27 mar 2013

Come riciclare creando nuovi oggetti

Oggi vi segnalo un libro che nella sua semplicità è geniale. Si tratta di un testo adatto a tutti che permette di dare nuova vita a ciò che normalmente finirebbe invece nella raccolta differenziata, il libro “Io Ricreo-manuale di riciclo creativo” di Francesco Di Biaso.


Salvare materiali e vederli sotto una nuova luce. Spesso non ci rendiamo conto che molti oggetti che buttiamo via potrebbero esserci ancora utili, anche solo pensando ad una loro nuova collocazione. Questo vale un po’ per tutti i materiali, dalla plastica al legno, basterebbe un po’ di ingegno, di tempo e di pazienza per riuscire a recuperarli in maniera differente ed evitare di portarli nella raccolta differenziata.


Il libro insegna proprio questo, a mettere da parte i contenitori, gli oggetti che buttiamo via e, opportunamente lavati, ripensarli per altro uso. Serviranno poche cose, oltre all’oggetto stesso, ovvero gli attrezzi necessari per ogni progetto, un po’ di tempo a disposizione, la fantasia di far nascere qualcosa di diverso da quello che altrimenti sarebbe stato considerato un rifiuto.


Recuperando in questo modo, almeno ogni tanto, eviterete di buttare una parte dei rifiuti nella raccolta differenziata, diminuendone quindi la portata, il che non è male e fate bene all’ambiente. Inoltre, potete mettervi alla prova con il fai da te, un fai da te semplice che tuttavia può far emergere il lato più creativo di voi stessi. Se poi vi farete aiutare dai più piccoli, impareranno cosa significa riciclare gli oggetti e potranno anche aiutarvi a dar loro una nuova collocazione. Insomma ci sono molti vantaggi nel riciclare i materiali altrimenti da buttare.


Alcuni consigli prima di iniziare:
  • Lavate sempre con cura tutti i materiali e fateli asciugare;
  • Posizionateli in un luogo della casa che non sia a portata di bambino né di eventuali animali domestici, per esempio l’alluminio taglia e potrebbe far danni;
  • Mettete via man mano che li accumulate una parte dei materiali, anche se non avete subito idea di cosa ne farete. Non sempre l’idea arriva subito, prendete uno scatolone e riponete gli oggetti da riciclare creativamente, al momento giusto e con l’idea azzeccata andrete a ripescarli;
  • All’inizio cominciate con piccoli progetti, se non siete pratici, la manualità arriverà un po’ alla volta e sarete pronti per progetti un po’ più impegnativi;
  • Oltre a plastica, vetro, alluminio, carta da giornale, cartone, potete riciclare anche molte altre cose che avete in casa e che non trovano spazio nella raccolta differenziata, come scampoli di tessuto, nastri, o altro che potete unire nel progetto insieme a ciò che riciclate della differenziata;
  • Come ho detto prima, coinvolgete i bambini. Non solo hanno molta fantasia e possono aiutarvi a creare oggetti cui non avreste mai pensato, ma questo genere di attività farà capire loro l’importanza di non buttare nulla, per quanto possibile e di rispettare e tutelare l’ambiente in cui viviamo.

Non vi resta che leggere il libro e iniziare a creare nuovi oggetti, fare da soli e ripensare ad una nuova idea per un oggetto vi regalerà anche una certa soddisfazione.

Lara Zavatteri

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza