20 feb 2013

Come ottimizzare le immagini con il Seo

Oggi voglio presentarvi un ebook che uscirà il prossimo 7 marzo per la Bruno Editore, che ritengo possa essere molto utile per tutti coloro che sono appassionati o professionisti della fotografia ma anche per tutti coloro che utilizzano quotidianamente le immagini nei loro blog, siti ecc... L’ebook è “Seo per le immagini” di Fabrizio Pivari, in attesa dell’uscita potete scaricare un’anteprima gratuita del testo.



Cos’è il Seo. Per tutti coloro che ancora non lo sanno, il Seo è in sostanza l’insieme delle tecniche che, utilizzate bene, permettono ad un blog o a qualsiasi spazio web di essere ben posizionato all’interno dei motori di ricerca come Google. Essere ben posizionati non significa essere presenti sul motore di ricerca, ma riuscire ad arrivare nei primi risultati di una ricerca e, possibilmente, restarci. Se, per esempio, avete un sito dove vendete un determinato prodotto, significa che quando l’utente inserisce la parola del prodotto deve trovarvi almeno nella prima pagina dei risultati.


Il Seo si applica nel modo in cui si scrive sul web, ma anche nelle tecniche per segnalare i propri contenuti sui social, come Facebook o sui social media, come Segnalo, che raccolgono le news. Oltre a questo, si può applicare il Seo anche alle immagini, perché spesso le ricerche sui motori si fanno anche per immagini.


Primo: scegliete immagini di qualità, sia che siano vostre sia che siano invece presenti su Internet. Questo è il primo requisito, il secondo è salvare l’immagine con il nome di ciò che rappresenta e quello del blog, sito, forum che avete. Ad esempio “rosa blog fiori che passione” se avete un blog sui fiori. In questo modo quando qualcuno andrà su un motore di ricerca a cercare un’immagine della rosa quando comparirà la vostra avrà come didascalia il nome del blog, per cui chi naviga ha la possibilità di cliccare l’immagine e decidere di visitare il vostro blog.


In questo modo anche le immagini potranno servire a farvi avere più visite sul vostro spazio web, con questa semplice accortezza. Se non usate immagini vostre, cercate delle fotografie in Internet che non abbiano molti siti e non usate quelle che provengono da siti che vendono immagini (a meno che non vogliate acquistarle) come Fotolia, non scegliete immagini con bambini o comunque ragazzi minorenni che sono in Rete né fotografie che chiaramente sono personali ma che si trovano nel mare magnum di Internet perché magari sono state condivise con un software come Picasa.


Come ottimizzare le immagini, come descriverle, come sfruttare il Seo per le fotografie e come farvi trovare su Internet, come conoscere i migliori modi per sfruttare Facebook o Flickr (social basato sulle immagini) e il nuovo Pinterest, tutto questo lo potete trovare nell’ebook, come ho detto utile per tutti coloro che utilizzano le immagini e che magari finora non sapevano come applicare al meglio le tecniche del Seo. Infatti, su Internet non è sufficiente pubblicare delle belle immagini, è essenziale anche renderle uniche, differenziarle e specialmente conoscere i modi per valorizzarle grazie ad un buon posizionamento nei motori. 


Lara Zavatteri