11 giu 2012

Come scrivere una petizione online

Se hai un argomento che ti sta a cuore e vorresti proporre una petizione, coinvolgendo sul web quante più persone possibili, ecco come fare per scrivere la tua petizione.


Per prima cosa, scrivi la petizione offline, su Word. Individua il tema della tua petizione e scrivi inserendo nel testo tutti i punti che ti interessano. Ad esempio, se vuoi creare una petizione per chiedere l’eliminazione di una o più tasse, elencale e spiega brevemente anche di cosa si tratta, così da essere chiaro e far subito comprendere a tutti di cosa stai parlando.


Fai capire cosa vuoi: nel caso di prima si tratta dell’eliminazione di una o più tasse, ma può essere anche una maggior tutela di un’area ambientale o degli animali, o la riduzione di qualcosa e via dicendo.


Spiega perché proponi la petizione, ad esempio per raccogliere firme affinché ci si attivi per garantire maggiori diritti agli animali o per fare in modo che i cittadini non siano più gravati da tasse inutili, e via dicendo.


Invita chi leggerà la petizione sul web a firmarla. A fine testo invita la persona a mettere la loro firma sulla tua petizione, evidenzia che si tratta di un gesto semplicissimo e veloce ma che può contribuire a fare la differenza.


Correggi la petizione, cerca di essere breve, pensa ad un titolo che richiami subito il testo e scrivi a chi sarà destinata la petizione stessa, se si tratta della tua zona può essere il sindaco, se si tratta di una petizione a livello nazionale un ministro (dell’ambiente, dell’economia, della giustizia ecc...).


Ora cerca su Internet il luogo dove inserire la tua petizione. Ti basta andare sul motore di ricerca di Google e scrivere “crea petizione” per trovare diversi siti. Accertati che il servizio sia gratuito (se non lo vedi subito, leggi termini e condizioni d’uso) e se bisogna registrarsi, quindi procedi con un copia-incolla del tuo testo sulla petizione online. Quando hai terminato ricontrolla se il testo è corretto, a volte viene leggermente spostato quando si fa questa operazione. Alcuni siti chiedono la conferma via mail per attivare la petizione, ti basta controllare la tua casella di posta e cliccare sul link.


Ora che la petizione è online, l’importante è diffonderla. Inizia segnalandola ai tuoi contatti mail, scrivi un breve messaggio in cui spieghi di che cosa si tratta e inserisci il link alla petizione, metti il link su Facebook, Twitter e su tutti gli atri social network cui sei iscritto, sul tuo blog, inserisci il link ogni volta che hai una comunicazione mail con qualche persona, sempre specificando in breve di che si tratta.


Abbi pazienza. Perché una petizione abbia successo ci vuole del tempo e dovrai raccogliere parecchie firme. Perciò, promuovi la tua petizione ma metti in conto che dovrai attendere anche mesi per raccogliere molte firme. Quando credi di aver aggiunto il tuo obiettivo, puoi stampare petizione e firme e inviarle al destinatario, oppure inviare un messaggio via mail con il link della petizione allegato. Ora non ti resta che aspettare la risposta alla tua petizione.


Lara Zavatteri



Per scrivere in modo chiaro leggete il libro “L’arte dello scrivere efficace” di Federico Nenzioni


DESCRIZIONE 
Come possiamo fare per rendere i nostri scritti chiari e coinvolgenti?
Fra tutte le forme di comunicazione, quella scritta è la più difficile da esercitare. Non potendo avvalerci dei gesti e del tono vocale per enfatizzare, minimizzare, suggerire la giusta interpretazione di ciò che andiamo esprimendo, dobbiamo valorizzare al massimo i contenuti e gli aspetti formali della nostra comunicazione se vogliamo che venga recepita nella sua essenza. Se non riusciamo, infatti, a catturare fin dalle prime battute l'attenzione e l'interesse del lettore, le nostre buone intenzioni finiranno "ingloriosamente" nel cestino della carta straccia.
Da una molteplicità di casi reali, molti dei quali proposti in forma di esercitazione, si inducono, via via, regole di comportamento generale, valide in una pluralità di casi: lettere commerciali, brochure promozionali, domande di assunzione, manuali d'uso e manutenzione, ecc. Tante tipologie diverse, ma un solo modo di comunicare dati, fatti, emozioni e sentimenti senza fraintendimenti, predisponendo positivamente gli altri nei nostri confronti.

Come Promuovere il Tuo Libro



Ebook - Promuovi il Tuo Libro
Autore - Emanuele Properzi

Questo  non è il solito ebook che tratterà un
tema quale il marketing librario nel modo solito in cui sei
abituato. A breve scoprirai una chiave di lettura nuova rispetto
alle possibilità di autopromuovere un libro: innovativa,
illuminante e, per te, notevolmente utile.

Immagino che, se stai leggendo queste pagine, è perché c’è una
passione che da tempo ti brucia dentro, come un fuoco che non si
riesce a spegnere, come una necessità che non ti abbandona mai.

Questa passione è la scrittura. Che tu abbia scritto un romanzo, un
saggio, un libro di poesie, un manuale o qualsiasi altro testo,
questo corso sarà fondamentale per scoprire quale strada devi
percorrere affinché il tuo sogno di diventare uno scrittore di
successo si avveri.

In fondo, ti starai chiedendo: 
Sono una persona che ha dedicato gli ultimi 3 anni della propria
vita a studiare il marketing librario, spinto dal desiderio di aiutare
concretamente gli scrittori a ottenere risultati di vendita
importanti dal 2012 in poi: negli anni precedenti le dinamiche e le
leggi del mercato editoriale sono state profondamente diverse
rispetto ai giorni nostri.

In questi ultimi 3 anni mi sono confrontato con decine e decine di
scrittori che hanno scritto dei buoni libri. Alcuni di questi mi
hanno confessato di non essere capaci di parlare in pubblico
durante le presentazioni letterarie, altri di vergognarsi addirittura
di parlare alle persone della propria opera, e altri ancora di non
sapere minimamente come promuovere il proprio testo tramite
internet.

Ho poi conosciuto anche l’altra parte di questi validi scrittori (una
forte minoranza) che invece è costituita, a esempio, da esordienti
che sono riusciti a organizzare presentazioni del proprio libro con
oltre 500 presenti, oppure hanno fatto promozioni online che nel
giro di pochi mesi hanno trasformato semplici racconti in reali
casi editoriali sul web, o ancora che, partendo dal nulla, sono
riusciti a farsi pubblicare da case editrici importanti
presentandosi, documenti alla mano, con centinaia di recensioni
entusiaste scritte da persone che avevano letto e apprezzato i loro
libri.

Nel presente corso ti svelerò quindi come migliorare
notevolmente il tuo livello di promozione libraria, con tecniche
immediatamente applicabili che solo una parte molto piccola
degli autori italiani conosce.

Tuttavia deve essere chiaro che i risultati che otterrai
dipenderanno esclusivamente dall’impegno e dalla
determinazione che metterai nella promozione. Quest’ultima
dovrà essere sviluppata con una chiara strategia, progettata per
raggiungere obiettivi ben delineati.

Ti confesso che è difficile e statisticamente improbabile vendere
tanti libri ai giorni nostri: le tecniche e i casi di successo che ti
mostrerò, da soli, non saranno sufficienti a garantire anche il tuo
successo.

A meno che tu non pubblichi con una grande casa editrice (che
farà per te un ottimo marketing e distribuirà in modo capillare il
tuo libro), è necessario che il tuo contributo alla promozione
libraria sia costante e prolungato per un periodo sufficientemente
lungo, opportunamente pianificato e sempre rivolto verso
prospettive di miglioramento.

Buona lettura:  Emanuele Properzi