13 nov 2012

Come risparmiare sul carburante dell’auto

L’automobile è uno dei problemi maggiori quando si parla di risparmio. Ma risparmiare si può, con un po’ di accortezza e alcuni consigli, eccoli. Vi consiglio di leggere il libro “Gestire il denaro” di Richard Templar.

Come risparmiare sul carburante dell’auto

Scontato ma vere: usatela meno che potete. Con i prezzi della benzina alle stelle, è un consiglio banale ma efficace. Spesso utilizziamo la macchina anche solo per brevi o brevissimi spostamenti, che potremmo tranquillamente fare a piedi, oppure al massimo utilizzando i mezzi pubblici o la bicicletta. Altra cosa importante, cercate di fare tutto con un solo giro. Programmate il vostro “viaggio” scrivendo (per evitare di dimenticarle) tutte le commissioni da fare, dalla spesa alla ricarica del cellulare, dalla Posta alla scuola dei figli. Cercate se possibile di accorpare più cose in un solo viaggio.

Date un occhio ai prezzi quando siete in viaggio. Sfruttate il vostro viaggio in auto per comparare velocemente i prezzi del carburante, leggendoli mentre passate accanto ai vari distributori. Questo vi aiuterà da un lato a non fermarvi più a caso quando avete bisogno di rifornimento, dall’altro di notare se, per esempio, potete usufruire di qualche sconto o promozione che magari altri rivenditori non applicano.

Per capire quanto consumate, non fate il pieno. Oddio, con i prezzi che si trovano, chi lo fa più il pieno? Ad ogni modo, fare rifornimento evitando il pieno può aiutarvi psicologicamente a capire quanto consumate. Se avete la macchina con il pieno, pare assurdo ma siete portati a spostarvi di più, infatti ragionate pensando che tanto avete ancora molto carburante a disposizione. Invece, se ne avete meno, sarete istintivamente portati a risparmiarlo e ad organizzarvi meglio. È solo un trucco che però vi fa risparmiare e vi fa anche capire quanto consumate effettivamente. Allo stesso modo, non andate a fare rifornimento con una banconota da 50 o da 100 ma con quelle da 10. A livello psicologico vedrete che avete ancora qualcosa nel portafoglio se fate solo 20 euro, altrimenti se ne spendevate 50 con una sola banconota state sicuri che non sarebbe stata la stessa cosa. Prevale sempre la volontà di avere ancora qualche soldo nel portafoglio.


Ciò che è usurato fa spendere di più. Controllate quando è il momento lo stato delle gomme della vostra auto. Oltre ad essere un fattore pericoloso, l’usura dei pneumatici contribuisce a far spendere qualcosa in più economicamente. Le gomme devono aderire bene al terreno, non essere lisce (occhio soprattutto in inverno!) e avere le scanalature ben definite per permettere lo scarico dell’acqua. Controllate periodicamente anche le pastiglie dei freni e, quando fate rifornimento, ogni due-tre mesi, anche lo stato dell’olio. 


Scaldate la macchina prima di partire. Quando la mattina v’infilate in macchina, non partite subito. Accendete il motore e attendete cinque minuti, il tempo affinché il motore sia pronto, altrimenti dovrà fare uno sforzo per partire e anche in questo caso consumerete più carburante del necessario. Fatelo anche quando non è freddo perché il meccanismo è sempre quello, anche se in inverno è praticamente indispensabile, soprattutto quando fuori le temperature sono sotto lo zero e magari lasciate la macchina all’aperto.