per primi gli incarichi che dovranno essere portati a termine a breve perché hanno una scadenza e successivamente gli altri.


Fatto questo, non perdete tempo e iniziate a lavorare. Ci vorrà un po’ di tempo per ingranare come prima, ma l’importante è iniziare e non stare a lamentarsi delle ferie finite troppo in fretta. Magari il primo giorno non riuscirete a finire tutte le mansioni che vi eravate riproposti di portare a termine, però sarete comunque stati produttivi ed è questo l’importante.


Evitate di perdere tempo chattando o con altre attività sui social network, dovete rimettervi in pari e se vi lasciate prendere da giochini o altro non avrete il tempo per farlo. Datevi insomma un minimo di disciplina. Inutile dire che è indispensabile non perdersi a fissare le foto delle vacanze o filmati che avete realizzato, fatelo a casa quando non dovete lavorare.


Per darvi un po’ la carica, pensate di iniziare anche un nuovo progetto. Che sia una proposta da sottoporre al vostro capo o qualcosa da realizzare voi stessi, il nuovo è capace di stimolarvi a dare il meglio di voi stessi ed inoltre non dà l’idea di rientrare nella solita routine lavorativa e basta.


Pensate e progettate già da ora ad altri momenti che in futuro, anche nei week-end o il prossimo autunno, potrete dedicare a qualche gita, escursione o mini vacanza da soli o in compagnia. Progettare altri momenti di svago non troppo lontani dal momento attuale vi farà capire che è possibile staccare e divertirsi sempre, non solo nel ristretto periodo delle ferie e il rientro non sarà più così traumatico. Basta anche una semplice gita fuori porta ed inoltre se il tempo è bello l’autunno può regalare molte belle giornate da trascorrere all’aperto. Quando la nostalgia delle vacanze si fa sentire, pensate a quello che potrete fare in futuro, anche solo visitare una mostra o un sito storico per mezza giornata può essere una bellissima esperienza.


Buon rientro!

Lara Zavatteri



Leggete il libro 
Serenità al lavoro” di Michael Carroll

DESCRIZIONE
Bisogna saper cogliere il lavoro e le sue difficolta' come un invito al "risveglio" e al vivere correttamente e pienamente. Quel che serve e' molto semplice: essere quelli che siamo dove siamo, passare dall'andare da qualche parte in fretta all'essere in qualche luogo completamente. Questo libro raccoglie e commenta 35 principi, ispirati al buddhismo tibetano, utili per trovare la serenita' nel lavoro, ridurre le tensioni e la resistenza alla vita, eliminare l'autoinganno, ritrovare lo "stato di veglia" come esperienza comune.

Per molti il lavoro e l'ambiente in cui si svolge sono fonte di insoddisfazione, di frustrazione, di stress: impegni e scadenze pressanti, rapporti difficili con colleghi, superiori, fornitori e clienti, tutto sembra congiurare per togliere ogni gratificazione all' attivita' che invece occupa la maggior parte della nostra vita. Ma non deve essere per forza cosi': anziche' percepire l'ambiente di lavoro come un territorio ostile, possiamo scoprirvi un senso di liberta' e di realizzazione.

Michael Carroll e' il fondatore della Awake at Work Associates, un gruppo di consulenza che lavora con organizzazioni e singoli per favorire equilibrio e benessere nella ricerca del successo professionale. E' stato responsabile delle risorse umane in societa' come Shearson Lehman Brothers, Paine Webber, Simon & Schuster e da molto tempo si dedica allo studio del Buddhismo e della meditazione tibetana. Ha insegnato meditazione al New York Open Center, all'Omega Institute, alla Wharton School of Business.

16 ago 2011

Gli Alunni con Disabilità nella Scuola Italiana: Bilancio e Proposte

Gli Alunni con Disabilità nella Scuola Italiana: Bilancio e Proposte
Libro

Associazione Treellle, Caritas Italiana, Fondazione Agnelli 

Libro - Pagine 256
Formato: 15x21 Anno: 2011

Compralo su il Giardino dei Libri

Prezzo € 21,00





L’Italia è stata tra i primi Paesi al mondo ad avviare e attuare l’integrazione degli alunni con disabilità nella scuola di tutti, dando vita a un vero e proprio modello riconosciuto e apprezzato sulla scena internazionale: la scuola italiana, fortemente inclusiva, ha saputo promuovere principi, orientamenti e pratiche pedagogiche progressivamente affermatisi anche in altri sistemi scolastici.

15 ago 2011

Motivazione, la Chiave per il Successo (eBook) di Angelo Emidio Lupo

EBOOK

Compralo su Bruno Editore
Allena l’Autodisciplina per Migliorare le tue Competenze e Realizzarti nella Vita Privata e Lavorativa di Angelo Emidio Lupo Scoprire la chiave del successo è fondamentale per vivere appieno la propria esistenza.


