23 mag 2012

Come promuovere online e offline un’attività da libero professionista

Se sei un libero professionista, puoi sfruttare diverse strategie di marketing sia online sia offline per farti conoscere, promuovere la tua attività e iniziare a trovare collaborazioni.



Per prima cosa crea un sito in cui si capisca subito chi sei e quali sono le tue competenze. Niente di complicato, potrai “riempirlo” man mano che lavori e trovi nuove collaborazioni con ciò che hai realizzato. L’importante è che chi visita il sito si faccia subito un’idea precisa sulla tua persona e le tue abilità, qualunque sia l’ambito in cui sei specializzato.


Ci vuole del tempo per farsi conoscere e farsi trovare, puoi iniziare a spulciare i contatti per capire a chi far sapere che hai avviato un’attività. Ad esempio, se sei un geometra, cerca in Internet, ma anche sull’elenco telefonico o le Pagine Gialle (non tutti sono presenti in Rete) i nomi di studi e geometri che potresti contattare per una possibile collaborazione. Stampa l’elenco e manda una mail a tutti in cui spieghi chi sei e li rimandi al sito.


Manda la mail anche a studi o professionisti che non si trovano nella tua zona. Sii flessibile e pronto a lavorare a distanza, grazie a Internet, anche con persone che non lavorano nelle tue immediate vicinanze. Potresti trovare collaborazioni, anche non fisse, con studi che ti permettono di lavorare a distanza senza problemi.


Questo no perché….Non eliminare possibili contatti solo perché pensi che a quella persona di sicuro non interesserà il tuo lavoro, oppure perché magari ha più anni di esperienza di te. Potrebbe servirgli proprio una persona con le tue capacità oppure conoscere altri studi interessati a contattarti, insomma non scartare a priori i destinatari delle tue mail.


Metti in luce ciò che fai. Quando inizia a lavorare, pubblica sul sito i lavori più interessanti che hai realizzato, non importa se a te sembrano piccole cose: fanno sempre curriculum, ti permettono di fare esperienza e di far vedere agli altri che hai già svolto quel determinato compito. Inoltre, se hai frequentato corsi particolari, scrivilo. Proprio la particolarità del corso, ad esempio uno incentrato sulla sostenibilità ambientale, potrebbe saltare subito all’occhio e farti distinguere da chi fa il tuo stesso lavoro.


Hai scritto una tesi di laurea che potrebbe interessare? Puoi pubblicarla in formato ebook e renderla disponibile per il download a chi arriva sul tuo sito, puoi anche inserire il link direttamente nel tuo curriculum vitae. Se poi vedi che interessa, puoi pensare anche di creare una versione cartacea, magari venderla online e farti conoscere anche in questo modo.


Partecipa agli incontri di categoria. Sul territorio dove abiti, quando hai l’occasione, prendi parte agli incontri dedicati alle tematiche del tuo settore. Potrai incontrare nuova gente, farti conoscere e allo stesso tempo approfondire la materia.


Oltre che per progetti, renditi disponibile anche per consulenze. Se sei ferrato in uno o più ambiti della tua professione, puoi decidere di lavorare anche come consulente, mettendo a disposizione il tuo sapere nei confronti di chi ha bisogno di aggiornarsi e di trovare qualcuno competente.


Lara Zavatteri


Leggete il libro “Come si fa a promuovere con Google”, disponibile in nuova edizione, curato da Marco Fontebasso.


DESCRIZIONE
 Dall’uscita della prima edizione del testo (2007), Google ha rafforzato la sua posizione di leader introducendo nuovi prodotti e funzioni. La sua quota di mercato nelle ricerche su Internet ha raggiunto a livello globale un impressionante 67,5%. Ogni mese su Internet 1,7 miliardi di persone nel Mondo, 400 milioni in Europa e 31 milioni in Italia cercano su Google prodotti, servizi e informazioni.
Questa guida permette a imprese e liberi professionisti di utilizzare i prodotti di Google per promuovere la propria attività nel modo più efficace e conveniente. Potrete avviare la promozione per il vostro sito, blog o shop, coprendo tutti i punti chiave:
  • Garantire l’indicizzazione del vostro sito;
  • Posizionare il sito ai primi posti dei risultati di ricerca;
  • Scoprire quali parole chiave usano i clienti;
  • Utilizzare AdWords per trovare nuovi clienti a costi competitivi.
Questa seconda edizione include nuove idee e strumenti per ottimizzare e posizionare al meglio siti sviluppati con i più diffusi software open source, come Wordpress, osCommerce e Magento.