22 apr 2013

Come decidere di adottare un animale e altri consigli

Se avete deciso di adottare un animale, un cane, un gatto o altro animale che sia, fatelo consapevolmente. Come detto più volte su questo blog, gli animali non sono giocattoli e adottarli è una scelta per tutta la vita. Vi consiglio anche di leggere l’ebook “Dizionario bilingue. 40 animali ele loro emozioni” di Jeffrey M.Masson, disponibile anche in versione cartacea, per saperne di più sulle emozioni e i modi di farsi capire dei nostri amici a quattro zampe.

Come decidere di adottare un animale   e altri consigli


In quanti siete? Prima di valutare l’adozione, tenete conto di quante persone siete in famiglia. Se avete dei bambini, a volte può essere un problema adottare un cane dal canile, perché se per esempio sono troppo rumorosi e il cane è traumatizzato da brutte esperienze precedenti, cercherà soprattutto un po’ di pace. Se avete persone anziane che deambulano con un bastone, potrebbe ricordare al cane (o altro animale) i maltrattamenti subiti.


Avete lo spazio? Non serve una reggia per avere un animale in casa, ma lo spazio sufficiente sì, meglio se avete anche un terrazzino se siete in città o un angolo verde, oppure se avete la possibilità di usufruire di parchi dove portare il cane. Se abitate in montagna/campagna lo spazio per lasciare anche libero il cane non vi dovrebbe mancare.

Quante ore state via da casa? Spesso gli animali che sono stati abbandonati soffrono molto quando restano da soli, perciò tenete conto di quanto tempo passate lontani da casa, valutate se altre persone della vostra famiglia possono occuparsi del vostro amico peloso quando non ci siete o se potete portarlo con voi, ad esempio se avete un’attività in proprio.

Quale animale scegliere? Informatevi sulla taglia, se volete adottare un cucciolo, perché potrebbe crescere molto, in ogni caso valutate in base ai criteri sopra descritti se adottare un cane, un gatto, ma anche un criceto o altri animaletti che purtroppo subiscono anch’essi maltrattamenti da parte dell’uomo o vengono gettati via durante le vacanze. Informatevi al canile o strutture dove gli animali sono ospitati sulle loro abitudini e su come comportarvi soprattutto all’inizio, quando l’animale deve ancora prendere confidenza.


E se adotto un trovatello? A volte può capitare di imbattersi in qualche animale abbandonato, ferito o comunque disorientato e spaventato. La prima cosa da fare è portarlo dal veterinario per una visita ed eventualmente delle cure, inoltre per i cani se al cane è stato inserito il microchip (obbligatorio) si potrà risalire al padrone e procedere anche con una multa o comunque secondo ciò che prevede la legge per coloro che come nulla fosse abbandonano gli animali. In questo caso, chiedete consiglio al veterinario su abitudini alimentari e sul modo migliore per fargli superare il trauma dell’abbandono. Inutile dire che se invece siete testimoni di maltrattamenti inflitti ad animali avete il dovere di avvertire le forze dell’ordine per evitare altri patimenti agli amici pelosi. Non giratevi dall’altra parte o potrebbe essere troppo tardi per loro. Soccorreteli se li vedete feriti, portateli al più vicino ambulatorio veterinario, non lasciateli morire sul ciglio di una strada.


Come ultima cosa, vi ricordo l’iniziativa che ho promosso con altri 15 autori, il libro Amici per sempre. Storie vere di animali i cui diritti vanno all’Associazione Canile di Naturno Onlus di Naturno (Bz) che si occupa di cani, gatti e altri animaletti e che potete contattare se volete adottare un amico. Se volete conoscere l’iniziativa vi invito sul blog "Amici per sempre.Storie vere di animali"


Lara Zavatteri