Ebook 71 Pagine, PDF+EPUB ISBN: 9788861743595

Scarica Gratis l'Anteprima



Impara le semplici strategie per risvegliare la motivazione in te stesso e nei tuoi collaboratori, e per ottenere risultati sempre eccellenti.





Come creare il tuo business online con Robin Good

COME CREARE IL TUO BUSINESS ONLINE
Prezzo € 297,00 (-25%)


  • Data:Sabato 22 e Domenica 23 Ottobre 2011

lo so, anche a me sembra così un controsenso...
Però se ci penso bene, e faccio mente locale, mi rendo conto che in effetti, regalare alle persone quello che normalmente gli avresti fatto pagare, è un modo di farsi conoscere, apprezzare, e di acquisire fiducia da parte di chi non ti conosce, veramente fenomenale.

13 ago 2011

Guarire la Presbiopia con il Metodo Bates - Giorgio Ferrario


Guarire la Presbiopia con il Metodo Bates
LIBRO
Compralo su il Giardino dei Libri
Migliorare la propria vista e vivere meglio senza la schiavitù degli occhiali

Cos'è la presbiopia? Un irrigidimento naturale dell'occhio che sopraggiunge dopo i 45 anni di età. Comporta la difficoltà a vedere e a leggere da vicino che costringe ad allontanare il testo per poterlo leggere. Riconosci questi sintomi? Allora questo straordinario manuale è per te!

L'eccezionale metodo del dottor Bates, rivoluzionario medico vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, ti permette di ripristinare le regolari abitudini visive, liberandoti da occhiali correttivi, lenti ed evitando interventi chirurgici.


Il direttore della Scuola Italiana Bates Giorgio Ferrario, ci illustra in maniera chiara e completa questo approccio naturale: dalla storia del dott. Bates alle sue ricerche, dalla struttura del metodo ai disegni e scritti da utilizzare per svolgere i tanti esercizi di movimento oculare e di tipo mentale previsti.

In modo autonomo e con poca spesa puoi raggiungere risultati davvero imprevedibili e duraturi.

Giorgio Ferrario - Laureato in Scienze Motorie, è insegnante di metodo Bates riconosciuto dall’AIEV (Associazione Italiana per l’Educazione Visiva), è direttore della Scuola Bates EdV, membro della Commissione Tecnica AIEV e insegnante di metodo Bates per la stessa. Insegna il metodo Bates in Italia attraverso seminari esperienziali e residenziali, corsi di formazione per i futuri insegnanti e di aggiornamento per gli insegnanti già formati, direttamente presso il proprio studio. Dal 1991 è anche assistente professionale del metodo Fiorella Rustici.

The Proof - La Prova di James F. Twyman (Libro)




The Proof - La Prova
Un programma di 40 giorni per raggiungere la propria unicità Libro  Isbn: 9788863861419
Anno pubblicazione: 2011 Pagine 260




Disponibile per l'acquisto su MylifeStore.it


Ebook: Scarica Gratis l'Anteprima





lo sai che siamo tutti collegati da un filo invisibile?

Lo spiega James Twyman nel suo nuovo libro La Prova, in cui attraverso 40 esercizi ci fa percorrere un viaggio di scoperta dell'Unità a cui tutti apparteniamo.

Si tratta di una Unità spirituale che abbraccia tutti noi dispensando gioia e felicità. In pratica questa è la risposta di Twyman alla ricerca del senso vero della vita.

Come trovare il libro giusto per programmare vacanze ad hoc tutto l’anno

Vi segnalo questo libro perché essendo in tempo di vacanze può esservi utile per scoprire nuove mete o capire dove organizzare un viaggio da soli o in compagnia.


Il libro è “Viaggiare. Mete da sogno per tutto l’anno” edito da Mondadori. Mi ha colpito per due motivi. Il primo è che non è il classico libro da acquistare poco prima delle vacanze estive e poi riporre su uno scaffale in attesa dell’estate seguente. Proprio questo è il bello di questo libro, si possono organizzare viaggi per tutto l’anno.

ComunicAmore di Luigi Milano (eBook)

EBOOKCompralo su Bruno Editore 
Impara a Relazionarti con gli Altri grazie al Rivoluzionario Strumento dell’Amoredi Luigi Miano La comunicazione è l'essenza della vita di ogni individuo. ComunicAmore è l’altra frontiera della comunicazione, è la vera rivoluzione, la strada opposta a quella dell’individualismo spietato.

Scopri le tecniche per parlare agli altri con amore e attuare il vero cambiamento di te stesso verso la felicità.

Ebook 99 Pagine,
PDF+EPUB ISBN: 9788861743601

Scarica Gratis l'Anteprima






Noi nasciamo con intenti amorevoli e liberi dai condizionamenti.

 Poi succede che gli adulti hanno la supponenza di voler sbarrare la libera espressione di un amore straordinario.

