20 giu 2012

Come trovare nuovi clienti se hai un’impresa

Per le imprese in genere questo non è un bel momento, si sa. La crisi ha messo in ginocchio molte realtà economiche ed è più che mai necessario cercare nuove strategie per andare avanti, possibilmente cercando e trovando anche nuovi clienti.


Regola numero uno: farsi trovare. Molte imprese sono presenti sul territorio ma poco o nulla su Internet. Ormai tutti cercano di crearsi una reputazione online, di farsi conoscere grazie al Web, perciò se avete un’impresa è indispensabile farsi trovare anche da chi naviga in Rete. Spesso, infatti, le imprese non sono facili da contattare, a meno che non si conoscano già o perché sono sul territorio. Quindi la prima regola è crearsi un sito Internet. Le prime cose che un possibile cliente cercherà saranno i contatti, per potervi chiedere informazioni, e come trovarvi sul territorio.


Metti tutti i tuoi contatti. Qualcuno anziché creare un sito Internet preferisce iscriversi solamente a servizi e piattaforme online che segnalano le imprese di una certa zona: ottima scelta, ma spesso mancano proprio i contatti. Perciò, utilizzate queste opzioni ma in modo completo, ad esempio senza dimenticare il vostro indirizzo mail, perché molti preferiscono scrivere anziché telefonare. Comunque, fatelo sempre dopo avere il vostro sito, perché in questo modo potete segnalarlo su queste piattaforme. Inserite le indicazioni per trovarvi e se possibile una piccola mappa con Google Maps.


Oltre al sito, create una pagina su Facebook. Basta registrarsi gratuitamente e creare da voi una pagina che servirà per comunicare con i vostri clienti ma anche per raggiungerne di nuovi pubblicando eventuali promozioni, sconti e le novità che riguardano la vostra impresa. Questo è un altro passo per essere ancora più visibili su Internet.


Evidenziate i vostri punti forti e perché vi differenziate dagli altri. Per fare un esempio, se avete un’impresa edile che per il proprio lavoro usa anche (o solamente) materiali eco compatibili, questo è un punto molto forte a vostro favore. L’attenzione all’ambiente, all’ecosostenibilità e contemporaneamente alla salubrità degli edifici sono tematiche più che mai attuali che faranno “guadagnare punti” alla vostra impresa. Potete anche pensare di aggiornarvi con dei corsi di formazione per introdurre nuovi materiali o tecniche che tutelino l’ambiente e siano attente anche al risparmio, insomma potete aggiungere altre competenze a quelle che già avete, così da essere differenti rispetto alla concorrenza.


Pensate all’ambiente con idee verdi. Come detto, l’ambiente e la sua tutela è uno dei punti su cui ci si concentra molto attualmente. Verificate se la vostra impresa ha le caratteristiche per ottenere un marchio o una certificazione che rilevino subito la vostra attenzione verso la natura. Potrebbe essere il marchio Emas o altri collegati, oppure certificazioni legate, come detto sopra, ai materiali che utilizzate. Se non avete i requisiti, informatevi per capire cosa fare per ottenerli.


Premiate i “vecchi” clienti e quelli nuovi. Contattate i vostri clienti abituali quando proponete offerte particolari o addirittura pensatene appositamente solo per loro. Per chi è nuovo, potete optare per uno sconto extra o promozioni similari. Non dimenticatevi dei vostri clienti e fateli sentire speciali pensando ad offerte su misura per loro.

Lara Zavatteri
Ebook Consigliato

Dal 6 luglio leggete l’ebook “La Creatività nell’Impresa” di Vitiana Paola Montana, sul sito potete scaricare subito un’anteprima gratuita.



DESCRIZIONE
Questo corso si propone di approfondire e sviluppare una visione più ampia possibile in merito all'applicazione della creatività in campo economico. Dall'analisi delle qualità peculiari del concetto creativo all'esame della loro possibile integrazione con le infrastrutture e i settori economici, valuteremo la grande spinta che questo nuovo approccio può dare alla realizzazione di un'impresa.


La Guerra dell'Europa - Monia Benini



Prezzo € 8,50
Nexus Edizioni
Libro - Pagine 141
Formato: 12x16
Anno: 2012


Disponibile su il Giardino dei Libri.

C'è una nuova guerra in Europa. Una guerra che si combatte senza fucili, senza cannoni, senza bombe, ma con le sofisticate armi di distruzione di massa della grande finanza internazionale.

Una guerra che viene da lontano e che dilaga e contagia anche i paesi europei, grazie a truppe di occupazione con il colletto bianco, che sparano i loro colpi cliccando sulle tastiere e trasferendo in un attimo cifre virtuali da capogiro.

Ma nella crisi che sta violentando la Grecia non c'è nulla di virtuale. È una sofferenza reale, cruda, drammatica, in ogni aspetto della vita quotidiana. Una situazione mai vissuta dal popolo ellenico, neppure sotto l'occupazione straniera.

Il libro documenta dunque una nuova forma di guerra che ha protagonisti, strategie, tattiche e vittime ben definite. Dai colpi delle agenzie di rating allo schieramento della troika, dai provvedimenti del Fondo Monetario Internazionale alle misure della Banca Centrale e della Commissione Europea.

Per chi vuole sapere cosa è successo realmente in Grecia e non si accontenta delle "veline" ufficiali.

Video:

 

La Crisi Globale - George Soros

E l'instabilità finanziaria europea 

Prezzo € 19,90
Hoepli
Libro - Pagine 182
Formato: 15,5x24
Anno: 2012

George Soros, uomo d'affari di fama mondiale, la cui esperienza in campo finanziario non ha eguali, reagisce in tempo reale a un violento terremoto dell'economia. In questo nuovo libro, che raccoglie e organizza i migliori saggi scritti in seguito alla crisi del 2008, afferma la necessità che gli Stati Uniti ristrutturino il proprio sistema bancario e finanziario; anticipa la globalizzazione della crisi, in particolare la sua pericolosa seconda fase in Europa; e auspica un'azione concertata su scala internazionale.

Ripercorrendo il cammino che dal crac dei mutui statunitense ha condotto alle rivolte di piazza ad Atene, l'autore traccia spesso una strada alternativa a quella imboccata dai governi di Stati Uniti ed Europa. Soros è stato tra i primi a rendersi conto delle proporzioni della crisi e ad affermare che "non viviamo in tempi normali".

La sua analisi è persuasiva e autorevole, forgiata in anni di esperienza come manager di fondi e sostenitore dell'integrazione europea. La sua preoccupazione per il futuro dell'Eurozona è palpabile, oggi che i mercati mettono alla prova le banche e i processi politici europei, portandoli sull'orlo del tracollo come mai prima era accaduto - né era stato previsto - fin dalla nascita della Comunità Europea.



eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza