04 nov 2013

Le Armi della Persuasione - Robert B. Cialdini

 
Le Armi della Persuasione - Robert B. Cialdini
Compralo su il Giardino dei Libri


Come e perchè si finisce col dire di sì.

Perché una richiesta formulata in un certo modo viene respinta, mentre una richiesta identica presentata in maniera leggermente diversa ottiene il risultato voluto? Cialdini ha scoperto che alla base delle migliaia di tattiche usate quotidianamente dai persuasori ci sono sei schemi fondamentali. In questo libro ne rivela il funzionamento.

I sei principi che compongono questa sorta di sistema persuasorio sono elementi ben conosciuti dell'universo psicosociale: la coerenza-impegno, la reciprocità, la riprova sociale (o imitazione), l'autorità, la simpatia, la scarsità (o timore di restare privi di qualcosa).

Ciascuno di questi principi, nelle sue molteplici incarnazioni teoriche e pratiche, rappresenta un fattore motivazionale molto importante, un elemento portante del comportamento individuale e sociale in ogni sfera della convivenza e dell'azione, un dato, quindi, di abitudine, consueto e rassicurante.

Non meraviglia dunque che noi siamo sempre pronti ad accettare esempi o argomentazioni, situazioni anche nuove che si riferiscano ad uno di tali fattori.

Se un persuasore fa appello alla mia coerenza non mi trascina affatto su un terreno nuovo e quindi ansiogeno; al contrario, egli mi dà l'illusione di combattere sul mio terreno abituale, di mantenere o ricostituire un equilibrio consueto. Basta che egli inserisca la sua argomentazione con un minimo di abilità per trovarmi disponibile a pensare od agire come egli vuole.

Lo stesso accade per ogni altro fattore; pensiamo al meccanismo della reciprocità: è talmente abituale e diffuso che non ho difficoltà a lasciarmi guidare da esso. Anzi, è la sua mancanza a pormi in crisi, ad indebolire le mie difese e le mie diffidenze ed è proprio su questo che il persuasore fa leva.

Il sistema proposto da Cialdini è scientificamente attendibile. Ma lo stesso autore ci pone in guardia contro di esso proprio sottolineandone l'attendibilità...

AUTORE
Robert B Cialdini è docente di psicologia alla Arizona State University – dove è stato anche nominato Ricercatore Emerito – e uno dei conferenzieri più richiesti al mondo. Grazie all’intensa formazione nell'ambito della psicologia del condizionamento e a trent’anni di ricerca sull’argomento, il dottor Robert Cialdini è diventato un esperto a livello internazionale nel campo della persuasione, del condizionamento e della negoziazione.  Il dottor Cialdini è stato invitato a condividere le sue conoscenze sui processi dell’influenza da molte università e aziende tra cui le università di Harvard e di Stanford, l’IBM, la Ericsson e la Coca-Cola.

Focus - Daniel Goleman

 
Focus - Daniel Goleman
Compralo su il Giardino dei Libri


Perché fare attenzione ci rende migliori e più felici.

Cosa distingue una persona felice e di successo da un impiegato mediocre e frustato? Il più grande psicologo americano ci insegna come l'empatia può cambiarci la vita. Sapere cosa sta succedendo nella nostra testa, come si ragiona e si reagisce è un'abilità spesso sottovalutata ma fondamentale per acquisire il pieno controllo sulle emozioni e liberarsi della tirannia dell'irrazionalità. Ma non si tratta solo di comprendere se stessi.

Uno studio recentissimo condotto su 4000 fra i migliori manager del mondo ha messo in luce un insospettabile punto in comune: l'empatia e l'attenzione agli altri. Solo grazie a queste qualità migliorano le prestazioni in campo professionale e sociale: comprendere gli stati mentali degli altri è l'unica chiave per acquisire disciplina, doti di team leading, capacità di persuasione e... simpatia.
Daniel Goleman spiega con esempi una teoria nuova e illuminante, supportata da esempi e prove scientifiche, che chiunque potrà sperimentare da subito nella propria vita.

L’attenzione è una risorsa mentale sottile, sfuggente, invisibile quasi, e per questo generalmente poco considerata. Eppure riveste un’importanza enorme rispetto al modo in cui affrontiamo la vita, ci mette in connessione con il mondo, plasmando e definendo la nostra esperienza: i suoi effetti, come hanno spiegato in questi ultimi anni le neuroscienze, si fanno sentire nella maggior parte delle cose che facciamo.

Dall’autoconsapevolezza, fondamento della gestione del proprio sé, all’empatia, radice della competenza nelle relazioni con gli altri, gli ambiti in cui occorre sapersi muovere sono molti: soprattutto oggi, assediati come siamo da una marea di dati che ci spinge a ricorrere quotidianamente a scorciatoie prive di metodo.

Gli ambienti in cui viviamo, pieni di tensioni, tentazioni e obiettivi contesi, tendono a confonderci, e la nostra capacità d’attenzione è fondamentale per trovare un’armonia che lasci spazio sia alla felicità sia alla produttività.

“Il funzionamento dell’attenzione è in gran parte assimilabile a quello di un muscolo: se la usiamo poco si infiacchisce, mentre se la facciamo lavorare bene acquista vigore” spiega Goleman in questo nuovo studio rivoluzionario, mostrandoci i benefici che possiamo ricavare dal suo rafforzamento e i modi in cui possiamo raggiungere questo obiettivo.

E lo fa senza mai dimenticare l’altra faccia della medaglia: la creatività, il massimo punto di equilibrio tra concentrazione e distrazione, attenzione selettiva e aperta. Perché in un mondo complesso dove tutti hanno accesso alle medesime informazioni, il valore sta nella sintesi originale, nelle domande nuove e controintuitive, nelle risposte destabilizzanti che dischiudono potenzialità non ancora sfruttate.

INDICE

PRIMA PARTE - L'anatomia dell'attenzione
  •     Nozioni di base
  •     Attenzione top-down e bottom-up
  •     Il valore di una mente alla deriva
  •     Trovare l'equilibrio

SECONDA PARTE - Consapevolezza di sé
  •     Il timone intcriore
  •     Vederci come gli altri ci vedono
  •     Una ricetta per l'autocontrollo

TERZA PARTE - Leggere gli altri
  •     La donna che sapeva troppo
  •     La triade dell'empatia
  •     Sensibilità sociale

QUARTA PARTE - Il contesto più ampio
  •     Schemi, sistemi e situazioni caotiche
  •     Cecità sistemica
  •     Minacce remote

QUINTA PARTE - L'esercizio intelligente
  •     Il mito delle diecimila ore
  •     Cervelli in gioco
  •     Compagni di respirazione

SESTA PARTE - Il leader concentrato
  •     Come i leader guidano l'attenzione
  •     La triplice concentrazione del leader
  •     Le qualità che fanno un leader

SETTIMA PARTE
  •     Il quadro d'insieme
  •     Guidare l'umanità verso il futuro

AUTORE
Daniel Goleman, già professore di psicologia a Harvard, è autore di Intelligenza Emotiva (1996), che ha venduto oltre cinque milioni copie in tutto il mondo. Ha avuto il grande merito di aver contribuito a sviluppare un atteggiamento culturale più rispettoso e favorevole alle emozioni.

Strategie Per Decidere e Agire - Antonio Bellucci


Strategie Per Decidere e Agire - Antonio Bellucci
Compralo su il Giardino dei Libri

Un libro per tutti coloro che hanno bisogno di prendere una decisione e di capire perché si decide (e perché non si decide).

Qui troverai 101 strategie che ti aiuteranno a fare le scelte necessarie e a dominare:
  •     i rimorsi per aver deciso;
  •     i rimpianti per non aver deciso;
  •     i dubbi per non sapere cosa decidere.

In meno di due ore potrai padroneggiare le migliori strategie utilizzate da coloro che nella vita hanno avuto successo.

"Tutti i risultati, soddisfacenti o meno, tutte le azioni e "non azioni" sono frutto di una scelta. E ogni scelta è una decisione. Anche la "non decisione" è una decisione. Con questo libro voglio darti dei suggerimenti pratici che possano aiutarti in particolar modo davanti alle condizioni avverse nelle quali ti troverai. La decisione importante non è quella presa in situazioni normali e semplici, quando puoi ragionare con calma e hai tutto il tempo per compiere una scelta alle condizioni più vantaggiose. La decisione importante è quella dei momenti difficili, quando il vento soffia contrario.

