12 mar 2013

Come convivere con un cucciolo di cane di 6-7 mesi

I cuccioli di cane, nessuno escluso, da piccini sono molto vivaci, alcuni più di altri. Alcune persone credono che questa fase duri solo per i primi due tre mesi, invece si possono scatenare anche dopo, fino a quando, più o meno, non raggiungono l’anno di età. Se non volete impazzire, ecco alcune dritte. Vi consiglio anche di leggere l'ebook "Educare o rieducare il cane" di Franco Fassola, disponibile anche in versione cartacea.



Prima cosa: tenete a portata di mano oggetti e giocattoli morbidi. I cuccioli amano addentare questo genere di oggetti, soprattutto perché tendono a rosicchiarli e romperli per estrarre il contenuto in gommapiuma (o altro materiale). Cercate peluche vecchi o bambole con queste caratteristiche e lasciate che le faccia a brandelli, sarà felice come una pasqua. Tutto ciò serve per arginare il problema principale, cioè che il vostro cane cerchi all’interno della casa altri oggetti con le stesse caratteristiche, nello specifico poltrone e divani, ma anche i cuscini del letto ecc...Insomma si tratta di fornirgli un diversivo per evitare che distrugga l’arredamento.


Seconda: lasciatelo correre. Dentro casa sarà difficile, specie se lo spazio è poco, ma cercate un posto tranquillo dove possa sfogarsi. Attenzione alla presenza di persona, specie se il cagnolino è piccolo d’età ma grande nelle dimensioni potrebbero spaventarsi, inoltre attenzione anche alle macchine. Non solo dovrete fare attenzione perché il cane non venga investito, ma in alcuni casi anche che il cane non le noti. Può sembrare incredibile ma esistono dei cagnolini che sono attirati da tutto ciò che si muove su due o quattro ruote, perciò tenteranno di inseguire il mezzo se lo vedono. Cercate un posto riparato e lontano da strade.


A quest’età dovrebbero essersi abituati a non sporcare in casa (un incidente, è ovvio, può sempre succedere), se volete iniziare a portare fuori un po’ più tardi il vostro cucciolo dovrete procedere per gradi. Non si abituerà subito ad un nuovo orario, per cui dovrete portare pazienza e ignorare i piagnucolii del cucciolo. Fatelo un po’ alla volta, se ad esempio siete abituati ad uscire ad una certa ora, non potrete uscire mezz’ora dopo subito. Cominciate aspettando cinque minuti per un po’ di tempo, poi dieci e così via.


Se è arrivato in casa da piccino e avevate dei gatti, probabilmente non si sarà creata alcuna inimicizia tra loro, anzi. Di solito, proprio perché i felini lo vedono piccolo non lo percepiscono come un nemico e fanno amicizia, un legame che si mantiene anche quando il cucciolo diventa grande. Fateli stare insieme quando potete, entrambi (soprattutto il cane, il gatto è più indipendente e solitario) si sentiranno meno soli.


Mangia meno, perché ne ha meno bisogno. Se vi accorgete che il cane mangia meno, non è perché è malato, ma perché di solito passati i primi mesi in cui è molto vorace il cagnolino tende a mangiare meno, quindi è normale. Se durante la passeggiata trova un legnetto e lo vuole portare a casa, accontentatelo. Ai cani piace rosicchiare legnetti e li aiuta a formare bene i denti: alla fine non vi resterà che armarvi di scopa per ripulire i pezzettini che, sicuramente, spargerà dappertutto.


Lara Zavatteri