08 nov 2012

Come fare i regali di Natale-idee da regalare a una donna

Solitamente quando un uomo deve regalare qualcosa a una donna va nel panico, a meno che non sappia già qualcosa dei suoi gusti. Ecco allora alcune “dritte” per i regali di Natale, vi consiglio di leggere il libro "Educazione allo shopping" di Claudia Selmi.


La borsa, unica e intramontabile. Per un uomo, che porta in giro tutto nelle tasche dei pantaloni o al massimo della giacca (cioè il portafoglio e le chiavi) è difficilmente comprensibile l’amore delle donne verso le borse. Una donna potrebbe sopravvivere un bel pezzo sola ma con la sua borsa. Il motivo? Semplicemente una donna nella borsa mette di tutto, è come se si portasse dietro un kit di sopravvivenza che va dai soldi al trucco, dai documenti a dolciumi, bottigliette d’acqua e quant’altro. Se volete fare un bel regalo a una donna, regalate una borsa.


Ma perché regalare una borsa? Magari ve lo state chiedendo perché la donna cui volete regalarla in realtà ne ha già diverse, ma niente paura: non ci si stanca mai delle borse e poi ognuna può essere utilizzata in occasioni diverse. Inoltre le borse seguono anche le stagioni, ce ne sono di più adatte alla stagione fredda o all’estate, da sera o da giorno, minuscole o maxi bag.


Come sceglierla. In generale, siccome le donne normalmente svolgono molte attività contemporaneamente o sono sempre di fretta, l’ideale è scegliere una borsa bella da vedere ma anche pratica e resistente. Un marchio che vi consiglio è Kipling, da 25 anni sul mercato con borse praticamente indistruttibili e bellissime.


Kipling realizza borse che abbinano alla bellezza estetica la robustezza dei materiali e soprattutto un’organizzazione quasi maniacale. Tutte le borse infatti sono organizzate per scomparti, lo sono addirittura le più piccine. Non si tratta di un dettaglio da poco, perché avere una borsa con un unico scomparto di solito significa per una donna frugare a lungo prima di trovare ciò che cerca. Con Kipling invece ci si può organizzare, dividendo i documenti dai trucchi, il portafoglio dall’ombrellino per la pioggia, ad esempio. Una particolarità delle borse Kipling è il piccolo moschettone che si trova all’interno: uno stratagemma utilissimo per agganciare le chiavi di casa quando si esce e ritrovarle subito quando si rientra.


La maggior parte delle borse Kipling sono realizzate usando il nylon crepè, cioè un nylon morbido al tatto che resiste all’acqua, quindi ecco un altro punto a favore di questo brand. Inoltre, i colori sono unici, a mio giudizio soprattutto il lilla, l’uva, l’arancio e il cioccolato, ma anche il nero, dipende ovviamente dai modelli. Le borse Kipling hanno abbinata una piccola scimmietta, simbolo di questo brand, che sempre richiama i colori della borsa stessa.


Bauletto, tracolla, maxi shopper…Ovviamente esistono molti tipi di borse. Un bauletto è una borsa spaziosa, squadrata, adatta a tutte e in particolare a chi lavora fuori casa e deve portare molte cose con sé. La tracolla è più piccina mentre la maxi bag serve per riporre praticamente di tutto essendo appunto maxi. La pochette è una borsa da sera o per portarsi l’indispensabile, che si tiene in mano o comunque si ripone. Da notare che anche le borse più piccole, con Kipling, garantiscono comunque molto spazio.

Dove trovarle. Le borse Kipling le potete trovare nei negozi specializzati, sul sito di Amazon Italia, canale 32 del digitale terrestre o sul sito. I prezzi variano a seconda del modello, tenete conto comunque che si tratta di un vero investimento perché sono borse che possono durare anche decenni. Sotto tutti i punti di vista con una borsa Kipling non sbaglierete mai.


Lara Zavatteri

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza