31 lug 2012

Come sistemare casa prima di partire

Pare incredibile ma quando si parte, anche solo per pochi giorni, capita sempre di preoccuparsi perché non ci si ricorda se si è spento qualcosa o si è sistemato qualcos'altro a casa. Prima di farvi prendere dal panico, leggete qui, prima di partire.

Come sistemare casa prima di partire

Per essere sicuri di controllare tutto, è indispensabile scrivere una lista. Su un foglio scrivete tutte le cose che dovete controllare assolutamente prima di partire, passando stanza per stanza. Scrivete tutto, anche le cose che vi sembrano insignificanti: state certi che se non lo fate le dimenticherete e vi assilleranno per tutto il tempo.

Ecco, in generale, cosa dovete controllate prima di partire:

  • Aver chiuso porte e finestre. Ovviamente per evitare spiacevoli intrusioni ma anche per non tornare a casa e trovarla mezza allagata, se dovessero verificarsi temporali o con qualche insetto che è strisciato o volato dentro;
  • Aver chiuso bene il gas, la caldaia e le luci. Sono cose ovvie, ma sono quelle che di solito preoccupano di più;
  • Aver chiuso correttamente il pc. Se avete la modalità per cui quando dopo alcuni minuti che non lo utilizzate il computer si spegne, ma non del tutto, verificate di averlo chiuso correttamente, altrimenti potrebbe scaricarsi e farvi perdere dati (specie se non salvati) oppure sovraccaricarsi e riscaldare la superficie su cui è appoggiato, rischiando incidenti;
  • Controllare che tutte le apparecchiature elettroniche siano staccate dalle prese e che eventuali altre con batteria siano sulla posizione “off”, cioè spente;
  • Non lasciate apparecchi, come la televisione, in stand-by, cioè con il bollino rosso acceso, perché consumano anche così, spegnete del tutto;
  • Ho scoperto recentemente che la parte del frigorifero più fredda è quella inferiore. Mettete quindi sui ripiani più bassi i cibi che normalmente si deteriorano prima, così che si conservino più a lungo. Mettete davanti i cibi con la scadenza più vicina, così al ritorno li consumerete per primi;
  • Prima di partire annaffiate le piante e se state via per più di qualche giorno cercate qualcuno che possa dar loro da bere, a meno che non abbiate solo piante grasse, nel qual caso possono restare senza acqua anche due settimane.

Queste sono le principali cose da controllare prima di partire, porte, finestre e illuminazione valgono anche per altri spazi, come il garage o altre pertinenze attigue alla casa. Spuntate ogni cosa dalla lista man mano che l’avete controllata, così sarete sicuri di aver fatto tutto.

Non fatevi prendere dal panico, se avete fatto tutto questo potete stare tranquilli. Il sistema delle liste è utile in ogni contesto per essere certi di non trascurare nulla: se sapete già che al ritorno avrete diversi impegni, preparatene una così da non dimenticarli, quando sarà il momento vi basterà leggerla per mettervi in pari e ricominciare con il piede giusto, vi può servire anche per fare e disfare la valigia, quando siete in vacanza per ricordarvi a quanti dovete scrivere o portare un piccolo ricordo (pochi, se non volete spendere una fortuna!). Se seguite la lista non vi dimenticherete mai nulla e sarete sempre organizzati, in ogni circostanza.

Lara Zavatteri



Per un ritorno “soft”, leggete il libro “Benvenuti a casa vostra” di Patrizia Gucci

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza