28 mag 2012

Come dare nuove idee per costruire con i Lego ai bambini

Sono uno di quei giochi che non passano mai di moda e attraversano le generazioni. Chi di voi non ha mai giocato con i mattoncini Lego?



I Lego sono un’idea semplice e allo stesso tempo geniale: mattoncini colorati di plastica, più o meno grandi, da utilizzare per creare forme, architetture, personaggi e tutto ciò che la fantasia può immaginare. Scommetto che ognuno di noi ha giocato almeno una volta con i Lego, inventando o cercando di inventare sempre nuove forme.


Ecco perché oggi vi suggerisco questo libro, che parla proprio dei Lego e soprattutto può essere un bel regalo per i bambini dagli otto anni in su che amano i più famosi mattoncini del mondo e sono alla ricerca di nuove idee per sbizzarrirsi. Il testo infatti suggerisce molte costruzioni da realizzare usando i mattoncini Lego, aiutando i bambini a pensare a come impiegare i Lego grazie al libro ma anche alle nuove idee che avranno dopo averlo letto.


Insomma si tratta di un libro che è adatto proprio per sviluppare la fantasia e la creatività dei bambini e per avvicinarli a un gioco semplice ma che ha bisogno di pazienza e delle doti sopra citate per poter diventare qualcosa di concreto e non restare dei mattoncini in una scatola.


Penso che questo libro sia utile per molti motivi. Il primo è che ormai molti bambini, anche se sanno come far funzionare qualsiasi apparecchio elettronico, non sanno più giocare con le cose semplici né pensare-quindi sforzandosi- a come divertirsi con poco. Alcuni non hanno mai visto i Lego (al contrario ci saranno bambini che invece ne hanno moltissimi) e questo potrebbe essere un buon modo per avvicinarli al gioco.


I Lego hanno questi pregi:

  • Sono facili da usare e hanno forme semplici;
  • Sono belli da vedere essendo colorati;
  • Sviluppano la fantasia e la creatività;
  • Sviluppano la pazienza;
  • Stimolano la socializzazione, perché i bambini possono giocare insieme e costruire cose differenti, oppure creare un’architettura unica nata da una “collaborazione”. Inoltre i Lego hanno anche dei personaggi e i bambini possono scambiarseli;
  • Permettono di creare forme sempre nuove, basta smontare ciò che si è fatto e ricominciare;
  • Possono essere personalizzati grazie agli “accessori” come veicoli, staccionate, fiori, alberi, comignoli, insegne o altro, in modo da creare sempre un ambiente unico;
  • Ci possono giocare tutti, maschi e femmine. Anche se tradizionalmente i Lego vengono associati ad un gioco per i bambini, in realtà sono adatti a tutti. Esistono in commercio anche mattoncini solo per bambine, rosa, ma personalmente non vedo perché le femmine non possano utilizzare i mattoncini di tutti i colori;
  • Sono lavabili e difficilmente si rovinano;
  • Per i più grandi si possono comprare confezioni di Lego ispirate ai pirati, a Guerre Stellari ed altre saghe.


Insomma i Lego sono davvero unici e speciali, se volete sapere tutto sui mattoncini colorati e regalare ad un bambino tantissimi nuovi spunti per creare con i Lego, non perdete questo libro-novità in vendita sul Giardino dei Libri.


Lara Zavatteri



Leggete il libro “Lego. Il Libro delle Idee” di Daniel Lipkowitz


DESCRIZIONE
Una vera e propria miniera di informazioni, consigli e trucchi: indicazioni per realizzare forme e architetture, dalle più semplici alle più elaborate.
Lo scenario è variegato e fantastico, e spazia da castelli medievali ad astronavi intergalattiche, passando per spaventose navi pirata e velocissimi jet, e molto altro ancora... Scopri idee per tutte le età. Impara nuovi approcci alle costruzioni con i mattoncini Lego. Libera la tua immaginazione e diventa un abile costruttore Lego!
Età di lettura: da 8 anni.

Manuale di istruzioni per chi è abituato a rovinarsi la vita con le proprie mani


Questo Ebook contiene una miscela opportuna di metafore, storie, notizie a
carattere scientifico, citazioni di personaggi famosi, barzellette, considerazioni
razionali, giochi, esercizi di addestramento e altro ancora. Si tratta dei linguaggi parlati dai nostri emisferi.

Ebook disponibile su  Macrolibrarsi.it

Tutto ciò tenderà a produrre un'armonica integrazione delle funzioni cerebrali,
quelle per cui risulta dominante l'emisfero destro - ossia creatività, estro, emozione,
pensiero concreto - e quelle per cui risulta dominante l'emisfero sinistro - logica,
razionalità, pensiero astratto.

Il nostro cervello è come un computer: non fa quello che gli diciamo di fare, ma
ciò che lo programmiamo a fare. Se dico al mio computer «Scrivi una lettera a Giovanni»
non succederà nulla. Ma se lo accendo, lancio il programma di scrittura, batto sui
testi delle lettere, mando tutto in stampa, allora avrò la lettera da spedire a Giovanni.

Se il nostro cervello è come un computer, possiamo pensare al linguaggio come al
programma che lo fa funzionare. Un computer di per sé non fa nulla, dipende tutto
dal programma che ci facciamo girare. Purtroppo non ci viene insegnato a usare
questo programma per ottenere i risultati che vogliamo, soddisfare i nostri bisogni e
realizzare i nostri obiettivi.

Nel corso degli anni, il nostro PC interno ha caricato tanti programmi, alcuni utili,
alcuni meno utili, alcuni decisamente inutili se non addirittura dannosi. Occorre
perciò disinstallare i programmi dannosi e installare quelli utili in vista della
soddisfazione dei nostri bisogni e del raggiungimento dei nostri obiettivi.

AUTORE
Stefano Boschi, psicologo, psicoterapeuta, NLP Master Trainer, presidente del CFR (Centro di Formazione e Ricerca in Psicoterapia Breve Integrata).

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza