15 mag 2012

Come liberare la vostra vita

Oggi vi consiglio un libro novità scritto da Lucia Giovannini, già autrice di vari testi su felicità, ottimismo e tematiche collegate.


Il libro s’intitola “Libera la tua vita” ed è un testo incentrato ancora sulla ricerca e il raggiungimento di quella felicità che spesso ci sfugge e che rincorriamo sempre senza raggiungere. Perché? L’autrice ha individuato delle vere e proprie “trappole” in cui cadiamo e che sono in grado di rovinarci l’esistenza.


Questo dipende dal tipo di persona che siamo e dalle abitudini ormai consolidate che ci accompagnano ogni giorno. Se siamo persone tendenti a lamentarci, questo non farà altro che farci restare più a lungo in una situazione difficile e non portarci da nessuna parte, così come quando cerchiamo di essere perfetti a tutti i costi e sotto tutti gli aspetti, cosa peraltro impossibile.


A mio giudizio le cose importanti da mettere in pratica sono:

  • Riconoscere dove sbagliamo. Ad esempio, se siamo troppo pignoli e quindi pretendiamo troppo da noi stessi. È importante non “barare” ma dirsi francamente cosa vogliamo cambiare di noi.
  • Capire cosa fare per cambiare i nostri comportamenti che, come insegna Lucia Giovannini, non sono qualcosa di statico ma si possono modificare, basta volerlo.
  • Impegnarsi a mettere in pratica giorno dopo giorno il nuovo comportamento
  • Osservare quali risultati otteniamo, aggiungere altri comportamenti nuovi man mano. La tenacia è la chiave di tutto.


Particolarmente interessante, secondo me, è lo schema che l’autrice fa sui modi per rovinarsi la vita, rientrando in una delle categorie di persone, come il melodrammatico, abituato a frasi trascinare dalle emozioni o il nostalgico che invece vive nel passato, o chi normalmente tende a fare continui confronti con gli altri.


A mio giudizio anche quando le situazioni sono difficili bisognerebbe imparare a coltivare la calma, in pratica a non essere in balia delle emozioni, soprattutto di quelle negative come la paura, l’ansia, la frustrazione o la rabbia che accompagnano spesso questi momenti. Insomma, bisognerebbe capire che siamo noi a comandare, non le emozioni, in modo da rimanere più lucidi e ragionare razionalmente. Anche vivere nel passato non è salutare, nel senso che va bene ovviamente ricordare ciò che è stato, ma non fare continui paragoni con la situazione attuale. A distanza di tempo il passato sembra sempre migliore rispetto a quello che è stato, i “vecchi tempi” sembrano sempre diversi e speciali rispetto al presente, ma spesso è la nostra mente che fa apparire tutto positivo il passato e tutto negativo il presente, mentre in realtà bisogna imparare che c’è stato del bello e del brutto una volta e c’è del bello anche nel momento presente.




Fare confronti è un’altra brutta abitudine. Ci confrontiamo con altre persone e, chissà perché, sembra sempre che gli altri abbiano di più di tutto: ricchezza, un buon lavoro, una buona relazione sentimentale, la possibilità di viaggiare e via discorrendo. Partiamo invece da quello che noi abbiamo, dalle nostre ricchezze che possono essere non solo materiali ma anche l’affetto, l’amore delle persone che ci sono accanto e ricordiamoci che spesso anche chi appare felice e spensierato, anche chi sembra avere tutto, molte volte ha problemi che nasconde e di cui non parla.


Se volete liberarvi da questi schemi e imparare a voler bene a voi stessi, leggete il libro “Libera la tua vita”, acquistandolo avrete anche in omaggio l’ebook “7 modi per ricaricare la tua vita”.


Lara Zavatteri


Leggete il libro “Libera la tua vita” di Lucia Giovannini


Leggendo queste pagine, scoprirai molte cose su di te che non immaginavi, imparerai a individuare quali sono gli errori che tendi a ripetere e potrai attuare le tecniche messe a punto dall'autrice e sperimentate con successo su migliaia di persone per ritrovare un rapporto più consapevole, libero e gioioso con te stesso e con gli altri.