31 ago 2012

Come guadagnare con l’usato

Oggi vi voglio suggerire un ebook “Il marketing dell’usato” di Tania Di Massimantonio che uscirà a settembre e che vi sarà utilissimo se state pensando di guadagnare con l’usato.

Come guadagnare con l’usato

Cosa si intende per usato. L’usato può essere inteso come ciò che potete trovare rovistando in cantina o in soffitta e scovando pezzi antichi che possono essere rivenduti, ad esempio mobili, quadri, complementi d’arredo, ma anche libri o giocattoli. Ci possono essere molte cose che non sapete di possedere e che possono avere un certo valore.

Anche monete particolari, di altri paesi o conservate perché raffigurano un evento specifico (anniversari, ricorrenze) possono essere prese in considerazione, così come i francobolli. Per sapere quanto gli oggetti che possedete potranno valere sul mercato, è meglio rivolgersi ad un esperto che vi saprà dare una stima e consigliarvi sul da farsi, ad esempio dove si potrebbe vendere quell’oggetto.

L’ebook vi aiuterà a capire per l’appunto come muovervi e cosa fare se, ad esempio, decidete di avviare un’attività basata proprio sull’usato. Una delle soluzioni può essere aprire un negozio virtuale online (eBay o altri simili) con costi nulli o molto ridotti e soprattutto, generalmente, con pochi passaggi facili e veloci per avviare sul Web la vostra attività. Il testo vi aiuterà anche a comprendere quali sono i passi da fare nel caso in cui siate invece orientati su un negozio reale, cercando un locale adatto e organizzando la vostra nuova attività. Potreste anche pensare di iniziare online, per impratichirvi e capire come funziona il tutto e in seguito avviare un’attività non virtuale. L’ideale potrebbe essere avere entrambe, cioè un’attività in un locale che può essere visitato da chi è più vicino a voi o da chi visita la città/paese dove si trova il negozio ma anche uno store online aperto potenzialmente a tutti, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, anche a coloro che vivono in altri Stati.


 L’ebook v’insegnerà anche a valutare da soli il valore di un oggetto antico, così anche se all’inizio non ne sapete nulla e avrete bisogno di consultare qualcuno di esperto, con i giusti consigli e la pratica alla fine gli esperti sarete voi.

Infine l’ebook esplora la parte dedicata alla normativa che dovrete conoscere quando vendete un oggetto così da garantire serietà ai vostri acquirenti e se acquistate scongiurando il rischio di essere truffati.

Insomma si tratta di un vero vademecum per tutti coloro che stanno pensando di dedicarsi alla vendita di oggetti d’antiquariato ma non sanno da che parte cominciare (ma anche per chi ha già un’attività avviata, così da trovare nuove idee) con consigli utili relativi ad ogni aspetto di questa attività.

Come sempre, date un’occhiata anche a ciò che già esiste, quindi a negozi di oggetti antichi reali e virtuali, così da vedere come sono organizzati e su Internet informatevi attraverso forum di settore o siti/blog che trattano di questi argomenti. Osservate gli altri ma non copiateli: riuscire ad offrire oggetti diversi, a proporsi in maniera originale e in poche parole a differenziarvi da ciò che già esiste sarà sicuramente la vostra carta vincente.
"Winthipwat Kittisitthipchai" Alumni in Interior Design Faculty of Architecture Sriprathum university Through the stage contest and won several awards. Recently helped the team to win Design Capital 21: The integrated mall under the theme "The world's famous capital cities from the 5 continents." 5-storey department store 5 continents.