04 ago 2011

Come sapere quali servizi usiamo di Google

Se utilizzate Google sapete che oltre al motore di ricerca esistono molti servizi ad esso collegati, dalla posta alle immagini, fino al nuovo pulsante +1, recentemente introdotto e che aprirà la strada ad un nuovo social network firmato Google.


Però, magari vi capiterà di non ricordare quali servizi Google avete o state utilizzando, perché ad esempio Google comprende anche i blog ed in particolare la piattaforma di Blogger. Mettiamo che avete creato più blog e non ricordate il nome di uno, oppure ne avevate avviato uno molto tempo fa e non sapete più come trovarlo, ebbene è possibile rintracciare questa e molte altre informazioni grazie ad un sito, Google Dashboard.


Per iniziare vi basta digitare “Google Dashboard” proprio sul motore di ricerca di Google, cliccare sul primo risultato e apparirà una schermata. Probabilmente nella finestrella è già inserita la vostra mail, però dovete scrivere la password. Scrivetela, per questioni di privacy a volte Google la richiede di nuovo anche se avete già effettuato l’accesso, ma scrivetela senza problemi.


Siete indirizzati ad una pagina, che in pratica riepiloga tutti i servizi che avete usato o state usando attualmente con Google. Ma cosa si vede? Per prima cosa i dati del vostro account Google e i siti che sono autorizzati ad accedere all’account. Questa non è una cosa da poco, perché potete trovare siti che voi avete autorizzato ma a volte anche alcuni di cui non ricordavate l’esistenza e che magari si sono “aggregati” senza che voi lo sapeste. Nessun problema, in tal caso basta cliccare sulla revoca per eliminare quell’autorizzazione.


Poi, nella parte “Io sul Web” potete visualizzare il vostro profilo, ed è qui che potete vedere quanti e quali +1 avete cliccato finora. Se vi siete sempre domandati dove vedere i +1 che avete cliccato, accedete al profilo e vedete subito una sezione denominata appunto +1. Li vedete tutti, in fila, se ce ne fosse uno o più di uno che volete eliminare potete cliccare sulla crocetta in alto a destra e rimuoverlo, oppure barrando il quadratino in alto fare in modo che i +1 siano visibili nel vostro profilo, quindi visibili anche agli altri.


Più sotto, ecco tutte le vostre attività con Blogger. Compaiono ad esempio quanti blog avete creato sulla piattaforma in un elenco, oppure le persone che seguite sempre sui blog, partendo dal blogger più recente.


Se usate Gmail, ovvero la mail di Google per comunicare, troverete le informazioni relative alla posta in arrivo, ai messaggi, mentre potete visualizzare anche la cronologia web, i contatti, se avete utilizzato Google SketchUp per realizzare modelli in 3D, le info su Google Buzz se l’avete attivato oltre alle informazioni su altri servizi che potreste aver usato, come il canale Youtube, Google Analitycs per le statistiche di un sito o blog, Picasa per le immagini, Google Adsense e molto altro.


Inoltre, accanto ad ogni voce trovate la possibilità di gestirla ed eventualmente di apportare modifiche. Insomma con Google Dashboard potete ricordare in un attimo e tenere sott’occhio tutto ciò che avete usato firmato Google, cambiarlo, monitorarlo, capire se c’è qualcosa che non va o se volete accedere ad altri servizi.


Lara Zavatteri



Leggete il libroGoogle e gli altri
Come hanno trasformato la nostra cultura e riscritto le regole del business” di John Battelle



DESCRIZIONE

Esistere oggi significa essere nell'indice di Google. La ricerca on-line si è infatti trasformata in qualcosa di diverso da un semplice servizio. È una nuova modalità con cui ci rapportiamo alla conoscenza, è la forma mentis dell'uomo contemporaneo.

Questa è la storia di Google, rivoluzionario motore di ricerca sia per la tecnologia che ne costituisce la base sia per la straordinaria fortuna di un'azienda la cui notorietà è pari oggi a quella delle grandi multinazionali americane. Ma è anche la storia degli altri motori di ricerca, da Yahoo ad AltaVista, e degli effetti sulla nostra vita e sul mondo del business di uno dei fenomeni più stimolanti del nostro tempo.

03 ago 2011

Come “aggiustare” un blog che non va

Da un po’ hai creato un blog ma vedi che non è seguito e non sai il perché. I motivi possono essere molti, tenendo conto poi del mare magnum di Internet in cui i blog prolificano come funghi. Ecco alcuni consigli per migliorare il tuo blog.



1) Può sembrare sciocco, ma anche per i blog l’occhio vuole la sua parte. Quindi, se hai creato un blog dalla grafica poco accattivante, parti da quella per migliorare il tuo spazio web. Non vanno bene blog troppo scuri, danno l’idea di tetro e difficile da leggere, ne quelli in cui per esempio per i tipi di caratteri utilizzati si fatica a leggere le parole e il contenuto. Vai sulle impostazioni o sul design del tuo blog, sicuramente potrai avere a disposizione altre varianti sia come temi, colori e stili per lo scritto. Fai delle prove in anteprima prima di applicare al blog, ma comunque ricorda che puoi cambiare in qualsiasi momento.


2) Anche le immagini sono importanti. Leggere a video i post, specie quelli più lunghi, può stancare. Allora, scegli una bella immagine e aggiungila. Deve essere pertinente al tema che tratti nel post nonché abbastanza grande. Se vai su Google Immagini e nella casellina di ricerca immetti il nome di ciò che vorresti aggiungere, vedi subito i risultati di ricerca. Per un risultato migliore clicca sulla colonna di sinistra su “medie” o grandi” per quanto riguarda le dimensioni. Inoltre le immagini spezzano il testo e lo rendono più scorrevole.


3) Lo stesso contenuto può essere poco attraente. Quando i blog sono nati erano soprattutto dei diari online, ma poco per volta sono stati sostituiti da blog tematici. Anche se non sei un esperto, cerca di capire di cosa vuoi che parli il tuo blog, fai in modo insomma di dare una rotta al tuo blog e di parlare nello specifico di un determinato argomento.


4) Cerca di aggiornare più spesso che puoi il tuo blog. Google e i motori di ricerca apprezzano i blog che pubblicano post con frequenza, per cui cerca di farlo anche tu.


5) Fai che il tuo blog sia utile. Fornisci informazioni ai tuoi lettori, anche se hai creato un blog per promuovere un tuo libro o ebook, ad esempio mettendo a disposizione gratis dei report da scaricare gratis affinché i lettori possano farsi un’idea di cosa parla il libro.


6) Iscrivi il tuo blog sui blog o siti che ti consentono di farlo gratuitamente, o al massimo pubblicando un loro banner all’interno del tuo blog. Basta cercare “inserisci blog gratis” su Google per trovarne molti


7) Usa i social network, non solo Facebook ma anche Twitter, Myspace o altri per creare un tuo profilo e far conoscere il blog.


8) Resta aggiornato, leggi sia in Internet sia su giornali e riviste specializzate ciò che riguarda il mondo dei blog, il Seo (tecniche per il posizionamento) e ciò che concerne la tematica del tuo blog.


9) Guarda cosa fanno gli altri. Esplora blog, siti e forum per capire come gli altri possessori di blog riescono ad attirare visite e a farsi conoscere.



Lara Zavatteri

Leggi l’ebook “Io Bloggo” di Marta Traverso


EBOOK

DESCRIZIONE

Esprimi la tua personalità online! Attraverso la lettura di questo ebook imparerai a conoscere gli strumenti che internet ti mette a disposizione per definire meglio la tua personalità: dalla scrittura sul blog ai social network, scoprirai come metterti in gioco, stringere nuovi contatti e conoscere meglio te stesso.

Come scrivere un comunicato stampa sul tuo blog

Se hai un blog su qualsiasi piattaforma e sta andando bene, puoi segnalarlo ulteriormente utilizzando un comunicato stampa, ad esempio rendendo note le statistiche del blog stesso. Ecco alcuni consigli.



Mettiamo che il tuo blog, oppure il tuo sito, abbia ottenuto molte visite. Potrebbe essere un modo per pubblicizzare ancora di più il tuo blog, in pratica rendendo noto che le persone ti seguono e leggono ciò che scrivi e così invogliandone altre a fare lo stesso. Puoi ad esempio partire dalle statistiche.


Se hai utilizzato Blogger per creare il tuo blog la funzione statistiche è presente da qualche mese. Ti permette di capire subito quante persone hanno visitato il blog in un determinato arco di tempo, ad esempio nell’ultimo mese, ma anche di comprendere all’istante molti altri dati. Uno di questi è la provenienza degli utenti sia in termini di nazionalità (si collegano dall’Italia, dagli Stati Uniti o da altri Paesi) sia in termini riferiti ai siti dai quali sono partiti per arrivare al blog.


Inoltre, puoi vedere anche quali parole hanno utilizzato per cercare il tuo blog, vale a dire quali etichette “o “tag”) hanno inserito su Google o su un altro motore di ricerca per trovare il blog. In questo modo puoi capire anche se il tipo di etichette che inserisci al termine dei tuoi post è corretto e insomma cosa c’è eventualmente da cambiare.


Se il tuo blog sta andando bene, puoi farti pubblicità con un comunicato stampa. Inizia da un file di word dove scriverai il titolo, il contenuto e gli eventuali tag. Per il titolo meglio che non sia troppo lungo ma che riassuma il perché del comunicato, ad esempio “tot visite per il blog nomeblog di tuonome”, per il contenuto inizia spiegando quante visite hai avuto, poi puoi approfondire aggiungendo gli elementi elencati sopra, ad esempio da dove arrivano i tuoi visitatori in termini di nazionalità.


Spiega di cosa parla il tuo blog, sia per essere più completo sia per far capire subito ai lettori che non ti conoscono a che pubblico ti rivolgi. Non dimenticare qualche tuo nota biografica e il link per accedere direttamente al blog. Infine, pensa ai tag da mettere.


