06 gen 2012

Perché scrivere un diario e un suggerimento per sceglierlo



Oggi non vi propongo un libro o un ebook ma un diario, su cui scrivere progetti, idee, dove sfogarvi. Si tratta di un diario che trovate sul sito Il Giardino dei Libri. 

Perché scrivere un diario. Ecco alcuni motivi per scrivere un diario.

1)      Per sfogarvi. Alla fine della giornata potete pensare di dedicare un po’ di tempo per scrivere ciò che vi è capitato, i vostri problemi e preoccupazioni su un diario. È un modo per sfogarsi, ma anche per rendersi conto che, a volte, ce la prendiamo per cose da poco. Infatti, una volta scritte le cose come per “magia” non sembrano più tanto spaventose.

2)      Per “parlare” con qualcuno, quando non avete nessuno con cui farlo. Può capitare di essere soli e non avere nessuno con cui parlare, nessuno in grado di ascoltarci, oppure semplicemente nessuno capace di comprendere davvero un problema delicato. Allora, meglio un interlocutore di carta con cui confidarsi.

3)      Per comprendere meglio voi stessi. Scrivendo sul diario con una certa costanza, riuscirete a capire meglio anche la vostra psiche. Nella vita frenetica di tutti i giorni magari è difficile riuscire a comprendere noi stessi fino in fondo mentre scrivendo ci si può rendere conto di comportamenti, modi di pensare e di agire che ci sono propri, e se è il caso ci si rende conto anche di che cosa va migliorato.

4)      Per sentirsi meglio. Può sembrare incredibile ma anche quando si è veramente a pezzi, scrivere aiuta. Forse perché nel momento in cui si prende in mano una penna e ci si immerge nella scrittura si rimugina meno, ma in ogni modo ci si sente più sollevati dopo aver scritto, nero su bianco, cosa ci affligge.

5)      Per rileggere la nostra vita a distanza di tempo. Non occorre che passino degli anni. Basta, ogni tanto, rileggere le pagine scritte qualche mese prima per rendersi conto di quante piccole cose sono cambiate nella nostra vita. Ad esempio, i problemi che avevamo mesi prima magari si sono risolti, oppure si stanno risolvendo e non sono più così pressanti, oppure abbiamo avuto il coraggio di portare a termine un progetto o di volerci più bene, lamentarci di meno e pensare che meritiamo di più, insomma, siamo cambiati. Anche a questo serve il diario.

6)      Per fissare i vostri obiettivi, siano essi a breve, medio o lungo termine. Potete utilizzare il diario anche in questo modo, scrivendo ciò che volete realizzare nella vostra esistenza e usando il diario per “monitorare” i vostri progressi. Sarà anche un modo per impegnarsi di più, quando le cose, anche gli obiettivi, si scrivono, è come prendere un impegno con se stessi.

7)      Per scrivere tutto ciò che vi fa stare bene e rileggerlo quando ne avete bisogno. Potete usare il diario come una sorta di lista dove scrivere tutte le cose belle che già avete nella vostra vita e quelle che man mano si aggiungeranno. Un toccasana per tutti i momenti no.

8)      Per lasciare a qualcuno la vostra storia. Ci avete mai pensato? Avete mai sognato di trovare il diario di vostra nonna, o dei vostri avi in genere? Scommetto di sì. Potete scrivere e poi lasciare il diario a chi verrà dopo di voi, così sapranno chi eravate.


Per tutti questi motivi potete scrivere un diario. Ve ne consiglio uno molto bello che nella grafica ricorda il libro The Secret, “DiarioSegreti” di Lo Scarabeo Edizioni.

Lara Zavatteri

DESCRIZIONE
Il diario è un oggetto intimo e personale a cui affidare pensieri e riflessioni preziose.
Va scelto con cura perché rispecchi la nostra personalità e sia in sintonia con l'uso che vogliamo farne.  Il Libro è Disponibile su il giardino dei libri