Voglio metterti in condizione di avere a disposizione tante frecce nel tuo arco, tanti modelli decisionali da poter applicare a seconda delle interferenze che arrivano dall'esterno, cioè quando la vocina che è dentro di te ti dirà cose del tipo: "Non me l'aspettavo... Non ho tempo di prendere tutte le informazioni che vorrei... Adesso come faccio a decidere?". Ecco, in quel caso potrebbe esserti molto utile avere a disposizione tutte quelle frecce, per scegliere quella più utile a prendere una decisione con rapidità. Ecco 101 frecce, 101 strategie per te."


AUTORE
Antonio Bellucci è coach personale certificato con la metodologia internazionale Best Year Yet. Laureato in Economia e Scienze Sociali nel 1998 e in Diritto di Impresa nel 2006 presso l’Università degli Studi di Pisa, si è specializzato negli Stati Uniti in Leadership diventando docente internazionale di scienze neurolinguistiche. Iscritto all’albo dei dottori commercialisti, si è specializzato presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in Mediazione e Conciliazione. Ha costruito una reputazione di eccellenza come consulente lavorando per aziende come Conad, Buondì Motta, Bistefani Finanziaria e per organizzazioni come l’Università di Pisa e il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La Vita Emotiva del Cervello - Richard J. Davidson, Sharon Begley

 
La Vita Emotiva del Cervello - Richard J. Davidson, Sharon Begley
Compralo su il Giardino dei Libri


Come imparare a conoscerla e a cambiarla attraverso la consapevolezza.

Cosa succede nel nostro cervello quando siamo tristi o euforici, arrabbiati o ottimisti, oppure quando abbiamo a che fare con gli altri? Quali sono le strutture cerebrali alla base della vita emotiva?

Fino a non molti anni fa la ricerca psicologica e neuroscientifica non era affatto interessata al "cuore", ma solo alla "testa", ossia alle funzioni cognitive. Negli anni Settanta alcuni studiosi intrapresero una serie di ricerche pionieristiche che avrebbero portato alla nascita delle cosiddette "neuroscienze affettive".

Oggi Richard Davidson è riuscito a dimostrare l'intuizione che lo aveva folgorato all'inizio degli anni Settanta ad Harvard: ragione e sentimento non sono polarità inconciliabili, e a ciascuna corrispondono zone e funzioni cerebrali specifiche. Su queste basi Davidson ha elaborato la teoria degli stili emozionali, sei dimensioni emotive che descrivono la personalità di ognuno.

Poiché le emozioni si fondano su precise basi neurali, è possibile intervenire sui nostri comportamenti, disfunzionali o meno. Le neuroscienze hanno persino individuato nella meditazione uno strumento molto potente per modificare le strutture cerebrali, sfruttandone la neuroplasticità. A garanzia del valore di queste ricerche, l'equipe di "collaboratori" di Davidson annovera niente meno che il Dalai Lama.

Il cervello non è una scatola impenetrabile e immutabile come si è pensato per secoli:
migliorandone il funzionamento, possiamo vivere meglio con noi stessi e con gli altri.

AUTORE
Sharon Begley - Newyorkese, è senior columnistsulle pagine di "newsweek" e del "wall Street Journal". I suoi articoli di argomento scientifico,neurologia, fisica, genetica e astronomia le hanno portato nunerosi riconoscimenti.

Cosmetologia - Umberto Borellini

 
Cosmetologia - Umberto Borellini
Compralo su il Giardino dei Libri


Dalla dermocosmesi funzionale alla cosmeceutica.

La cosmetologia del 3° millennio è riassunta in questa nuova edizione aggiornata di "Cosmetologia". Ne è l'autore Umberto Borellini, farmacista, cosmetologo e psicologo. Queste sue specializzazioni lo portano a coniare termini nuovi per concetti antichi come fisiocosmesi (una cosmesi in grado di rispettare l'intelligenza cutanea), psico-cosmesi (pelle e psiche sono correlate a partire dall'embriogenesi), cosmesi integrale (belli fuori, sani dentro) che come comune denominatore hanno due punti saldi: Naturalità e Innovazione.