Fatto questo puoi trovare molti servizi in Internet che ti consentono di pubblicare online il tuo comunicato, è praticamente istantaneo Comunicati Stampa Gratis dove una volta finito di inserire la notizia la vedi subito online. Ma puoi trovarne altri cercando su Google “comunicati stampa gratis”. Alcuni pubblicano il tuo comunicato dopo alcuni giorni, altri danno anche la possibilità di inserire allegati.



Una volta pubblicato, riprendi la notizia con un link o un post apposito sul tuo blog e naturalmente su Facebook o altri social network dove sei iscritto. Puoi pensare di pubblicare un comunicato stampa anche in occasioni particolari, ad esempio quando il tuo blog raggiunge qualche traguardo: un anno o più, o un certo numero di post. Tutto può diventare utile per divulgare il tuo blog e farti pubblicità! Ricorda che con un comunicato da un lato rafforzi l’immagine del tuo blog con gli utenti che già ti seguono, dall’altro puoi provocare curiosità in nuovi utenti che possono diventare dei lettori fissi.

Lara Zavatteri


EBOOK
Leggi l’ebook Ufficio Stampa. Come comunicare con la stampa per ottenere visibilità sui mezzi di comunicazione” di Clotilde De Meo.




DESCRIZIONE

Comunica con la stampa da professionista! Impara i segreti per scrivere un comunicato stampa interessante e le tecniche per riconoscere e trasmettere notizie utili ai tuoi obiettivi. Specializzati nei rapporti con i giornalisti e diventa l’addetto stampa più apprezzato del settore!

02 ago 2011

Il Meglio di Te con il Coaching - Antonella Rizzuto, Alessio Roberti

Il Meglio di Te con il Coaching
LIBRO
Compralo su il Giardino dei Libri
Il libro giusto al momento giusto!


Ad agosto arriva in libreria Il Meglio di Te:
dalla scintilla al reale cambiamento insieme a due Coach d'eccezione

A che punto sei della tua vita? Hai tutto perfettamente sotto controllo o senti il bisogno di fare un po' d'ordine? Sei soddisfatto al 100% o c'è qualche aspetto che desideri migliorare? Stai dando il massimo o sai che hai ancora delle risorse da far fruttare?

Se leggendo queste domande hai sentito accendersi almeno una lampadina, allora fermati perché sei arrivato nel posto giusto. Grazie a questo libro potrai vivere l'avventura più emozionante che tu possa immaginare: un viaggio alla vera scoperta del Meglio di Te.


Un incredibile percorso che ti porterà a:

Luna Rossa - Miranda Gray

Luna Rossa
LIBRO
Capire e usare i doni del ciclo mestruale - Nuova edizione aggiornata

Risveglia la tua meravigliosa natura femminile e riscopri il tuo corpo e i suoi ritmi! Liberati dai condizionamenti e dalle restrizioni sociali.

In una società che non offre né una guida, né le strutture per capire le sensazioni e le esperienze che il ciclo mestruale comporta, questa opera unica e straordinaria svela gli strumenti con i quali le donne possono prendere coscienza del proprio ciclo e comprendere le energie che a esso sono associate, liberandole dai sensi di colpa e dal sentimento di inadeguatezza.
Grazie all’analisi di sensazioni, atteggiamenti e stati d’animo, ogni donna potrà prendere consapevolezza del proprio ciclo e di come questo influenzi la sua vita, imparando a esaltare le qualità e le forze che contraddistinguono ogni fase del periodo mensile, vivendolo in piena armonia.

In questa affascinante opera di Miranda Gray, miti, simboli e leggende guidano alla scoperta di antichi insegnamenti e immortali saperi, mentre esercizi pratici e visualizzazioni conducono a quel mondo interiore che è presente in ogni donna e che aspetta solo di essere dolcemente risvegliato e valorizzato.

Miranda Gray, scrittrice ed illustratrice, ha dato il suo contributo per numerosi testi nel campo dell’auto-aiuto, del folklore e della spiritualità. Compralo su il Giardino dei Libri

Il Potere delle Premonizioni - Larry Dossey

Il Potere delle Premonizioni
LIBRO
Conoscere il futuro può cambiare la nostra vita

Un sogno spinge una madre a togliere il figlio dalla culla, un'ora prima che un lampadario vi cada sopra. Più di una dozzina di persone non si presentano alle prove del coro, cosa mai avvenuta prima, proprio la sera in cui la loro chiesa esplode. La visione di alcuni aerei che si schiantano contro degli edifici spinge una madre a cancellare il viaggio di famiglia a Disney World, l'11 settembre 2001. Si tratta di semplici coincidenze, o c'è dell'altro che dobbiamo capire meglio?



A questa domanda il Dott. Larry Dossey risponde attraverso il suo nuovo libro Il potere delle premonizioni. Quando era ancora al primo anno di pratica medica Dossey ebbe per una settimana delle premonizioni sui suoi pazienti, che si rivelarono tutte corrette. Ma così come erano venute, le premonizioni cessarono: "Era come se l'universo avesse riagganciato il telefono dopo aver recapitato un messaggio", scrive l'autore nell'introduzione. "Da quel momento, il mio lavoro divenne spiegare quel messaggio: cosa che cerco di fare in questo libro".

Oltre a esporre un'analisi dei singoli casi, Il Potere delle Premonizioni fornisce una panoramica sulle ricerche scientifiche dimostranti che l'uomo possiede la facoltà di conoscere il futuro. Questo è un libro sia per la mente scettica che per il cuore fiducioso, in quanto l'autore ha il raro dono di possedere entrambi.

"Chiunque desideri conoscere il significato più profondo della propria esistenza dovrebbe leggere questo libro. Ancora una volta, Larry ha scritto un classico all'altezza della sua fama di pioniere." - Deepak Chopra

Il medico Larry Dossey è tra gli studiosi che più hanno contribuito ad avvicinare scienza e spiritualità. È l’autore di Healing Words, libro best seller secondo le classifiche del New York Times e primo serio tentativo di determinare gli effetti della preghiera sulla guarigione. Tiene conferenze in tutto il mondo sui rapporti tra mente, spiritualità e salute. Compralo su il Giardino dei Libri


Kryon - I 12 Strati del Dna di Lea Carroll, Kryon

Kryon - I 12 Strati del Dna
LIBRO
Un Insegnamento Metafisico per sviluppare la Maestria Interiore


Questo è il libro che tutti i lettori di Kryon aspettavano da tempo.

“Non leggete questo libro se desiderate soltanto aggiungere altre cose all’elenco di quelle che già conoscete. Leggetelo, invece, con l’idea che c’è ancora moltissimo da scoprire su voi stessi” Lee Carroll


Il DNA che la scienza ha riconosciuto come attivo è solo il 4%, mentre ancora non si conoscono le caratteristiche e le funzioni del restante 96%, che per tale motivo è stato definito “DNA spazzatura”. In queste pagine Kryon ci rivela che in questa parte sconosciuta si cela il mistero della maestria Umana, gli attributi divini che una volta scoperti e padroneggiati ci permettono di realizzare pienamente i potenziali che Dio ha previsto per l’Essere Umano.


Di ogni singolo strato vengono presentate le funzioni, l’influenza che esercita sulla persona e gli strumenti che in esso troviamo per vivere una vita piena di salute, comprensione e serenità. Tutto ciò è di grande importanza per la propria crescita spirituale, elemento irrinunciabile per ogni vera realizzazione personale.

Un’ opera unica nel suo genere che si può considerare come la “sintesi” degli insegnamenti di Kryon canalizzati da Lee Carroll per oltre vent’anni.

Lee Carroll, californiano, laureato in Ingegneria e imprenditore, ha vissuto la vita di ogni comune uomo d'affari americano del XX secolo fino al 1989, quando, a 48 anni, ebbe la prima comunicazione di Kryon. Assolutamente estraneo a ogni conoscenza new-age, decise di pubblicare i messaggi che aveva ricevuto solo tre anni dopo. Nel 1993 vennero pubblicate le prime canalizzazioni nel Libro I, I Tempi Finali, nel quale l'entità angelica che si presentava con il nome di Kryon forniva informazioni inedite e profonde sul cambiamento di coscienza che in quegli anni stava iniziando a manifestarsi. Da allora i messaggi di Kryon/Lee Carroll sono stati raccolti in 11 libri tradotti e pubblicati in 17 diverse lingue. Ciascuno di essi è un best-seller che gode di una strepitosa accoglienza da parte di un pubblico sempre più ampio.

Kryon è un'entità le cui canalizzazioni sono sempre più famose e diffuse in decine di lingue. Le informazioni che fornisce sono uniche e inestimabili. Ma ciò che soprattutto colpisce chi legge i suoi libri è il mix di straordinaria dolcezza e forza che questi messaggi rassicuranti comunicano.

Lee Carrol è il channel di Kryon. Giornalista e conferenziere di fama internazionale.

Compralo su il Giardino dei Libri

01 ago 2011

Una Cavallina Disubbidiente - Pippa Funnell


Una Cavallina Disubbidiente
Libro
A Silver Shoe Farm c'è una nuova arrivata: si chiama Pepper ed è una bellissima pony da concorso. Come promette il nome però, ha un caratterino tutto pepe: fa ogni genere di dispetti alla sua padroncina e disubbidisce di continuo.

Grazie al suo intuito speciale, Tilly capisce che il vero problema non è lei ma la sua padroncina. Riuscirà ad aiutarle entrambe?

Compralo su il Giardino dei Libri


Raperonzolo - Stefano Bordiglioni, Raffaella Bolaffio

Raperonzolo
LIBRI
Una classica fiaba dei fratelli Grimm riscritta da Stefano Bordiglioni.

C'erano una volta due poveri contadini, un uomo e una donna, tristi perché non avevano figli. Poi un giorno la donna disse al marito che dentro di lei cresceva un bambino. Per qualche giorno la felicità abitò nella loro casa, poi però iniziarono i guai...

Compralo su il Giardino dei Libri

Il Pesciolino d'Oro - Stefano Bordiglioni, Francesco Zito

Il Pesciolino d'Oro
LIBRI
Una classica fiaba di Aleksandr Puskin riscritta per i più piccoli.

In una piccola casetta vicino al mare, vivevano in grande povertà un vecchio e sua moglie. Il vecchio fabbricava reti e pescava. Ma pochi pesci, solo quelli necessari per poter tirare avanti.
Un giorno, però, tirando su la rete, si accorse che era molto pesante. Pensava che fosse piena, invece dentro c'era solo un pesciolino d'oro.

Compralo su il Giardino dei Libri

Un Cavallo Coraggioso - Pippa Funnell

Un Cavallo Coraggioso
LIBRO
Tilly non riesce a stare lontana dai cavalli neanche in vacanza! Quando trascorre una settimana al mare con la famiglia di Brook, stringe un legame speciale con un pony molto sensibile, Nettuno. Grazie a lui Megan, una ragazzina afflitta da un'istintiva paura dei cavalli, capirà di quali eroiche imprese sono capaci... soprattutto se in sella c'è Tilly.

Compralo su il Giardino dei Libri

Come scoprire l’ecomuseo Piccolo mondo alpino in val di Peio (Trentino)

Un ecomuseo è una sorta di museo a cielo aperto di un territorio, dove si possono scoprire aspetti diversi legati a quella comunità. Vi parlo oggi dell’ecomuseo “Piccolo mondo alpino” che si trova in val di Peio, in Trentino.



L’ecomuseo propone varie iniziative in collaborazione con l’associazione di ricerca etnografica Linum (che sta per Lavorare insieme per narrare gli usi della montagna) tra cui le visite guidate a casa Grazioli. Si tratta di un’abitazione ubicata nella piccola frazione di Celentino che testimonia l’evoluzione del vivere contadino della gente del posto.

La val di Peio infatti, come la val di Sole e la val di Rabbi in genere, fino agli anni Settanta del Novecento viveva grazie ad un’economia quasi esclusivamente basata su agricoltura ed allevamento, solo in seguito con il boom del turismo questi settori sono stati in gran parte abbandonati, anche se ora si stanno riscoprendo.

Casa Grazioli è appunto una casa contadina che salvo gli interventi necessari per la sua manutenzione non è stata toccata: esiste ancora l’antico focolare, ma anche il forno dove si cuoceva il pane che una volta si faceva in casa.

Casa Grazioli è anche il punto di partenza del percorso etnografico Linum che prevede una camminata tra boschi e prati di circa due ore, con molte cose da scoprire, tra cui alcune chiesette, pannelli sulla gestione del bosco, i tipici masi delle valli, per arrivare alla casa dell’ecomuseo, sempre a Celentino. Qui è stata ricostruita una “stua” ovvero un’antica camera ed è presente un laboratorio permanente di tessitura, dove si organizzano anche laboratori e corsi.

Un’altra iniziativa è “Centrale aperta”, una giornata in cui viene aperta al pubblico la centrale idroelettrica di Pont nel paese di Cogolo, con visite guidate da parte di Hydro Dolomiti Energia che permettono di scoprirne la funzione e tutte le caratteristiche mentre all’esterno sono presenti dimostrazioni sulla lavorazione del lino, della lana e del legno. Il 12 agosto è prevista la seconda uscita.

Ecomuseo e Linum organizzano poi anche escursioni sul territorio. Una delle più suggestive è quella in val Comasine nell’antico bosco di larici, con alberi centenari. Sul territorio potete trovare anche il museo etnografico del legno nel paese di Celledizzo con la possibilità di scoprire tutto sulla lavorazione di questo materiale e non solo, il museo della prima guerra mondiale a Peio paese, mentre per assaggiare i prodotti tipici potete fare un salto tutte le mattine sempre a Peio paese, all’ultimo caseificio turnario del Trentino (cioè per la lavorazione a turni) dove si producono burro e formaggi grazie all’allevamento di pecore e capre, uno dei pochi rimasti in Trentino.

Se avete in programma una visita o una vacanza in val di Peio potete richiedere del materiale all’Ufficio informazioni con sede a Cogolo, visitare il sito linumpeio.it  mentre su Facebook recentemente è stata aperta anche una pagina dell’ecomuseo, dove trovare tutte le notizie e chiedere anche informazioni, basta cercare “Ecomuseo della val di Peio “Piccolo mondo alpino”.

Tante iniziative per scoprire le tradizioni, la natura, l’arte di un territorio da non farsi sfuggire se visitate la valle.



Leggete il libro Gli ecomusei. La cultura locale come strumento di sviluppo” di Silvia Vesco

DESCRIZIONE
L'Italia è un appassionante laboratorio per la formazione di una vera disciplina di ecomuseologia, finalmente separata e chiaramente distinta dalla museologia tradizionale. Essa dispone di un notevole numero di casi, di uno spettacolare dinamismo creativo, di una letteratura scientifica e tecnica che sta diventando significativa. E' da rimpiangere che questa disciplina non sia ancora oggetto di insegnamento.

I responsabili politici e associativi, i coordinatori e i loro collaboratori, i volontari che lavorano sul territorio, i partners esterni e in particolare i professionisti del turismo, hanno bisogno di contare su delle basi teoriche e di usufruire di un minimo di apprendimento per poter assumersi le proprie responsabilità in condizioni ottimali. Find all the info that you need about " tips for penny auction sites dealdashtips " at http://dealdashtips.com Visit http://www.mobalon.com to find out more regarding Android app online


If you are not interested in trace cell phone number , then you have already missed a lot.

If you are not interested in Termite Control Orange County , then you have already missed a lot.

If you are not interested in general merchandise , then you have already missed a lot. Find all the info that you need about " hotspot software starthotspot " at http://www.starthotspot.com

Ras - Snatam Kaur

Ras
CD
Fra le più seguite interpreti del panorama musicale dedicato al benessere, Snatam Kaur torna con il suo nuovo, splendido album intitolato “Ras”, termine sacro che tradotto significa l’essenza ultima del nome di Dio. Il canto di Snatam Kaur è aperto e capace di comunicare una costante ricerca del divino, in tutte le sue forme.

Accompagnata da Manose al flauto, Beji Wertheimer all’esraj, Thomas Barquee alle tastiere e Sat Nam Singh Ramgotra alla tabla, la voce della cantante è un nettare dolce che si offre spontaneamente all’ascoltatore, senza imporsi, ma semplicemente schiudendo le porte di regni lontani dalla realtà.
“Ras”, con la sua ricca proposta di musiche devozionali, mantra kundalini e canti sacri è un’imperdibile colonna sonora per sessioni di yoga o per acconmpagnare la meditazione.

 crea una musica caraterizzata daprofondità spirituale che trae la propria linfa vitale da un’esistenza da sempre consacrata all’amore per la conoscenza dell’interiorità umana. Fin da bambina i genitori di Snatam Kaur hanno avvicinato la figlia alla tradizione sikh insegnata dal grande guru Yogi Bhajan; crescendo la musicista si è dedicata allo studio ed alla pratica della meditazione, senza trascurare la sua passione per la musica che la portò ad imparare a suonare violino, chitarra e percussioni, allenando contemporaneamente la sua straordinaria voce.

Compralo su il Giardino dei Libri


Dallo Spirito al DNA - Seminario in DVD di Emil Dobrea

Dallo Spirito al DNA - Seminario in DVD
DVD
Una visione olistica dell'uomo

Questo seminario spazia dall’infinitamente grande (universo, amore) all’infinitamente piccolo (il DNA) e dall’immanifesto (Spirito) al manifesto (corpo umano). L’infinitamente piccolo diventa, come nella dinamica dei frattali, uno specchio della bellezza e della perfezione del tutto.

Una visione olistica dell’uomo, che tiene conto della sua multidimensionalità e dei suoi collegamenti con l’universo. Tutto ciò spiegato alla luce delle più recenti acquisizioni in materia di fisica quantistica.



Una visione della malattia come percorso di crescita e di una medicina che rispecchi la bellezza e la natura spirituale dell’uomo. Per finire, una novità assoluta per l’Italia, gli studi dello psichiatra David Hawkins sulla coscienza umana che offrono una chiave di lettura dell’evolvenza esperenziale e che sono capaci di toccare l’animo umano nel profondo.

È un DVD ricco di contenuti che sfiora tanti temi di grandissimo interesse per persone alla ricerca di se stessi. Capace di soddisfare il bisogno di sapere, di incuriosire e di aprire la mente ed il cuore verso nuovi orizzonti.


Emilian Dobrea, Medico-chirurgo, specializzato in ostetricia-ginecologia ed endocrinologia presso l’Università di Bucarest. Ha frequentato i corsi di Medicina Funzionale nella prestigiosa clinica di Città del Messico. Ha ottenuto la specializzazione in Medicina Funzionale in Germania. Specializzato anche in Biorisonanza e Medicina Ambientale. Consulente medico presso diversi ospedali europei e americani. Collabora con Istituti di ricerca internazionali. Consulente scientifico di alcune società di ricerca e produzione di apparecchiature di diagnosi e terapia. Relatore in diversi convegni nazionali ed internazionali. È un ricercatore che ha coniugato la medicina ortodossa e le moderne metodologie diagnostiche con una visione olistica dell’individuo.

Compralo su il Giardino dei Libri