31 gen 2013

Come vivere con un cucciolo in inverno

Se avete preso un cucciolo e abitate in un luogo dove di solito cade parecchia neve, preparatevi ad un cataclisma. Sto scherzando, ma al 99% dei casi i cani vanno pazzi per la neve, specie se sono dei cuccioli. Vi consiglio di leggerel'ebook "L'uomo che sussurra ai cani" di Graeme Sims


E per approfondire anche i miei post precedenti
Non cambiate abitudini. Anche se il vostro cane vorrebbe uscire a tutte le ore perché vede la neve e vorrebbe truffarcisi dentro, non potete stravolgere la vostra routine per questo. Cercate di non cambiare abitudini, portatelo fuori al solito orario, magari restate un po’ di più ma uscite alla stessa ora.


Guinzaglio lungo. Se finora avete utilizzato un guinzaglio corto, compratene uno di quelli che vi permettono di controllare cosa fa il vostro cane ma, essendo con un’estensione più lunga, consentono all’animale anche di muoversi più liberamente. Unico inconveniente, a volte per le corse del vostro amico a quattro zampe il filo può attorcigliarsi tra le zampe, niente paura basterà fermarlo e liberarlo (se ci riuscite).


Portatelo in un luogo dove possa correre. L’ho detto più volte ma per i cani è essenziale poter correre. Ovviamente se abbiate in città sarà più difficile, ma se ne avete la possibilità cercate un luogo dove potete liberarlo dal guinzaglio e farlo correre nella neve. Il luogo dev’essere lontano dal traffico, da rumori molesti che potrebbero spaventarlo, inoltre dovrete assicurarvi che non ci siano persone in giro, specie se il vostro cane ha il vizio di voler correre incontro a tutti, anche se per amicizia.

Non allarmatevi perché è perfettamente normale se una volta libero sulla neve il vostro cane:

  • Ci si rotola
  • Si sdraia e si ricopre di neve su tutto il corpo
  • Inizia a scavare buche, a volte non riuscirete a distoglierlo con nulla
  • Mangia la neve
  • Mangia i ghiaccioli
  • Corre come un forsennato, molto di più e più velocemente che sul terreno


Tutte queste cose accadono praticamente ogni giorno quando avete un cane, sia esso un cucciolo o meno, quando vede la neve. Può accadere di non riuscire più ad afferrarlo per rimettere il guinzaglio, a volte non si sa più che pesci pigliare. Portatevi da casa un biscotto o qualche croccantino, comunque qualcosa di cui è ghiotto, oppure un gioco, come una palla, in modo che una volta avvicinato potrete cogliere l’attimo e riacciuffarlo al guinzaglio.


Una volta a casa, asciugatelo per bene. Preparatevi dei teli di cotone per asciugarlo dopo queste scorribande, uno lo metterete per terra (dove il cane dovrà sedersi), l’altro lo userete per asciugarlo, soprattutto le zampe, sotto il collo e la pancia. Se la neve è fresca dovrete avere pazienza perché il vostro amico tornerà a casa con tante palline di neve attaccate al pelo: staccetele con delicatezza e asciugatelo.


State attenti a quello che potrebbe esserci sotto la neve. La neve nasconde tutto, scavando potrebbe trovare rifiuti o altro, per cui state sempre attenti. In ogni caso, non reprimete la voglia (per alcune razze di cani è proprio una necessità) di correre e di saltare nella neve del vostro amico, ne sarà contento.

Lara Zavatteri