03 dic 2014

DILUVIO SILENZIOSO - l'ennesimo libro apocalittico?

Il mondo viene lentamente sommerso dalle acque e le persone cercano di sopravvivere rifugiandosi ad altitudini sempre più elevate.
L'unica possibilità di conservare una società civilizzata come la conosciamo oggi, sembrerebbe raggiungere l'altopiano del Tibet: il più grande e alto di tutta la terra. Voci insistenti circolano tra i superstiti del diluvio silenzioso e parlano di una città preparata per questa evenienza ed in grado di fluttuare nell'aria. Gruppi di persone di diverse nazioni e culture scelgono di non intraprendere il viaggio e colonizzare le montagne, ma l'acqua si fermerà o sommergerà tutto? Solo alcuni temerari tenteranno di dirigersi con ogni mezzo verso quelle terre isolate dal resto del pianeta.

Sì!
Mi rendo conto che non sia il modo migliore per iniziare un articolo che dovrebbe invogliare a leggere un libro. D'altronde molte opere appartengono ad un genere magari molto inflazionato, ma non per questo raccontano una storia che non valga la pena di ascoltare.
Questa è la mia storia e voglio raccontarvela.
Come in molte storie sulla fine del mondo si seguono le vicende di persone normali e di come reagiscono alla catastrofe; di come vogliono sopravvivere a tutti i costi e di come non vogliono farlo. Non ci sono eroi nella mia storia e il libro vorrebbe gridarvi: non siate come loro! Siate delle persone migliori anche nella vita normale, quando non c'è bisogno di dimostrarlo perché "il sonno della ragione genera mostri". Nel tema per l'esame di maturità scrissi che la frase corretta a mio parere dovrebbe essere: "il sonno della ragione libera mostri"; e quando tutto è perduto, quando non si può più tornare indietro, se non vi sarete liberati dei vostri mostri essi spezzeranno le loro catene e non ci sarà più speranza.
Perciò di cosa parla il mio libro? di azione? avventura? mistero? fantascienza? Sì certo, ma in verità parla di noi e di quello che ci portiamo dentro.

Ho scelto di pubblicare il libro a puntate su un blog dedicato. http://diluviosilenzioso.blogspot.it/
vi troverte i capitoli leggibili gratuitamente. Se vorrete dargli un'occhiata e vorrete scrivere cosa ne pensate ne sarei molto felice. Alessandro Armiento