02 mag 2012

Come fare marketing di un libro in print on demand che non vende

Se siete degli scrittori e un vostro libro realizzato con il print on demand (stampa su richiesta) non vende, potete analizzare le cause e trovare soluzioni alternative. Ecco alcune idee.



Per prima cosa, cercate di capire perché il libro non vende. Potreste non aver curato bene alcuni aspetti, come il blog dove dev’essere sempre chiaro dove trovare il libro, come pagare (se ad esempio un possibile lettore desidera acquistare online) ma anche trama e composizione del libro. Se qualcuno arriva sul vostro blog e non riesce a capire subito di cosa parla il libro, l’abbandonerà subito. Se poi non trova i riferimenti per acquistarlo, ne avrà una cattiva impressione.


Altra cosa da curare bene sono i contatti. Se un possibile lettore non trova i riferimenti per acquistare il libro, potrebbe volervi contattare per chiedervi informazioni. Se avete un sito realizzate (o fatevi realizzare da altri) una parte dedicata esclusivamente ai contatti, dove inserire il vostro recapito, il numero di telefono, la mail, eventualmente anche il contatto di Skype o l’indirizzo Facebook. Anche sul blog curate questi dettagli, così che tutti possano raggiungervi facilmente.


Curate la pubblicità del vostro libro, a livello locale domandando una segnalazione/recensione ai quotidiani ed eventualmente a riviste che si occupano di cultura, su Internet su blog, sito o forum cercando di differenziare ciò che scrivete, se potete inserire direttamete voi il testo, e se capitate su un blog che parla di libri e letteratura, chiedendo un’intervista. Curate una pagina Facebook, cercate nuovi fan, ricercate su Internet spazi in cui si parla dell’argomento trattato da voi nel libro e segnalate il vostro scritto.


Un'altra ragione per cui il libro vende poco potrebbe essere il metodo di pagamento. Alcuni siti di print on demand non prevedono il metodo per molti più semplice, cioè il contrassegno. Fate in modo di avere sempre delle copie disponibili e scrivete sul blog/sito che eventualmente ci si può tranquillamente rivolgere a voi per avere una copia del libro con in più le spese di spedizione. Una volta che un lettore vi avrà contattato, non vi resterà che inserire il libro in una busta e spedirlo, se avete realizzato altri testi inserite anche un volantino dove li elencate ed eventuali altri blog di riferimento per saperne di più.


Scontate il libro. Se potete, applicate uno sconto al libro sul sito e fatelo sapere. Oppure, potete optare per applicare uno sconto sulle copie che vendete voi autonomamente: potreste rimetterci qualche soldo, ma potrebbe essere utile per iniziare a fare pubblicità per quel libro.


Un’altra opzione è proporre il libro in abbinamento ad un altro testo che avete scritto, che è conosciuto e che vi viene richiesto. Anche in questo caso dovrete pensare ad uno sconto, ma quando il lettore vi richiede il testo che va bene, potrete proporgli anche l’altro ad un prezzo vantaggioso. Sempre meglio che tenerlo in una scatola ad ammuffire, no? Anche in questo caso potrebbe essere un buon modo per fare pubblicità e scatenare un passaparola che porterà a nuove richieste per il vostro libro.


Lara Zavatteri


Leggete l’ebook “Local Marketing” di Barbara Ferrier, dal 4 maggio su Bruno Editore, con un’anteprima gratis da scaricare. 



DESCRIZIONE  
La classica comunicazione di massa ormai non basta più: siamo abituati a essere bombardati di messaggi pubblicitari e di conseguenza siamo diventati distratti e disattenti. In questo corso ti spiegherò i più importanti concetti del Marketing e ti farò vedere come si possono mettere in pratica, tenendo sotto controllo i costi, il contesto competitivo e i risultati effettivi.