10 lug 2012

Come vendere libri in conto vendita

Un modo per far conoscere il vostro libro è il conto vendita, ecco di che cosa si tratta.


Cos’è. Il conto vendita è un modo per far conoscere i propri libri grazie alla collaborazione con le librerie, ma anche luoghi in cui si vendono non solo libri, come i centri commerciali o simili.
Dovete accordarvi e portare un certo numero di libri che vi saranno pagati solamente quando questi saranno effettivamente venduti. In pratica fino a quando qualche cliente non acquista il vostro testo
si tratta di un deposito.


Quando farlo. Se avete scritto un libro e ne detenete tutti i diritti, fate pure, anche quando avete scritto e pubblicato il libro in print on demand. Non è possibile se avete pubblicato con l’editoria
tradizionale.


Con chi collaborare. Come detto, possono essere librerie, centri commerciali, ma anche luoghi in cui in minima parte si vendono libri, come i supermercati, negozi di vario genere che non necessariamente devono essere esercizi commerciali che vendono testi, possono vendere anche tutt’altra merce ma accordarsi con voi per lasciare in esposizione alcuni dei vostri libri.


Come fare. Decidete quanti libri portare, dipende ovviamente anche dal tipo di luogo, da quanto è spazioso e dalla disponibilità che vi è stata accordata dal responsabile. Direi che cinque-sei libri possono andar bene, prendete i libri e segnatevi su un bloc notes quando li avete consegnati, a chi e quante copie avete portato, così non ve ne dimenticherete. Portate i libri e vedete come accordarvi, se si tratta di librerie potete lasciare un margine di guadagno alle stesse, se in altri spazi non vi è richiesto cercate comunque un modo per ricambiare, ad esempio facendo pubblicità sul vostro blog o mandando amici e conoscenti a comprare in quel luogo. Se vi viene consegnato un foglio con il riepilogo delle copie depositate, abbiate cura di conservarlo.


I tempi. Ora che avete consegnato le copie, dovrete aspettare per sapere se qualcuno ha acquistato il libro. Potete scrivere o recarvi nel luogo dove avete lasciato il libro, di tanto in tanto, per sapere qualcosa, ma aspettate dei mesi, perché ci vorrà del tempo prima che qualcuno acquisti delle copie.


Segnalate dove si trova il libro. Una volta che il libro ha una sua collocazione fisica, cioè non si trova solamente su Internet, datevi da fare per segnalarlo in tutti i modi possibili, specialmente a chi abita in zona e potrebbe acquistare il libro facilmente. Scrivetelo sul blog del libro, su Facebook e in generale in tutti i luoghi in cui si parla del vostro libro.


Se l’”esperimento” va bene, potete portare nello stesso posto anche eventuali altri vostri libri o portare lo stesso in più spazi, in modo che più persone possano avere la possibilità di trovare il vostro testo facilmente, entrando in libreria o in un luogo in cui si vendono libri. Oltre che per fare marketing il conto vendita è utile per tutte quelle persone che magari vorrebbero comprare il vostro libro e non hanno dimestichezza con Internet, ma anche perché a volte vedere, toccare e leggere qualche pagina del libro può risultare più coinvolgente e spingere all’acquisto rispetto ad averlo solo sul Web.

Lara Zavatteri

EBOOK CONSIGLIATO
Yin Yang Marketing (eBook). Roberto Tiby. Compralo su il Giardino dei Libri

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza