16 mar 2016

Lo Straordinario Metodo di Guarigione Naturale della dott.ssa Shatalova!

Il Metodo di Guarigione Naturale fondato su un'alimentazione vegetale, esercizi di respirazione, attività fisica e organismo temprato... in grado di garantirci
longevità, benessere psicofisico e tanta salute!

lo sai che l'essere umano è concepito per rimanere in vita fino a 150 anni?

Sembra impossibile... eppure il corpo è estremamente longevo ma, a causa delle nostre abitudini sbagliate, l'invecchiamento inizia già a 60 anni.

La dottoressa Galina Shatalova ha elaborato uno straordinario Metodo naturale per ritrovare uno stato di piena salute e benessere.

L'efficacia del metodo è davvero sorprendente e applicarlo è semplicissimo.

Basandosi su buone pratiche quotidiane, le uniche caratteristiche necessarie sono buon senso e forza di volontà.

Prediligendo un'alimentazione vegetale e praticando esercizi di respirazione, attività fisica e esercitazioni quotidiane per temprare il fisico, riuscirai a riconquistare un benessere totale.

Ispirato ad un ciclo di conferenze che l'autrice ha tenuto a Kazan' per un pubblico di scienziati, questo libro si classifica a pieno titolo tra le letture irrinunciabili per chiunque desidera curarsi in modo completamente naturale.

Sei pronto a ritrovare longevità, benessere psicofisico ed energia?

Il Metodo di Guarigione Naturale Galina Shatalova Il Metodo di Guarigione Naturale
Come recuperare una forma perfetta con: alimentazione naturale, attività fisica, respirazione corretta, organismo temprato
Galina Shatalova

Compralo su il Giardino dei Libri


In che cosa consiste il Metodo
(estratto dal libro)

"Le colonne portanti su cui si fonda la struttura del Metodo di guarigione naturale sono la salute spirituale, mentale e fisica. E vi prego di notare che al primo posto ho messo proprio la salute spirituale dell'individuo.

Che cosa significa per me? Prima di tutto, assenza di egoismo, voglia di esprimersi nel lavoro creativo per il bene della società, tolleranza, desiderio di unità con la natura (nel senso più ampio del termine), comprensione delle leggi di armonia tra tutti gli esseri e del principio dell'etica vivente, dell'amore universale.

In altre parole, una persona sana dal punto di vista spirituale, nella sua condotta si attiene ai principi di bontà e di amore, non vive per se stessa a scapito degli altri ma si considera loro pari e dimostra cura nei confronti di ciò che la circonda (...).

Se volessimo riassumere l'idea di fondo di questo paradigma, potremmo dire che qualunque sistema è vitale se è composto da sottosistemi interconnessi che si scambiano informazioni.

Se in qualche sottosistema regnano ordine e armonia, quest'informazione viene trasmessa attraverso i canali di comunicazione per agevolare lo sviluppo stabile e armonioso degli altri sottosistemi.

Viceversa, caos, violenza e disarmonia in un solo sottosistema comportano una reazione negativa anche negli altri e destabilizzano la situazione. Ne consegue che il sistema può addirittura cessare di esistere.

Ma è l'interruzione dei canali di comunicazione tra i vari sottosistemi che determina le conseguenze più catastrofiche e conduce inevitabilmente alla morte dell'intero sistema. Oggi ci troviamo proprio alla vigilia di questo fenomeno, poiché la comunicazione tra due sottosistemi, ovvero comunità umana e natura, è fragile ed estremamente disturbata.

Ecco perché parte integrante del mio lavoro, e di quello delle persone che credono in me e hanno fiducia nel mio Metodo consiste nell'insegnare a stabilire buoni rapporti con gli altri e con la natura, in tutta la sua grandezza e varietà.

La salute spirituale è in stretta connessione con quella mentale.

Con questo concetto intendo sottolineare la presenza di una collaborazione armoniosa tra conscio e inconscio.

Il cervello umano garantisce la sopravvivenza e il funzionamento dei sottosistemi costituiti dagli organi separati che compongono il nostro corpo. La responsabilità di questo ricade sulle strutture del sistema nervoso centrale associate all'inconscio, le quali sono piuttosto stabili e fungono da speciali dispositivi di controllo automatico.

Ma benché l'uomo la pensi in modo diverso, il corpo umano si trova in un rapporto di totale dipendenza rispetto all'ambiente circostante, e l'individuo deve quindi essere sensibile ai cambiamenti che riguardano la natura e accertarsi che queste alterazioni non costituiscano un pericolo per la sua stessa esistenza. Il nostro lato cosciente è progettato per svolgere la funzione di “custode” e controllore.

In questo modo, l'unità di conscio e inconscio garantisce la stabilità dell'organismo e dei meccanismi specifici di adattamento all'ambiente che esso ha ereditato e, al tempo stesso, ne determina la ricettività rispetto ai cambiamenti e la flessibilità di adattamento.

Questo è, naturalmente, uno schema molto semplificato che non prende in considerazione tutte le varie funzioni del cervello umano. Ma ho messo in evidenza proprio quest'aspetto, vista la sua rilevanza rispetto all'argomento della nostra discussione.

Infine, l'ultimo componente della triade è la salute fisica. Si tratta dell'indicatore più difficile da studiare, soprattutto perché, al giorno d'oggi, è molto raro incontrare una persona del tutto sana.

La nostra civiltà distorta infligge colpi devastanti per la salute dell'essere umano quando è ancora nel suo sviluppo embrionale. Ecco perché, già al momento della nascita, nella memoria genetica del bambino sono contenuti i germi delle future malattie. E proprio per questo che il recupero della salute fisica è un processo difficile da mettere in atto, sia per il corpo che per la mente.

Fin qui ho descritto a grandi linee i tratti principali del mio Metodo e ho illustrato gli obiettivi che intendo raggiungere.

Ora, invece, mi soffermerò sui mezzi grazie ai quali si possono ottenere questi e altri risultati (...).

Il Metodo si basa su tecniche e metodi pratici, molti dei quali sono noti all'uomo sin dall'antichità. Sono stati inclusi elementi sia della medicina tradizionale cinese sia di quella indiana, ambedue millenarie, oltre a concetti tratti da diversi sistemi di arti marziali e vari esercizi di respirazione.

Quest'insieme di tecniche è volto a normalizzare i processi vitali dell'organismo, come per esempio respiro, termoregolazione, attività mentale e, soprattutto, alimentazione, che riflette l'intima correlazione tra l'ambiente esterno e la sfera interiore del corpo umano.

Tra i bisogni vitali dell'individuo la respirazione è il più indispensabile.

La vita comincia con il primo respiro e termina con l'ultimo. Una persona può sopravvivere per alcuni giorni senza bere, per settimane o addirittura mesi senza mangiare, per anni senza muoversi, ma senza respirare non può resistere più di qualche secondo o minuto, nella migliore delle ipotesi.

La respirazione è direttamente collegata alla circolazione sanguigna, all'alimentazione e alla termoregolazione, nella loro interconnessione naturale".


L'Autrice

 
Medico chiururgo, Galina Shatalova ha esercitato la sua professione persino sul campo militare. Ha insegnato nell'Istituto di Perfezionamento per medici e, a partire dal 1961, ha assunto la guida del dipartimento per la selezione e la preparazione dei cosmonauti presso l'Istituto di Ricerche Spaziali dell'Accademia delle Scienze dell'URSS. Galina ha raggiunto la fama internazionale grazie al proprio lavoro. Si è sempre occupata dell'organizzazione di attività informative e pedagogiche, con l'obiettivo di far comprendere alle persone un senso di responsabilità nei confronti della propria salute, indispensabile per il raggiungimento di una longevità creativa.

Galina ha studiato le tecniche psicoterapeutiche antiche e moderne, ma si è anche interessata ai rimedi più efficaci della medicina popolare. In breve, il metodo di guarigione naturale da lei inventato si basa sul trattamento dei malati senza l'impiego di medicinali sintetizzati chimicamente. Studi scientifici postumi ne hanno certificato l'efficacia.