19 feb 2012

Risveglia l'Intuito - Ivan De Mico


Ebook disponibile su Bruno Editore
Un robot, un automa non può avere intuizioni! È questo ciò che ci
differenzia dalla macchina più grande e ingegnosa che possa mai
essere creata. Se poi questa, un giorno, dovesse supportare la
funzione di avere intuizioni, in tal caso, non sarà più, proprio per
questo, di alcuna utilità, poiché comincerà a fare “di testa sua”:
diventerà instabile e, quindi, non più utilizzabile!

Noi, dei vivi creatori, siamo e saremo sempre più potenti di
qualsiasi computer o macchina possa mai essere concepito e
costruito! Ed è proprio l’intuito, la nostra intelligenza superiore,
divina, l’arma contro cui nessuno, nemmeno la tecnologia più
moderna o futuristica, può nulla!

Bisogna quindi riappropriarsi delle proprie intuizioni, partendo da
quelle più profonde e riservate, da ciò che l’anima cerca di
comunicare, fino ad arrivare a quelle più veloci e sfuggenti, che ci
spingono e fanno da tramite, da “chiave”, per raggiungere i nostri obiettivi 
e sogni. In poche parole i passi saldi che ci avvicinano a essi!

Potremo così accaparrarci quella «saggezza fuori dal tempo» di
cui parlava Jung, entrando in quel “luogo” dove l’intuito nasce e
prende piede. Quando l’avremo trovata, questa saggezza diventerà
il propellente che ci proietterà in avanti nel nostro cammino
individuale e collettivo: l’evoluzione che continuamente ci
attende! Quell’attesa di cui parlava Jung è finita. Pensiamoci
attentamente: che cosa dobbiamo aspettare ancora?

Leggendo e mettendo in pratica questo ebook, puoi riappropriarti
delle tue innate capacità intuitive, abbandonando una volta per
tutte quella vita esageratamente frenetica e molto spesso limitata
solo a ciò che è razionale, “palpabile” e logico, tanto da farti
dimenticare fattori essenziali e necessari come l’intuito.

Puoi, insomma, abbandonare quella vita “di superficie” che sai
non appartenerti, quella vita “meccanica” che fino a oggi ha fatto
da colonna sonora alle tue giornate. Spesso senza che te ne
rendessi nemmeno conto!

Buona lettura!  Ivan De Mico