18 nov 2011

Come tenere pulito ed efficiente il computer

Improvvisi blocchi, scarsa luminosità, pulizia non opportuna…tutto questo può capitare quando si utilizza un computer. Ecco alcuni consigli per mantenerlo “sano”.


Per prima cosa, pensiamo alla pulizia “interna” del computer. Ogni settimana, il venerdì o quando sapete che avete terminato il vostro lavoro, fate una pulizia generale di quanto archiviato sul computer. Questo significa eliminare file di testo, immagini o altro che sono state utilizzate ma non servono più e in generale tutto ciò che può essere gettato nel cestino.


Oltre a questo, eliminate, se l’avete come programma, anche le immagini che non vi servono da Picasa. Questo programma, infatti, archivia in automatico le fotografie e i disegni, molti dei quali magari non vi servono ne vi serviranno mai più. Eliminate tutto ciò che non serve.


Entrate nella parte hardware del vostro computer ed eliminate ciò che si è accumulato nelle voci file temporanei, cronologia, cestino, file che riportano gli errori di sistema, anteprime. Sono tutte voci che se non vengono eliminate accumulano spazio per niente, perciò settimanalmente fate questa operazione anche per avere maggiore spazio sul disco rigido.



Fate fare una revisione rapida al computer dall’antivirus che avete installato. Anche se normalmente gli antivirus lo fanno in automatico, ogni settimana per sicurezza fate in modo di far controllare i file all’antivirus che, se troverà problemi, li risolverà da solo.


Per quanto concerne i blocchi improvvisi, spesso basta salvare i file sui quali si stava lavorando e spegnere il computer, quindi riaccenderlo perché la situazione si sistemi. Se state lavorando da molte ore con il computer può succedere che si surriscaldi, può quindi servire spegnerlo per un po’ e riattivarlo solamente quando sentite che la temperatura è fredda.


Se notate che il vostro computer ha poca luminosità e fate fatica a lavorarci, basta impostare una luminosità più alta entrando nel pannello di controllo. Se avete cliccato sull’opzione di risparmio energia, può darsi che sia per quello che il computer ha poca luce, basta disattivare questa funzione per vedere meglio.


Passando all’esterno, l’unica avvertenza è spolverare con cautela il computer e soprattutto per lo schermo non utilizzare mai dei detersivi troppo aggressivi, tipo gli sgrassatori. Infatti, questo genere di detersivi possono danneggiare il pc e compromettere la visibilità, scegliete sempre un prodotto delicato, come il detersivo che usate per pulire i vetri.


Un problema non da poco è pulire la parte della tastiera. Per prima cosa rovesciate delicatamente il computer per far uscire eventuali briciole o altro che si è insinuato tra i tasti, poi potete usare una “pasta” apposita che passando tra i tasti cattura germi, polvere, sporcizia di ogni genere che si è accumulata nel tempo.

Si chiama Cyber Clean, basta passarla sulla tastiera ed inoltre si può utilizzare per altri oggetti tecnologici come videocamere, palmari o altro. Si tratta di un prodotto utile proprio perché non si limita a pulire la parte visibile della tastiera ma estrae tutto ciò che non si vede. Non provate con il pongo o altre cose simili, o sono troppo duri oppure c’è il rischio che si rompano e dei pezzetti cadano sotto la tastiera.

Lara Zavatteri


Leggete  “Il computer si è bloccato (ebook)” di Daniele Longhi


DESCRIZIONE 
Una guida alla manutenzione ordinaria di computer basati su sistema operativo Microsoft Windows XP e Windows 7. Alcuni consigli pratici per tenere il computer in buono stato e lontani possibili rischi alla sicurezza.

Vuoi ricevere i nostri gli articoli via e-mail? Iscriviti ora

Come visitare due suggestive rassegne di presepi in un giorno

Anticipando ancora il periodo natalizio, oggi vi suggerisco un posto dove poter visitare oltre un centinaio di presepi in un giorno solo. Si tratta della rassegna dei presepi proposta da dodici anni nel paese di Ossana, in val di Sole, Trentino.


Quest’anno, come detto, la rassegna, visitabile dal 2 all’8 gennaio, festeggia la sua dodicesima edizione e si prepara a stupire e affascinare i visitatori.


Perché vederla. La rassegna è particolare per diversi motivi. Il primo è sicuramente l’originalità dei materiali con cui sono realizzati i presepi. Si trovano Natività create con il feltro, il legno, le pigne, la carta, la ceramica, la juta e molti altri materiali. Il secondo è che ogni presepe è stato realizzato a mano da famiglie, singoli, scuole, associazioni sia del luogo e della valle sia da persone che, magari, hanno visitato la rassegna e proposto il loro presepe.


Il terzo motivo è che in un pomeriggio si possono ammirare oltre un centinaio di presepi, disposti negli angoli più suggestivi del paese come finestrelle, cantine, masi e antiche stalle. Oltre al presepe vero e proprio, insomma, si può ammirare anche la sua “cornice” e scoprire angoli magari di solito nascosti della zona.


Il quarto è che la rassegna è ancora più suggestiva la sera. Ogni presepe infatti è segnalato da una luce, in un percorso illuminato che ne permette subito l’identificazione. Inoltre durante la rassegna sulla piazza principale si possono trovare anche mercatini dell’artigianato e dei prodotti tipici della valle.


Il quinto è che si tratta di un appuntamento pensato per grandi e piccini, facilmente visitabile e fruibile da tutti e gratuito.


Oltre ad Ossana, nel periodo natalizio si possono ammirare anche i personaggi realizzati artigianalmente e a grandezza naturale nella vicina valle di Rabbi, sempre in Trentino, che formano un percorso alla scoperta degli antichi mestieri di una volta, raccontando la storia del pascolo, del taglio della legna e molto altro.


I personaggi sono disposti su un itinerario nella località di San Bernardo mentre alcuni si trovano all’esterno del mulino Ruatti, antico mulino recentemente restaurato. Inoltre, un’altra ventina di presepi si possono vedere nella località di Piazzola, dietro la chiesa parrocchiale.


Si tratta di due appuntamenti che permettono di scoprire le località della val di Sole ma anche, come nel caso di Rabbi, di conoscerne la storia e il passato, grazie al percorso ispirato ai lavori di un tempo, oltre ad ammirare la fantasia dei creatori di presepi ad Ossana, che ogni anno propongono presepi con materiali differenti.


Se decidi di trascorrere una vacanza in valle, o anche solamente di passare per una breve visita, non lasciarti sfuggire queste due iniziative per Natale. Puoi trovare maggiori informazioni sul sito dell’Azienda del turismo delle valli di Sole, Peio e Rabbi e sul sito della val di Rabbi, rispettivamente a questi link:


Ti suggerisco infine anche un libro per fare i presepi, con numerose idee creative per chi ama questo genere di creazioni, per dare sfogo alla tua fantasia e realizzare presepi unici e originali, anche in questo caso utilizzando i materiali più disparati.






Leggi il libroCreare presepiTante idee in carta, feltro e altro di Mareike Grün

DESCRIZIONE

Uno splendido libro che insegna a realizzare il simbolo più importante del Natale, il presepe, con molteplici materiali: dai tappi di sughero, al feltro, alla carta e cartoncino, e tanto altro. Ovviamente con gli immancabili cartamodelli, che, in questo caso, sono rilegati al libro.