20 mar 2012

Come vendere un libro o un ebook tramite e-mail

Far conoscere e vendere un vostro libro o ebook tramite l’e-mail può essere un buon modo, specialmente se si seguono alcune regole e si fa in modo che la mail non venga subito cestinata ma susciti curiosità. Ecco alcuni consigli.

Per prima cosa, individuate il target a cui rivolgervi. Se avete scritto un romanzo il target sarà ovviamente più ampio, mentre se avete pubblicato ad esempio un saggio storico o una biografia di un personaggio storico, il target sarà più ristretto. Prendiamo questo ultimo esempio.


A chi può interessare? Questa la domanda che dovete porvi tutte le volte che dovete scrivere una mail o comunque fare marketing anche in altri modi. La biografia di un personaggio storico può interessare:

  • Alle scuole di ogni ordine e grado
  • Alle Università
  • A Fondazioni che si occupano di questi temi
  • Ai Musei storici
  • A tutte le realtà che si occupano di storia
  • Alle biblioteche, pubbliche e private
  • Agli storici


Questo un primo ventaglio di un target cui rivolgervi per far conoscere il vostro lavoro. Tenete presente che, se avete scritto un libro su un personaggio storico, ad esempio su Lorenzo Il Magnifico, potete iniziare a fare conoscere il testo nel vostro territorio, agli enti e realtà sopra citate, passando poi a quelle relative alla zona in cui visse il personaggio a cui vi riferite, in questo caso Firenze e la Toscana. Alcuni testi poi possono avere un rilievo nazionale, per cui potete contattare realtà italiane che potrebbero essere interessate al vostro lavoro.


Come usare la mail. Prima cosa, utilizzate una mail con il vostro nome e cognome, senza nickname strani, perché danno un senso di poca serietà. Poi, impostate la mail in modo che questa non si perda tra le tante che quella determinata realtà riceve ogni giorno. Nella parte dedicata all’oggetto, non scrivete qualcosa di generico come “invio” o “proposta” ma scrivete per esteso la vostra proposta, tipo “proposta acquisto libro su Lorenzo Il Magnifico da parte di ---vostro nome”. Se la vostra casella di posta ve lo consente, utilizzate anche il livello di priorità impostandolo su alto, in modo che appaia come qualcosa di urgente. Si tratta di un modo per attirare l’attenzione e “spiccare” rispetto alle altre mail.


Siate brevi ma non dimenticate nulla. Nessuno leggerà una mail chilometrica, per cui siate sintetici ma cercate di condensare tutto senza dimenticare nulla. Presentatevi scrivendo chi siete e di cosa vi occupate, perché scrivete (avete pubblicato il libro), con chi e quando è stato pubblicato, perché pensate che possa interessare a quella realtà. Continuate illustrando in sintesi il libro e infine spiegando come si può acquistare e i vostri contatti. Allegate la copertina del libro e, se avete pubblicato altri lavori simili, aggiungete il link per vedere anche quelli o allegate un estratto. Se possibile, potete allegare alcune pagine anche del vostro testo. Firmate e inviate, avendo cura di inviare la mail a un destinatario per volta, altrimenti vedersi inseriti in un gruppo di venti o trenta mail non sarà piacevole.



Aggiungete il vostro numero di telefono tra i contatti, a volte si preferisce avere un contatto diretto con la persona. In seguito, anche se si tratta di un libro o un ebook relativo a un determinato argomento, potete anche ampliare il vostro target e proporlo anche a persone o enti differenti rispetto a chi si occupa di storia, non si può mai sapere chi può essere interessato al tema che avete affrontato.


Una volta inviata la mail, aspettate. È quasi impossibile ricevere immediatamente una risposta, tenendo conto che, tra l’altro, chi ha ricevuto il vostro materiale e gli allegati vorrà, giustamente, visionarli, prima di contattarvi. Perciò tenete conto di questo se per un po’ non ricevete risposte. Se passa del tempo, possono verificarsi tre casi:

  • Non ricevete risposta
  • Ricevete risposta negativa
  • Ricevete risposta positiva


Se è passato il tempo e non avete ricevuto risposta, potete provare ad inviare nuovamente la mail o contattare direttamente, al telefono, l’ente cui l’avete spedita, così da capire a che punto sono le cose. Può darsi che non vi sia ancora arrivata risposta perché, ad esempio, gli ordini per i libri si fanno in un determinato periodo dell’anno e quindi è necessario attendere un po’, oppure basterà per ricordare la mail ad un funzionario che, magari, l’aveva tralasciata o non ancora letta.


Se invece ricevete risposta negativa, dipende da come viene giustificata la cosa. Per esempio, se vi rispondono che al momento non hanno fondi da destinare all’acquisto di testi, c’è poco da fare, se invece la risposta non è chiara, inviate una mail in cui chiedete i motivi del diniego. Potrebbero rispondervi che hanno già opere come quella, allora potreste proporre di lasciare una copia in visione, così che l’ente in questione possa leggere il vostro libro e valutare se vale la pena acquistarlo. Spiegate perché il vostro testo, anche se tratta della vita di un personaggio si cui molto è già stato scritto, è differente, cos’ha in più. In tutti i casi, proponete di lasciare una copia per la lettura.


Se vi rispondono di sì, non vi resta altro che capire come vendere i libri. Se l’ente vuole fare da sé, spiegate i passaggi per acquistare via Internet (registrazione, link al libro, modalità di pagamento e tempi di spedizione) altrimenti potete consegnare voi le copie richieste. Mettetevi d’accordo sul giorno in cui le consegnerete (in modo da essere certi che chi è responsabile per queste formalità sia presente) e sulla modalità di pagamento, di solito si preferisce il bonifico bancario, perciò fornite le vostre coordinate. Chiedete se l’ente ha bisogno anche di fattura o altri documenti che attestino l’avvenuta consegna e pagamento e agite di conseguenza.


Quando consegnate i libri, approfittatene per farvi un po’ pubblicità. Se avete già scritto anche altri testi, consegnate anche un volantino in cui li elencate, con una sinossi e un link a un blog per approfondire, anche in questo modo potreste vendere altre copie di libri pubblicati precedentemente. Una volta che i libri sono disponibili nei vari enti, fatelo sapere scrivendolo sul vostro blog, sulla pagina Facebook dedicata e così via. Altri potenziali lettori potrebbero scoprire così il vostro libro, leggerlo e in seguito comprarlo.


Lara Zavatteri



Leggete l'ebook 

"Email Marketing, Invio e Gestione Newsletter e Mailing List. 
Come Creare una Campagna di Direct Marketing Efficace Ottimizzando Target e Messaggio"