01 gen 2014

Atto giuridico e documento informatico - ebook di Marco Q. Silvi

Atto giuridico e documento informatico - ebook



Formato: Kindle Dimensioni file: 459 KB Lunghezza stampa: 283
Editore: Ledizioni (16 dicembre 2013) Venduto da: Amazon.it
Lingua: Italiano ASIN: B00HCS4Y50

Descrizione
Quale rapporto v’è tra atto giuridico e documento? Se è vero che l’agire nel e per il diritto avviene (normalmente) mediante l’esecuzione di atti di linguaggio, è anche vero che spesso, e soprattutto con l’avvento dell’ITC, il linguaggio tende a ridursi a un insieme di dati e informazioni che immettiamo su pagine web e sistemi informatici. Atto giuridico e documento, in particolare il documento informatico, sono il tema del presente lavoro che si muove su due prospettive diverse ma intrecciate tra loro: (i) quella della filosofia del diritto, che offre strumenti potenti per comprendere la struttura logica e profonda del diritto positivo; (ii) quella dell’analisi della concreta disciplina nazionale sul documento informatico, che consente di “testare” la validità scientifica dei concetti elaborati in sede filosofica.


Potrai iniziare a leggere "Atto giuridico e documento informatico"  sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.

La sicurezza delle informazioni nel contesto evolutivo del binomio comunicazione-informatica - eBook di Nicola Amato

La sicurezza delle informazioni nel contesto evolutivo del binomio comunicazione-informatica - eBook


Formato: Kindle Dimensioni file: 473 KB Lunghezza stampa: 46
Editore: Nicola Amato (8 dicembre 2013) Venduto da: Amazon.it
Lingua: Italiano ASIN: B00H7CHJRQ


Descrizione
Cosa vuol dire “La sicurezza delle informazioni nel contesto evolutivo del binomio comunicazione-informatica”? Sostanzialmente che oggigiorno è necessario considerare la sicurezza delle informazioni nell’ottica della comunicazione. Non ci si può esimere dal parlare di comunicazione quando si ha a che fare con la sicurezza delle informazioni. Questo perché le informazioni sono la materia prima della comunicazione, e parlare di sicurezza delle informazioni vuol dire anche parlare di sicurezza della comunicazione stessa.

Gli argomenti esposti in questo libro sono tratti, e successivamente elaborati e semplificati, per la maggior parte dalle mie lezioni di “Scritture Segrete” fatte agli studenti del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’università Insubria di Varese, nella quale sono stato docente negli anni accademici 2007/2008 e 2008/2009.

La legge (Classici della libertà) - eBook di Frédéric Bastiat

La legge (Classici della libertà) - eBook


Formato: Kindle Dimensioni file: 228 KB Lunghezza stampa: 66
Editore: IBL Libri (14 novembre 2013) Venduto da: Amazon.it 
Lingua: Italiano ASIN: B00GOYVT5Q

Descrizione
"La legge" di Frédéric Bastiat ha avuto, specialmente in America, una diffusione davvero straordinaria nell’ultimo mezzo secolo, e questo non a caso. Si tratta di uno dei testi più classici ed efficaci del liberalismo ottocentesco di tradizione lockiana. In queste pagine del 1850 il pensatore francese difende, di fronte alle pretese dello Stato, il carattere naturale dei diritti individuali e il ruolo fondamentale della proprietà nella tutela della libertà dei singoli. La condanna del legalismo si sposa con il rigetto dello statalismo, perché – a giudizio di Bastiat – è riducendo il diritto alla semplice legge che il potere è in condizione di dilatare in maniera illimitata il proprio dominio sull’intera società.

Digital Forensics: nuova edizione aggiornata (Guida completa) - ebook di Gabriele Faggioli e Andrea Ghirardini


Digital Forensics - eBook



Formato: Kindle Dimensioni file: 8565 KB Lunghezza stampa: 447
Editore: Apogeo; 3 edizione (11 novembre 2013) Venduto da: Amazon.it Lingua: Italiano ASIN: B00GLZYA5O


Descrizione
Per Digital Forensics si intende l’applicazione di un metodo investigativo scientifico al mondo digitale per ricavare elementi e informazioni validi e spendibili in sede processuale. Un investigatore deve essere in grado di avvicinarsi a un sistema informativo per determinare se esso sia stato utilizzato in attività illecite o non autorizzate, avendo cura di non alterare le possibili prove. La scena del crimine può essere un computer, un supporto removibile, una rete o qualsiasi altro medium digitale, server virtuali e architetture cloud incluse. Ma c’è di più. Poiché la disciplina coinvolge la materia legale, il valore di un dato in sede processuale varia a seconda della legislazione. Questo manuale - scritto da un esperto di indagini forensi nel “mondo elettronico” coadiuvato da un legale specializzato in “illeciti digitali” - propone un approccio olistico alla pratica della disciplina, che parte dalla normativa giuridica vigente in Italia per spaziare nelle complessità tecnologiche dello scenario di analisi fino ad arrivare alla formulazione di una metodologia investigativa valida e condivisibile.



Potrai iniziare a leggere "Digital Forensics"  sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.

SARAH SCAZZI: IL DELITTO DI AVETRANA. IL RESOCONTO DI UN AVETRANESE - eBook di Antonio Giangrande


SARAH SCAZZI: IL DELITTO DI AVETRANA. IL RESOCONTO DI UN AVETRANESE - eBook


Formato: Kindle Dimensioni file: 3923 KB Lunghezza stampa: 795
Editore: Antonio Giangrande; 1 edizione (29 ottobre 2013)
Venduto da: Amazon.it Lingua: Italiano ASIN: B0084NOKII

Descrizione
Tutta la verità e nient'altro che la verità scritta senza peli sulla lingua, sulla penna e sulla tastiera. Il delitto descritto ed inserito in un ambiente locale e nazionale, dove la giustizia non è di quel mondo.
Antonio Giangrande, orgoglioso di essere diverso.
Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto.
Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai.
“Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali.
Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!
Ha mai pensato, per un momento, che c’è qualcuno che da anni lavora indefessamente per farle sapere quello che non sa? E questo al di là della sua convinzione di sapere già tutto dalle sue fonti?
Provi a leggere un e-book o un book di Antonio Giangrande. Scoprirà, cosa succede veramente nella sua regione o in riferimento alla sua professione. Cose che nessuno le dirà mai.
Non troverà le cose ovvie contro la Mafia o Berlusconi o i complotti della domenica. Cose che servono solo a bacare la mente. Troverà quello che tutti sanno, o che provano sulla loro pelle, ma che nessuno ha il coraggio di raccontare.
Può anche non leggere questi libri, frutto di anni di ricerca, ma nell’ignoranza imperante che impedisce l’evoluzione non potrà dire che la colpa è degli altri e che gli altri son tutti uguali.
“Pensino ora i miei venticinque lettori che impressione dovesse fare sull'animo del poveretto, quello che s'è raccontato”. Citazione di Alessandro Manzoni




Potrai iniziare a leggere "SARAH SCAZZI: IL DELITTO DI AVETRANA. IL RESOCONTO DI UN AVETRANESE"  sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.

ZUCCHERO CHE FA BENE ZUCCHERO CHE FA MALE - eBook di Sergiu Damian

ZUCCHERO CHE FA BENE ZUCCHERO CHE FA MALE - eBook


Formato: Kindle Dimensioni file: 2927 KB Lunghezza stampa: 35
Editore: Sergiu Damian; 1 edizione (29 dicembre 2013)
Venduto da: Amazon.it Lingua: Italiano ASIN: B00HJRD82Y

Descrizione  
La maggior parte delle persone sanno che gli zuccheri industriali sono degli alimenti nocivi, ma pochi capiscono che essi sono simili ad alcuni dei farmaci più potenti. Questi zuccheri influenzano le funzioni cerebrali, interrompono i processi metabolici sani e causano un notevole aumento di peso in poco tempo.
Non solo sono malsani, ma sono anche quasi inevitabili. Le industrie alimentari, infatti, aggiungono lo zucchero a quasi ogni alimento: nel pane, negli insaccati, nelle conserve, nelle sigarette, nei dolci, nelle bibite analcoliche, negli hamburger, nei wurstel, nelle salse, nei salami, nel vino, nei formaggi etc. Oggi è quasi impossibile trovare un alimento che non contenga qualche tipo di zucchero industriale.
La buona notizia è che non tutti gli zuccheri sono nocivi. Ci sono anche quelli che fanno bene, anzi, che sono indispensabili per la nostra salute. Parliamo degli zuccheri naturali. Quelli che si trovano in modo naturale nella frutta, nel miele, nel latte e in quantità minore nei cereali e verdure.
Di questi zuccheri si può mangiare a volontà in assoluta tranquillità e senza il rischio di imbattersi in patologie conseguenti al consumo di zuccheri industriali.
Quando avrai finito di leggere questo libro non sarai solo felice di aver eliminato gli zuccheri industriali dalla tua dieta, ma anche di sapere esattamente quali misure adottare per difendere la tua salute. Se sei pronto a rompere la dipendenza da zucchero, migliorare la salute, allungare la vita e ottimizzare le capacità di bruciare i grassi del tuo corpo, questa guida fa per te.
A parte i danni enormi causati alla nostra salute - possono accorciare la vita fino a 20% - gli zuccheri industriali peccano di altri due effetti collaterali. Creano dipendenza e ci fanno ingrassare in breve tempo.
La dipendenza dai zuccheri industriali è reale. Essi sono delle droghe che agiscono proprio come tutti le altre droghe del mondo. Eccitano i centri nervosi determinando uno stato di piacevole eccitazione di breve durata, al quale segue uno stato di depressione, cui si accompagnano cefalea e disturbi digerenti e della circolazione. Come per tutte le droghe, il suo uso ripetuto provoca la necessità di dosi sempre maggiori e grave malessere in caso di interruzione della somministrazione.
L’altro aspetto, come accennavo prima e che gli zuccheri industriali ci fanno ingrassare. Grazie ad essi, in Cina, per la prima volta, le persone in sovrappeso sono diventate più numerose di quelle sottopeso. In Messico, il tasso di obesità è triplicato negli ultimi tre decenni. Nel Regno Unito oltre il 60 per cento degli adulti e il 30 per cento dei bambini sono in sovrappeso, mentre gli Stati Uniti rimangono il paese più obeso del mondo.
Dopo aver letto questa guida sugli zuccheri, niente e nessuno potrà più confonderti le idee e così potrai finalmente rilassarti e goderti tutti i meravigliosi benefici degli zuccheri naturali.


Potrai iniziare a leggere "ZUCCHERO CHE FA BENE ZUCCHERO CHE FA MALE"  sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.

SALE CHE FA BENE SALE CHE FA MALE - eBook di Sergiu Damian

SALE CHE FA BENE SALE CHE FA MALE - eBook


Formato: Kindle Dimensioni file: 2522 KB Lunghezza stampa: 41
Editore: Sergiu Damian; 1 edizione (29 dicembre 2013)
Venduto da: Amazon.it Lingua: Italiano ASIN: B00HJXPM36

Descrizione
Il sale fa bene o fa male? È meglio mangiare il sale da cucina o quello integrale? E ancora, il sale è indispensabile per la nostra salute così come dicono i medici o no?
Sappi che non sei il solo a porsi queste domande. La bella notizia è che dopo aver letto questa guida non dovrai più tormentarti con queste domande e non sarai più vittima della disinformazione.
Purtroppo anche sul sale regna una totale disinformazione e confusione. La stragrande parte della gente pensa che il sale integrale marino sia il miglior sale ma si sbaglia. È solo un’illusione. Alcuni addirittura credono che non ci sia nessuna differenza tra i diversi tipi di sale.
Come vedremo più avanti e come dal titolo del libro il sale si divide in due grandi categorie: il sale che fa bene e il sale che fa male.
Nella prima categoria entrano tutti i sali inorganici come il sale da cucina, il sale integrale, il sale marino integrale, il sale iodato e tutti gli altri sali industriali, nella seconda categoria invece entrano… indovina un po’? I sali organici. E dove si trovano? Nel sale marino integrale? No!
I Sali organici si trovano solo negli alimenti vivi, e cioè negli alimenti crudi come: frutta, verdura, latte, uova, miele, cereali e altro.
Nel libro vedremo passo passo quali siano le differenze tra queste due categorie e perché i sali organici sono buoni per la nostra salute.
Mentre alcune persone mangiano salato per il puro piacere di un gusto sapido, altre invece mangiano il sale per la paura di non ammalarsi. L’ironia della sorte vuole che anche chi sta attento alla salute, per via della mancanza di informazioni o per la disinformazione subisca gli stessi danni alla salute.
Il sale come capirai alla fine di questa guida ti può sia allungare sia accorciare la vita. Tutto dipende dal tipo di sale che stai usando. Dunque non è la stessa cosa mangiare del sale organico o inorganico. Anche se somigliano in apparenza in realtà sono due sostanze diverse.
Dopo aver letto questa guida sul sale, niente e nessuno potrà più confonderti le idee e così potrai finalmente rilassarti e goderti tutti i meravigliosi benefici del sale organico.


Potrai iniziare a leggere "SALE CHE FA BENE SALE CHE FA MALE"  sul tuo Kindle tra meno di un minuto. Non possiedi un Kindle? Scopri Kindle Oppure inizia subito a leggere con un'applicazione di lettura Kindle gratuita.