30 ott 2012

Come gestire il tempo nello studio: i quadranti di Covey (seconda parte)

La scorsa settimana ti abbiamo presentato i "quadranti di Covey" descrivendoti le caratteristiche principali di ogni quadrante. Eccoci ora alla seconda parte del consiglio sullo studio riguardante la gestione del tempo.

I quadranti del tempo di Covey (seconda parte)

Oggi ti parleremo delle conseguenze principali che si hanno nello studio quando si passa la maggior parte del tempo in uno specifico quadrante.


1- Urgente/Importante

Impiegare la maggior parte del proprio tempo nello studio occupandosi di cose urgenti e allo stesso tempo importanti significa lavorare quasi sempre sotto pressione, avere la tendenza a prepararsi all'ultimo minuto e studiare di fretta.

In questo quadrante si tende perciò ad accumulare stress,tensione e ansia e lo studio alla lunga diventa logorante. I risultati che si ottengono possono anche essere sufficienti, perché si mette molto impegno nello studio ma certamente inferiori alle proprie potenzialità.

2 - Non Urgente/Importante

Questo è il quadrante ideale. Passare la maggior parte del tempo in questo quadrante significa saper pianificare ed organizzare bene lo studio e saper bilanciare lo studio con le altre attività della propria vita quotidiana.

I benefici che si ottengono sono molto evidenti: maggiore benessere ed equilibrio, sensazione di avere la situazione sotto controllo ed ovviamente l'ottenimento di risultati migliori e più soddisfacenti.

quadranti di Covey

3 - Urgente/Non importante

Venire continuamente interrotti da attività al momento urgenti ma non importanti porta di solito ad accumulare frustrazione e a sentirsi inconcludenti.

Si fatica a pianificare lo studio e a rimanere focalizzati sui propri obiettivi con la conseguenza che i risultati ottenuti non sono di solito soddisfacenti e sono ben inferiori alle proprie possibilità.

4 Non urgente/Non importante

Questo è il quadrante della distrazione e delle perdite di tempo. Tutti noi sostiamo di tanto in tanto in questo quadrante. Ma passarvi la maggior parte del tempo significa alla lunga iniziare a sentirsi demotivati e percepire un distacco dai propri obiettivi.

Ovviamente di solito i risultati che si ottengono sono abbastanza scarsi ed il rischio che si corre è quello di perdere il focus sul proprio percorso di studi e di abbandonarlo.

 i quadranti di Covey2

Nel consiglio sullo studio della prossima settimana ti daremo alcuni suggerimenti su come spostarsi dai quadranti uno, tre e quattro verso il secondo quadrante.  Scritto da: Studiarefacile.it


Come vivere la vita che volete

Detto così sembra uno dei tanti scritti che promettono chissà che, invece oggi voglio scrivere come fare realmente per vivere secondo ciò che credete e non in base a quanto gli altri e la società si aspettano. Vi consiglio il libro “Vorrei averlo fatto” di Bronnie Ware, in uscita domani 31 ottobre su Il Giardino dei Libri.

Come vivere la vita che volete

 Cosa vuol dire vivere come si desidera. Di per sé significa due cose essenziali: capire veramente cosa vogliamo e avere il coraggio di non ascoltare quello che genitori, fidanzati, sorelle, fratelli, amici e così via vogliono da noi. Non significa ignorare queste persone, ma dare la priorità alle nostre scelte, anche se sono in disaccordo con quanto vorrebbero gli altri.

Vivere come volete sul lavoro. Quante volte avete desiderato mollare tutto e dedicarvi ad un’attività magari poco remunerativa, ma molto soddisfacente per voi sul piano umano? Eppure c’è sempre qualcosa che vi trattiene, un po’ perché c’è la crisi e perdere un posto è un salto nel buio, un po’ perché temete il giudizio degli altri se vi dedicaste a ciò che vi piace, un po’ perché in fondo non sapete davvero se sarete in grado, insomma ci sono molti interrogativi. Come detto prima, dovete capire cosa volete, per prima cosa.

Cosa volete? Magari lavorate da anni in un ufficio e sognate di aprire un’erboristeria, oppure vi piacerebbe dare sfogo alla vostra creatività e scrivere un libro, o aprire un e-commerce dei vostri lavori in ceramica, o in legno, o ancora sognate di lavorare in un Parco e via dicendo. Fate chiarezza e decidete cosa volete fare. Poi:

  • Capite quali risorse avete per iniziare, ad esempio un diploma o un’esperienza lavorativa
  • Capite quali risorse vi servono e procuratevele. Ad esempio se volete aprire un’erboristeria vi servirà un locale, dovrete informarvi sulla Partita Iva e via dicendo
  • Contattate altre persone di quel campo e chiedete a loro in modo da chiarire tutti i vostri dubbi
  • Valutate quanto vi ci vorrà per guadagnare dalla vostra attività
  • Quando avete predisposto tutto, trovate il coraggio e partite!

Vivere come si vuole non riguarda solo l’aspetto lavorativo ma anche quello sentimentale. Dovete decidere da soli, senza farvi condizionare dalla società o da chi vi sta intorno:

  • Se sposarvi
  • Se fare figli
  • Se separarvi
  • Se convivere
  • Se vivere da soli

Invece spesso non è così, specialmente per le donne. Si parla molto di parità, ma la verità è che una donna si sente pressata da queste scelte e se decide con la sua testa spesso si sente sbagliata. Ci sono donne che si sposano o fanno un figlio solo perché lo fanno tutte le amiche, ma dentro si sentono insoddisfatte perché volevano una vita diversa. Qualunque sia la vostra scelta, dovete essere voi a crederci: sappiate che andare contro le “regole” non è facile, ma vale la pena vivere come desiderate.


Vivete dove volete. Da sempre vivete in città e vorreste trasferirvi in montagna, ma temete di fare un cambiamento drastico? Informatevi sugli appartamenti o le case che si possono acquistare o affittare nel luogo in cui vi piacerebbe vivere, sfogliate gli annunci, tenetevi aggiornati finché trovate l’offerta che fa per voi. Valutate anche come lavorare nel nuovo ambiente, se siete dei liberi professionisti sarà più facile, altrimenti prendete informazioni prima di trasferirvi ed elaborate un progetto per potere lavorare e vivere nel posto dei vostri sogni.


Lara Zavatteri


eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza