25 feb 2013

Come decidere i colori per la vostra casa

Se dovete decidere quali colori utilizzare per la vostra casa, a meno che non decidiate di optare per il bianco, leggete qui alcuni consigli. Vi suggerisco di leggere anche l’ebook “Sweet Home” di Alessandro di Terlizzi e Michele De Ruvo.



Primo: perché non fare tutto bianco? Ovviamente, è una scelta che potete fare, ed è una delle più comuni. Però una casa colorata ha più personalità, inoltre i colori servono a:

  • Riscaldare gli ambienti, quando utilizzate colori caldi come il giallo, l’arancione, il rosso, in tutte le possibili variazioni che esistono;
  • Illuminare gli ambienti, strategia utile soprattutto quando in un luogo c’è poca illuminazione naturale, mancano finestre e quindi serve uno stratagemma per rendere più chiaro un luogo;
  • Rilassare, specie in posti come la camera da letto, con colori meno forti (no al rosso) come il viola, il lilla, l’azzurro, sempre con tutte le gradazioni cromatiche che potete scegliere, ma anche un colore raffinato ed elegante come il marrone cioccolato;
  • Far sembrare più grande o più piccola una stanza: a seconda del colore che utilizzate potete ottenere questo effetto ottico;
  • Evitare l’effetto ospedale che spesso da il colore bianco;
  • Rendere più accoglienti gli spazi;
  • Rendere meno visibile lo sporco. Sul bianco risalta subito, sui colori si vede meno.



Quale colore? Potete farvi consigliare o seguire il vostro gusto, tenete presente però che oltre alle pareti in casa ci sono o ci saranno anche i mobili e le piastrelle che dovranno abbinarsi con i colori che avete scelto. Immaginarli non è facile, prendete un foglio e abbozzate a matita le varie stanze. Poi, colorate piastrelle, pareti e mobili con i colori che più si avvicinano a quelli che vorreste. Può essere un primo modo per capire se gli abbinamenti sono “compatibili”.


A contrasto o varie cromie. Siccome, come abbiamo detto, i colori riguardano pareti, piastrelle (o altro materiale che adotterete per i pavimenti) e mobili, potete decidere di giocare sui contrasti oppure sulle varie sfumature dello stesso colore. Per fare alcuni esempi, potreste pensare ad una cucina con pareti gialle e i mobili rossi, che quindi spiccano nell’ambiente, oppure, per esempio per la camera da letto, per pavimento in legno chiaro di color marrone, mobili color cioccolato, pareti color crema che ricordano per l’appunto il legno chiaro.


Alcune cose potete modificarle con poca spesa. Per esempio, che fare se avete già la casa arredata, ma avete in mente di cambiare il colore delle pareti e questo non si abbina con il divano o il tavolo? Per alcuni mobili potete risolvere il problema semplicemente cambiando tovaglia o acquistando un copridivano che cambierà l’aspetto del divano e lo accorderà in un attimo con le pareti, e così per tutti quegli elementi d’arredo che si possono cambiare senza grosse spese, come le tende o i tappeti.


Le tonalità sono molte. Per ogni colore, esistono moltissime gradazioni, dalla più forte e impattante a quella appena accennata. Per farvi un’idea cercate un colore su un motore di ricerca, ovviamente una ricerca per immagini e vedrete quante sfumature potete avere. Stampate la pagina e provate a capire quale gradazione starebbe meglio in casa vostra, poi fate lo stesso con eventuali altri colori.

Lara Zavatteri