Analfabeti sonori: Musica e presente (Vele) di Carlo Boccadoro



L'avvento di Internet ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nel mondo della musica. L'opportunità strabiliante di usare linguaggi musicali provenienti da ogni tempo e luogo ha rimescolato il concetto stesso di composizione, aprendo un ampio ventaglio di fusioni stilistiche e contaminazioni. Ciò presuppone grande responsabilità da parte del compositore, nonché il rischio di incorrere nell'esplorazione superficiale di un catalogo cosí pericolosamente vasto, smarrendo un requisito fondamentale: il senso critico. La soglia di attenzione e la capacità di concentrazione diminuiscono progressivamente di fronte alla logica di Spotify, un incessante crossover tra generi, che intacca l'archetipo di «storia musicale». I componimenti che richiedono un tempo d'ascolto lungo e ponderato mal si conciliano con questo metodo spasmodico. È ancora possibile qualche forma di resistenza alla continua accelerazione della fruizione musicale, arrestando cosí la nostra trasformazione in veri e propri analfabeti sonori?

Dettagli prodotto


  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 195 KB
  • Lunghezza stampa: 96
  • Editore: EINAUDI (18 giugno 2019)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano

Commenti

Post popolari in questo blog

Verità Negate sui contatti alieni (... il libro che ha ispirato il documentario Unacknowledged)

Come le invenzioni del 2023 cambieranno il mondo (e la tua vita)

GUADAGNI STRAORDINARI CON CHATGPT: il libro che ti svela l’arma segreta dell’intelligenza artificiale per moltiplicare il tuo reddito