14 mar 2012

Come cambiare aspetto alla vostra casa

Se siete intenzionati a cambiare il look della vostra casa, a volte bastano alcuni accorgimenti per renderla subito diversa e più accogliente. Ecco alcuni suggerimenti.




La prima cosa che normalmente si nota entrando in una casa è il colore delle pareti. Se finora avete sempre avuto pareti bianche, potete pensare di utilizzare il colore oppure di applicare della carta da parati, in entrambi i casi la casa avrà un aspetto totalmente differente. Se optate per il colore, per dare una “scossa” di energia alla casa puntate su colori forti e lasciate perdere le tinte neutre.


Infatti, se le pareti sono sempre state bianche, dipingerle con colori forti, magari a contrasto, darà un’impressione più calda alle stanze. Avete presente le immagini delle case provenzali? Sono abitazioni in cui si alternano colori forti come il viola, l’arancio, ma anche il giallo o il rosso, tinte che risaltano molto. Eliminate quindi colori come tutte le sfumature del bianco, del grigio, ma anche tinte che scuriscono come il nero o il marrone.


Fatto questo, prima di iniziare a dipingere fatevi dare da un imbianchino o in un negozio specializzato una mazzetta con i campioni di colori. Questo è un passaggio importante perché, anche se avete in mente un colore, esistono molte sfumature dello stesso e dovrete capire quale può stare meglio sulle pareti di casa. Quando c’è molta luce provate ad accostare la mazzetta con il colore scelto alla parete e vedete come sta. Fate così con altre pareti, se avete deciso di dipingere, per esempio, la cucina in un modo e le altre stanze in un altro.


Quando avete scelto, chiedete in negozio (o da un imbianchino di fiducia) di avere un campione del colore, solitamente si fa su un campione di muratura, si attende che il colore asciughi e quindi si può capire se il colore va bene per la vostra casa. Anche questo passaggio è importante, perché da asciutto il colore appare un po’ diverso rispetto a quando è stato appena steso e sarà in quel modo che lo vedrete sulle pareti. Se non va bene, basterà scegliere una sfumatura più chiara o più scura, a seconda delle necessità.


Non vi resta quindi che dipingere le pareti (voi o un imbianchino), decidendo se dipingere anche il soffitto o meno. Io vi consiglio di lasciare il soffitto bianco, passando alcune mani di questo colore, in modo che si crei un contrasto con il colore delle pareti.


Potete anche pensare di utilizzare della carta da parati. Ne esistono in commercio di tutti i tipi, personalmente credo che per vivacizzare un ambiente le migliori siano quelle stampate e che magari richiamano l’uso che fate di una stanza: in cucina carta con stampati forchette e coltelli giganti, per esempio. Se scegliete un tipo di carta stampata, lo sfondo può anche essere bianco perché i motivi decorativi riempiranno lo spazio, altrimenti, se la scegliete a tinta unita, optate per i colori.



Per completare il rinnovo della casa, basterà fare attenzione ai dettagli. Quando avrete completato le pareti, potete rinnovare i tendaggi scegliendone di colori a contrasto, per esempio se avete le pareti giallo-arancio un bel colore può essere il verde e scegliere in tinta tutti i complementi d’arredo come il copridivano, i tappeti o i cuscini.


Lara Zavatteri


Leggete l’ebook “Tutto Casa” di Patrizia Rognoni, 
disponibile anche in versione cartacea.