27 set 2012

Come riciclare i barattoli in plastica o alluminio

Materiali come la plastica o l’alluminio sono materie riciclabili ma se volete riutilizzare barattoli di questo materiale, ecco come impiegarli.
Come riciclare i barattoli in plastica o alluminio
Qualsiasi barattolo prima di essere utilizzato dev’essere pulito e asciugato da ciò che conteneva prima (detersivi, prodotti per l’igiene personale, cibo, condimenti vari…) togliendo eventuali etichette. Fatto questo potete decidere di tenere il barattolo così com’è, ad esempio se avete per le mani barattoli senza scritte precedenti, cioè si vede solo l’alluminio o la plastica, oppure potete decorarli.

Siccome i colori a tempera o i pennarelli hanno la tendenza a “scivolare” su questi materiali, che non trattengono bene i colori in questa forma, potete rivestire i barattoli con della carta, dalla carta velina a quella della stampante, qualsiasi tipo andrà bene. Potete colorare la carta e scriverci che cosa conterrà il barattolo (ad esempio delle spezie) quindi basterà ritagliare il tutto e incollarlo.  

Meglio non cambiare del tutto l’uso, in certi casi. Se avete dei barattoli che in precedenza contenevano detersivo in polvere, evitate di utilizzarli per conservare i cibi o le spezie per la cucina. Per quanto siano lavati bene, possono sempre rimanere dei residui oppure può restare il profumo e “contaminare” ciò che avete inserito. Quindi in questo caso riutilizzate i barattoli per contenere altro detersivo o dei piccoli oggetti, ma non cose commestibili.

Nel caso inverso, cioè se vi trovate con dei barattoli che contenevano sughi, potete farne l’uso che volete, potete adibirli a contenere qualsiasi cosa perché se si tratta di aromi o simili non c’è problema, se inserite prodotti per l’igiene nemmeno, tanto qui non conta se rimangono odori.  

Come utilizzare i barattoli. Ecco alcune idee per riutilizzare i barattoli in plastica o alluminio (ma volendo anche in altri materiali) che altrimenti avreste separato e buttato nella raccolta differenziata:
  • Contenitori per spezie come salvia, alloro, ma anche aglio, sale/pepe
  • Contenitori per verdure a tocchetti da conservare in freezer come il prezzemolo o le carote per il fondo del ragù
  • Contenitori anti-umidità. D’inverno si possono realizzare inserendo in un barattolo abbastanza largo un chilo di sale e adagiandolo contro una parete; l’umidità presente sarà assorbita dal sale
  • Contenitori per caramelle e dolciumi 
  • Contenitori per il pour-pourri. Se ne avete all’interno di scatole o bustine, mettetele in un barattolo aperto, così la fragranza si sentirà in tutta la stanza
  • Contenitore per i sassi. Se raccogliete sassi o minerali, ma anche conchiglie, e non sapete dove metterli, raccoglieteli in barattoli trasperenti, in modo che si vedano e facciano bella mostra di sè, come elementi decorativi della casa
  • Contenitori per i semi. Avete il pollice verde? Se avete dei semi di fiori o piante, per non perderli ed evitare che assorbano umidità o ammuffiscano, metteteli in barattoli chiusi
  • Contenitori per elastici, forcine, mollettine e altro per i capelli. Spesso non si trovano, perché lasciarli in giro inutilmente?
  •  Contenitori per riporre gomme, graffette, puntine e altro materiale per l’ufficio
  •  Contenitori per il fai da te utili per raccogliere chiodi, chiodini, bulloni ecc..

 Insomma ci sono davvero mille modi per riutilizzare questi barattoli, che riescono anche a fare ordine e regalare un po’ di spazio in più.

 Lara Zavatteri


 Leggete il libro “Creare pupazzi riciclando bottiglie di plastica” di Monika & Nicole Helbig

DESCRIZIONE
Se cercate qualche idea per riciclare in modo completamente nuovo rifiuti comuni come le bottiglie di plastica, questo è il libro che fa per voi! In queste pagine, infatti, le autrici vi faranno vedere come semplici bottiglie di PVC che contenevano acqua, bibite o detersivi liquidi, potranno essere riutilizzate per creare tanti allegri personaggi, frutti spiritosi, orologi o contenitori per tutte le stagioni...