Va poi sottolineato che a differenza dei farmaci, i cosmetici vengono utilizzati quotidianamente. Ne consegue che l'uso di creme, detergenti e deodoranti, dovrebbe sostanziarsi in una più profonda consapevolezza.

Obiettivo di questo lavoro è di accompagnare il lettore alla scoperta di "questa" cosmetologia, tentando di spiegarne i contenuti con semplicità e chiarezza. E non solo, naturalmente non mancano le novità della ricerca dermo-cosmetica, le ultime direttive europee, i segreti dei trattamenti estetici più richiesti e tante altre informazioni.

Il tutto rivisto, corretto e approfondito, rispetto alle "fortunate" edizioni precedenti. Buona lettura!

AUTORE
Umberto Borellini, laureato in Farmacia ed in Psicologia, si è specializzato in Scienza e Tecnologia Cosmetiche. È associato alla SICC (Società Italiana di Chimica e Scienze Cosmetologiche) dal 1989, nonché membro di vari 'board' scientifici quali IRDEG, AMIA e SKINECO, oltre a essere socio onorario CIDESCO. Insegna cosmetologia presso numerosi master universitari (Roma Torvergata, Pavia e Camerino), scuole dì perfezionamento (SMIEM-SIME) ed è direttore didattico della scuola di estetica professionale BSA di Lugano. Ha pubblicato vari libri e i suoi articoli scientifici e divulgativi appaiono su diverse riviste del settore. È inoltre chiamato a partecipare come relatore e chairman a congressi scientifici in Italia e all'estero. È responsabile scientifico di una società di ricerca e produzione cosmetica e consulente tecnico e scientifico dell'industria cosmetica per cui ha formulato centinaia di prodotti.

Correggimi Se Sbaglio - Giorgio Nardone

 
Correggimi Se Sbaglio - Giorgio Nardone
Compralo su il Giardino dei Libri


Strategie di comunicazione per appianare i conflitti nelle relazioni di coppia.

Giorgio Nardone ci inizia all'arte della comunicazione mettendo a disposizione in questo libro un'esperienza ventennale di lavoro come psicoterapeuta e psicologo: nella sua cassetta degli attrezzi il dialogo e la cura attraverso la parola sono gli arnesi fondamentali, i più efficaci, strumenti a disposizione di tutti coloro che vogliono comprendere il conflitto e pacificarlo. Nella coppia, sul lavoro, nella battaglia del mondo.

Essere in sintonia con gli altri; saper chiedere quello di cui abbiamo bisogno; esprimere le proprie emozioni; non farci violare da un interlocutore aggressivo ma saper reagire in modo vincente: conquistare tutte queste abilità non è facile ma non è nemmeno impossibile. Le possiamo catalogare sotto la voce "comunicare".

Si tratta per prima cosa di disvelare il funzionamento profondo del dialogo e in secondo luogo di esercitarsi, con pazienza (ce ne vuole molta), senza scoraggiarsi davanti alle difficoltà, senza aspettarsi dei risultati immediati. Ma se queste due regole vengono seguite, i risultati saranno assicurati.

"Se ci si abitua a vedere le cose da prospettive diverse, ci si allena all'elasticità mentale. Se ci si esercita ad assumere un atteggiamento morbido nei confronti del nostro partner, si forma la capacità di tenere a bada le nostre reazioni impulsive. Se ci si sforza di usare un linguaggio arricchito da immagini evocative, si alimenta la nostra creatività. In altri termini attraverso l'esercizio dell'arte del dialogo strategico, costruiamo noi stessi sulla forma che è propria al dialogo, quella della collaborazione e dell'accordo."

AUTORE
Giorgio Nardone, fondatore insieme a Paul Watzlawick del Centro di Terapia Strategica, è direttore della scuola di comunicazione e problem solving strategico, della scuola di psicoterapia breve strategica di Arezzo e docente di tecnica di psicoterapia breve.

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza