14 dic 2012

Come conoscere Blender

Blender è un software che consente di effettuare animazioni varie e per vari usi, un open source che permette di creare effetti 3D. Per conoscerlo al meglio vi consiglio l’ebook “Corso di Blender-lezione 1” di Francesco Andresciani, come dice il titolo si tratta di un corso composto da più ebook che potete scoprire scorrendo il link fino in fondo e cliccando sulle lezioni successive. È vero che si tratta di più ebook, se volete conoscere davvero il programma, ma il costo è davvero contenuto, pensate a quanto spendereste per un corso dal vivo.

Come conoscere Blender


Cos’è Blender. Blender è, come detto, un software che consente di creare animazioni in 3D. Questo fa subito pensare al cinema, ma in realtà è solo una delle possibili applicazioni di questo software che consente di realizzare animazioni 3D di persone, figure varie, edifici o parti di edifici, disegni di ogni genere, creare rendering, fare simulazioni. Se avete un po’ di pratica con programmi di questo genere (come, ad esempio, Maya) sarete avvantaggiati, anche se come ogni software ha bisogno di un po’ di tempo per essere compreso.


Per chi è adatto. Blender è adatto per:
  • Designer e Web designer
  • Professionisti come geometri, ingegneri, architetti, periti
  • Sviluppatori di videogiochi
  • Disegnatori e grafici
  • Tutti coloro che si occupano di animazione, ad esempio chi crea video, trailer, booktrailer o simili;


Punti di forza di Blender. In primis, si tratta di un software gratuito quindi l’unica spesa sarà quella per l’acquisto degli ebook, strutturati in livelli. Inoltre, Blender è compatibile con tutti i sistemi operativi, perciò se utilizzate Windows o Linux, funzionerà in entrambi i casi. Ci vuole un po’ di pratica per comprendere i vari strumenti per l’animazione, ma il software è stato migliorato e semplificato rispetto al lancio. Inoltre tutti i trucchi e i “ferri del mestiere” saranno svelati grazie al corso che spiega passo passo come procedere.


Perché questo corso. Vi suggerisco questo corso perché magari avete già acquistato un libro o un ebook che parlano di Blender ma sono di difficile applicazione pratica. Ne esistono in commercio ma per chi magari non ha mai utilizzato un software per l’animazione spesso non sono di facile comprensione. Il corso, invece, oltre a chi è già esperto si rivolge anche a chi parte, appunto, da zero e non ne sa assolutamente nulla, ricapitolando i punti chiave anche con esercizi e approfondimenti.


Oltre a questo, vi suggerisco di aggiungere ai preferiti del vostro computer un sito dedicato a Blender che propone video tutorial, forum (ad esempio quando avete dei dubbi e volete confrontarvi con altri utenti che lo utilizzano) e dove trovare consigli e suggerimenti per l’utilizzo del software. Per scaricarlo scrivete “Blender” in un motore di ricerca come Google e troverete vari siti da cui scaricarlo sul vostro pc.

Una volta fatto il download del software non vi resterà che scoprirne tutte le funzionalità grazie al corso in ebook, un passo alla volta. Uno strumento utile per la vostra professione che può rendere più facile lavorare su simulazioni e animazioni 3D.


Lara Zavatteri