21 mag 2012

Come pensare di più a noi stessi

Accade spesso che, presi da lavoro, problemi vari, famiglia e molto altro, ci dimentichiamo di noi stessi. Prima mettiamo sempre il dovere, poi gli altri, alla fine noi stessi, se va bene perché il più delle volte per noi non facciamo assolutamente nulla.


Chi ha un senso del dovere molto sviluppato è la classica persona che si ricorda di se stessa solo quando ha terminato di fare tutto il resto o ha pensato a tutti coloro che gli stanno intorno, perciò ecco alcuni consigli per iniziare a pensare di più a voi stessi.


Non si può pensare di rivoluzionare il vostro modo di essere, non ce la farete. Se per tutta la vita siete state persone molto coscienziose, lige al dovere, molto perfezioniste, non potete pensare di diventare tutto il contrario in pochi giorni. La vostra natura non si può cambiare, si possono però introdurre dei cambiamenti che vi aiuteranno a stare meglio con voi stessi.


Una cosa da fare subito. Ogni giorno, segnatevi o comunque pensate a qualcosa che farete per voi, a fine giornata. Scrivo alla fine della giornata perché se siete attente a portare a termine tutti i vostri compiti e a pensare agli altri, vi resterà la sera per pensare a voi, perciò per ogni giorno pensate ad una piccola cosa che potete fare per premiarvi.


Potrebbe essere avere un’ora per rilassarsi o fare esercizio fisico, per leggere un libro, per fare una passeggiata, per vedere la tv o navigare in Internet, per un massaggio o per oziare sul divano. Va bene tutto, purché sia solo per voi. All’inizio può sembrarvi strano, ma sarà bello cominciare la giornata sapendo che, qualunque cosa accada, avrete quell’ora tutta per voi alla fine.


Questo lo prendo per me. In tempo di crisi è normale cercare di risparmiare, ma se avete la sensazione che ogni soldo guadagnato l’avete utilizzato solamente per pagare le bollette, le tasse in generale, oppure per la macchina e, in sostanza, solo per le ordinarie spese, provate a pensare all’ultima volta che avete acquistato qualcosa per voi. Probabilmente sarà passato del tempo, magari nemmeno lo ricordate. Allora, dedicate un po’ di tempo per cercare qualcosa che vi piace e che vorreste avere. Basta un piccolo acquisto, proprio quell’oggetto o quel qualcosa che non avete mai osato comprarvi. Inciderebbe davvero molto sulle vostre finanze oppure potreste permettervelo senza troppi problemi? Nove volte su dieci, ponendovi queste domande, scoprirete che potete permettervi l’acquisto e che avete rimandato per pagare tutto il resto e per altri motivi. Fate quell’acquisto, gratificatevi.


Vi sembra di essere diventati dei robot, che i giorni passino tutti uguali con incombenze e doveri, o che gli altri pretendano sempre troppo da voi? Fate qualcosa di inusuale, come trovare un posto tutto per voi, nella natura, per stare in pace, lontano da tutti. Lasciate perdere tutto per un giorno e fatelo, vi aiuterà a rimettere tutto nella giusta prospettiva, scaricarvi e ripensare a un modo più creativo di passare le giornate, magari concentrando i doveri nella prima parte della giornata e ritagliando più spazio per le incombenze più piacevoli nella seconda parte.


Pensate sempre di meritarvi le cose, di essere persone speciali. Pensate a voi e vogliatevi bene prima ancora che lo facciano gli altri. Così si coltiva una buona autostima personale.

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza