03 apr 2013

Come fare le pulizie di primavera fase 2

Dopo aver pulito casa, dovrete fare spazio negli armadi al cambio di stagione, anche se finora il tempo sembra ancora invernale. Vi suggerisco di leggere il libro “Pulizie creative” di Elisa Nicoli, per una casa pulita in modo più ecologico.

Come fare le pulizie di primavera fase

Aprite l’armadio e tirate fuori i vestiti primaverili. Fate una cernita, mettendo da una parte quelli che magari hanno bisogno di essere lavati o di un’aggiustatina (ad esempio se si sono danneggiati). Quindi tenete presente che, normalmente, ognuno ha un cambio di stagione, vale a dire vestiti e abbigliamento per l’autunno-inverno e per la primavera-estate. Ovviamente avrete anche indumenti prettamente estivi, quelli più leggeri, ma non è il caso di metterli davanti al mucchio in questo momento.


Dopo aver svuotato l’armadio mettete nelle pile dietro i maglioni, i cardigan e tutta la maglieria più pesante che avete utilizzato durante l’inverno e che sicuramente non utilizzerete più da ora in avanti. Fate questo anche per i pantaloni, gli accessori (sciarpe, guanti, cappelli ecc..) e per le scarpe, lasciando fuori solo un paio di scarpe più grosse per eventuali emergenze (una nevicata improvvisa).


Per gli accessori, dotatevi di contenitori a scomparti. Li trovate nei migliori centri commerciali, sono dei contenitori in tessuto che permettono di essere inseriti in comò, comodini o di essere appesi nell’armadio, se ad esempio avete poco spazio, ed in ogni spazio potete riporre in ordine cinture, guanti, sciarpe di ogni misura e colore, foulard e tutto ciò che volete. Prendetene uno per gli accessori invernali e uno per quelli estivi, così risparmierete anche tempo nell’organizzazione e nel trovarli quando vi serviranno.


Tornando all’armadio, nelle pile centrali mettete gli indumenti più leggeri, quelli che potete usare in una giornata particolarmente calda ma che ancora non sono del tutto adatti a questo periodo. Mettete qui magliette più o meno lunghe, canotte, pantaloncini e così via. Nella pila davanti mettete tutto quello che metterete da ora in avanti, ovvero magliettine in cotone a maniche lunghe, maglieria più leggera, coprispalla con magliettine a maniche corte, vestitini. Abbinateli con giubbini, trench, spolverini, insomma giacche non pesanti ma capaci di ripararvi in una giornata di vento. Per le scarpe tirate fuori di nuovo le ballerine, le scarpe da ginnastica, tutte quelle calzature aperte che non coprono il piede e non lo costringono, come quelle invernali.

Abbiate cura di riporre ogni capo pulito, stirato e se necessario in una custodia (ad esempio per i cappotti invernali) o in scatole (per le scarpe), in modo da evitare che si rovinino a causa di umidità o possibili tarme. Aggiungete poi gli indumenti che avete lavato e messo a posto, inoltre fate un’altra cosa.

Guardate cosa manca. Fa bene all’umore, ma a volte serve proprio fare qualche nuovo acquisto di moda. Perciò date un’occhiata al vostro armadio e cercate di capire se vi manca qualcosa per questa primavera, sia una semplice maglietta sia un paio di pantaloni o un accessorio, poi partite per l’acquisto. Quando la stagione è più calda, spostate davanti la pila degli indumenti più leggeri, così li avrete sempre a portata di mano.