06 dic 2012

Come aprire un blog di cucina


Se siete delle appassionate o appassionati di cucina e volete aprire un blog per far conoscere le vostre ricette, ecco alcuni consigli. Vi consiglio di leggere anche l’ebook “WordPress dalla a alla w” di Roberto Travagliante, se decidete di usare WordPress per la creazione del blog.


Perché volete aprire un blog di cucina? Potrebbe essere appunto per far conoscere le ricette che sapete fare meglio, oppure per promuovervi professionalmente e magari trovare lavoro se qualcuno, seguendovi, vorrà chiedervi una collaborazione, oppure se avete scritto un ebook o un libro per valorizzare il vostro prodotto, i motivi possono essere molti, l’importante è essere costanti e non perdere di vista i vostri obiettivi.

Cosa scrivere in un blog di cucina. Ormai in televisione e sul web si trovano programmi e siti che traboccano di consigli culinari e ricette, perciò per non essere l’ennesimo blog che si occupa di questo settore, dovete essere creativi e, come ho ripetuto varie volte, cercare di differenziarvi. Non basterà, insomma, aprire il blog e postare le vostre ricette per avere successo. Potete orientarvi su:

  • Cucina vegetariana o vegana, certo non è un tipo di cucina seguito da tutti, si tratta di una “fetta” più ristretta di persone, che però sono sempre più numerose;
  • Cucina specifica per bambini, anziani o persone con intolleranze alimentari. Per fare un esempio, le persone anziane non riescono a mangiare qualsiasi cosa e spesso necessitano di cibi sostanziosi ma leggeri da digerire. Il vostro blog potrebbe offrire spunti in questo senso;
  • Cucina povera riscoperta. In tempo di crisi nulla batte i blog che parlano di come risparmiare, in questo caso anche in cucina. Rispolverate le ricette della nonna in chiave moderna.

Come presentare le ricette. Chi naviga e cerca un blog di cucina vuole capire bene come si fa una cosa, in questo caso una ricetta. Non a tutti basta leggere la ricetta per comprendere cosa fare, perciò sono utilissimi i video che potete fare mentre voi preparate quella ricetta e la spiegate dettagliatamente passo passo, così chi vede il video capirà anche visivamente come deve presentarsi un piatto e, eventualmente, dove aveva sbagliato.

Fate un blog collettivo. Se per esempio siete un gruppo di amiche con la passione per la preparazione dei dolci, scrivete a turno sul blog, ad esempio con Blogger si può fare tranquillamente consentendo l’ingresso a più persone al blog stesso. Sarà un modo per arricchire il blog con punti di vista diversi, ma anche, perché no, per divertirsi insieme.

Aprite il blog al momento giusto. Il momento giusto è quando le persone hanno più tempo e stanno più in casa, quando possono cimentarsi ai fornelli e ne hanno anche la voglia, perciò lanciatelo in questo periodo, un momento che ha queste caratteristiche con in più le vicine festività natalizie che invogliano a provare ricette nuove e fare da sé (con il vostro aiuto).

Cosa faccio del mio blog. Se è passato del tempo e il blog è seguito, potete pensare di trasformarlo in un libro o ebook, scegliendo quali contenuti inserire (meglio quelli più commentati o quelli che hanno ottenuto un gradimento maggiore) e metterlo sul mercato grazie ad una piattaforma di self publishing (Photocity, Youcanprint ecc…), poi potrete promuoverlo ancora dal vostro blog.


Lara Zavatteri