04 ott 2012

Come conoscere storie di vampiri


Come conoscere storie di vampiri

Oggi vi propongo un libro che parla di uno dei temi che da sempre ha affascinato e continua ad affascinare l’uomo: l’esistenza, vera o presunta, dei vampiri. È un libro dedicato a tutti gli amanti del genere e a chi è attratto dal mistero. Il libro è: "Vampiri.Da Dracula a Twilight" di Simonetta Santamaria.

Il più famoso. Quello che tutti conoscono è Dracula, un personaggio realmente esistito dal nome Vlad Tepestt che visse in Transivania e che secondo le leggende divenne un vampiro. Non si è certi di questa attribuzione, infatti il cognome nella lingua del luogo significa “diavolo” ma può venir interpretata in vari modi.


Vlad fu un guerriero che combatté contro i turchi e certo non era uno stinco di santo, tanto che il suo soprannome era “l’Impalatore” per il trattamento che riservava ai nemici in battaglia. Secondo vari studiosi può derivare da questa sua ferocia il soprannome giunto fino a noi e non a un suo presunto vampirismo.


Il Dracula letterario più famoso è quello dello scrittore Bram Stoker che fece ruotare l’intera faccenda intorno ad un fatto clamoroso: la fidanzata dell’avvocato che nell’Ottocento, molti secoli dopo, si reca da Dracula per degli affari (l’uomo ovviamente non sa che si trova al cospetto di un vampiro) è identica a Elisabetta, la donna amata da Dracula e morta suicida perché i turchi, ingannandola, le hanno fatto credere che questi sia morto. È questo il motivo della trasformazione di Dracula da uomo in vampiro, dopo aver rinnegato la fede. Da questo libro scritto nell’Ottocento fu tratto anche un film con uno spaventoso Gary Oldman nella parte del vampiro.


Al cinema. Se amate il cinema noleggiate una copia di “Van Helsing”. È un film di qualche anno fa con protagonista Hugh Jackman (Il “Wolverine di X-Men) che interpreta Van Helsing, nel libro di Stoker rappresentato come uno scienziato anziano-l’unico a capire la natura del vampiro-qui invece visto giovane e pronto a combattere per salvare Anne Valerious, combattiva ragazza che in Transilvania è decisa a vendicare la sua famiglia.


In televisione. A parte Twilight, due serie ben fatte che parlano di vampiri sono The vampire diaries e Moonlight. Il primo racconta la vicenda dei fratelli Salvatore, Damon e Stefan, diventati vampiri a causa del comune amore per una ragazza-vampiro nella metà dell’Ottocento. Giunti fino a noi si trovano a contendersi nuovamente una ragazza che-guarda caso-è identica a quella che entrambi avevano amato. Mentre Stefan ha dei sentimenti umani, Damon-apparentemente-ha calzato a pennello la sua identità vampiresca. In Italia si attende la nuova stagione.


Moonlight è una serie conclusa che va in onda in replica il sabato su La5 verso le 23. Il protagonista è Mick, un investigatore privato trasformato in vampiro dalla moglie che ai giorni nostri non ha ancora accettato quello che è. Anni prima la moglie rapì una bambina e Mick, per salvarla, uccise la moglie. Beth, questo il nome della bambina, diventata adulta diventa una giornalista e incrocia Mick durante uno dei suoi servizi. Con il tempo scoprirà che lui è stato il suo salvatore e tra loro nascerà una storia.


In letteratura. Se non l’avete mai letto “Intervista col vampiro” di Anne Rice è una pietra miliare, con Lestat, il vampiro “cattivo” che ritorna ne “Scelti dalle tenebre”. Della Rice anche “Armand il vampiro”.


Lara Zavatteri