07 ott 2011

Come conoscere Nikola Tesla

Nikola Tesla è stato un geniale inventore serbo, conosciuto per l’apporto dato al campo dell’elettromagnetismo, della comunicazione senza fili e di molte scoperte che hanno rivoluzionato la nostra vita quotidiana. Però, il grande pubblico lo conosce ancora poco.


Come detto, il nome di Tesla ancor oggi è sconosciuto ai più, se non a chi studia queste materie, ed inoltre intorno alla sua figura si costruì una sorta di alone da scienziato pazzo che certo non contribuì alla sua fama, anzi lo screditò tanto che questa è una delle cause per cui si conosce ancora così poco.


Sta di fatto che Nikola Tesla nella sua vita (nacque in Serbia nel 1856 e morì a New York nel 1943) fu inventore e brevettò molti congegni davvero avvenieristici per l’epoca, tra cui per citarne qualcuno dei sistemi per la comunicazioni senza fili, la radio, il radar, le cosiddette correnti di Tesla per l’elettroterapia, il trasferimento di elettricità senza l’uso di fili e molti altri, tra cui invenzioni per cui si dibatté a lungo sulla paternità, con dispute con Thomas Edison, per cui lavorò, e Guglielmo Marconi.


Accanto a queste invenzioni Tesla si occupò anche di studi particolari che andavano oltre la scienza vera e propria e miravano ad offrire possibilità nuove ed inimmaginabili fino a quel momento per l’uomo, come il viaggiare nel tempo, fotografare il pensiero delle persone o creare macchine volanti. Fu insomma un inventore poliedrico, ma anche un uomo capace di sognare cose che gli altri, magari, nemmeno avevano mai osato pensare. Tesla fu insomma un uomo che non si poneva limiti e per questo riuscì in molti dei suoi progetti, tra cui quello di creare una radio che, a suo dire, poteva permettere di comunicare con abitanti di altri pianeti, quindi con gli extraterrestri.


Il Tesla Day si è concluso a gennaio di quest'anno con la presentazione un film proiettato integralmente dal titolo “Il segreto di Nikola Tesla” di Kristo Papic con la partecipazione di Orson Welles e doppiaggio in lingua italiana. La presentazione  e stata curata da Paolo Turati e Nikola Duper.

Compralo su macrolibrarsi.it
Se volete approfondire la storia di Nikola Tesla, soprattutto per quanto concerne le sue invenzioni e il modo in cui alcune furono attribuite ad altri scienziati, vi consiglio come lettura l’ebookTesla lampo di genio” che illustra tutti questi aspetti e molto di più, adatto sia per chi è del mestiere ma anche per tutti coloro che desiderano comprendere questo personaggio della storia. Se preferite, potete trovare il testo anche nell’edizione cartacea.

Lara Zavatteri


Come conoscere la vita e il pensiero di Steve Jobs


È scomparso Steve Jobs, fondatore della Apple, una delle menti più creative e geniali degli ultimi decenni. In questi giorni si fa un gran parlare della sua vita e dei suoi successi, vi propongo un libro novità che trovate su Il Giardino dei Libri.



Si tratta del testo “Pensare come Steve Jobs” che illustra i punti cardine del pensiero di questo inventore, da lui stesso riassunti nel famoso discorso, che spopola in questi giorni in Rete, ai neolaureati di un’Università americana.


Eccone alcuni. Per prima cosa, Jobs scardina il luogo comune che per fare qualcosa di utile ma anche importante nella vita bisogna per forza avere una laurea. Lui stesso non ha mai finito l’Università, eppure ha rivoluzionato il mondo dell’informatica ed è diventato miliardario. Non che una buona formazione non conti, ma, specie in Italia, Università e lavoro sono ancora troppo lontane perché una laurea possa influire veramente.


In secondo luogo, Jobs parla di fare ciò che si ama. Anche questo un concetto più volte ribadito, ma che pochi si affannano a ricercare. Ai più basta uno stipendio fisso a fine mese e questo tipo di sicurezza. Anche se avevano dei sogni, li hanno accantonati come irrealistici, oppure si sono lasciati influenzare dagli altri e hanno intrapreso la strada più facile, ma anche quella che non li rende felici.


Questo per dire che chiunque tu sia, che tu sia single, impegnato, con una famiglia, devi trovare la tua strada a qualunque costo. Magari all’inizio non sarà facile, dovrai barcamenarti tra due lavori (di cui solo uno è quello che ti rende entusiasta) e dovrai affrontare dei sacrifici, ma ne varrà la pena. Si vive una volta sola, mi pare giusto spendere il tempo che ci è concesso per sviluppare le nostre idee e il nostro potenziale.


Un altro messaggio di Jobs è quello di “essere folli”, come dice infatti a chiusura del discorso ai neolaureati. In che senso, essere folli? Nel senso di seguire l’istinto, non ciò che fanno tutti. Nel senso di osare se abbiamo un progetto, qualunque esso sia, ed insistere anche se ci verranno sbattute in faccia cento, mille porte, anche se torneremo a casa sconfitti, demoralizzati, a pezzi. Nonostante tutto questo, prima o poi qualunque progetto innovativo abbiate lo porterete a compimento. Bisogna anche essere un po’ incoscienti, avere tanta volontà e non mollare.



Oltre a questo, un altro messaggio è sfruttare gli eventi negativi trasformandoli in positivi. Jobs ad un certo punto fu addirittura licenziato dalla Apple, la società che aveva fondato, ma dopo i primi mesi di scoramento si diede da fare. Risultato: creò ad esempio la Pixar, che conosciamo per i cartoni animati, ed altri progetti, tanto che la Apple lo richiamò. Insomma nonostante le avversità Jobs andò avanti con progetti diversi che si rivelarono fruttuosi.



Ricordati che devi morire. Triste ma vero, lo fa capire anche nel video lo stesso Jobs. Non per traumatizzare nessuno o intristirsi, ma per capire che la vita non è eterna, che il tempo che ci è concesso per diventare chi vogliamo e fare quello che desideriamo davvero è limitato. Per questo è necessario non scordarlo mai e rimboccarsi le maniche.


Credo siano tutti ottimi insegnamenti da un genio informatico come è stato Steve Jobs.


Lara Zavatteri


Leggete il libro “Pensare come Steve Jobs” di Carmine Gallo




 DESCRIZIONE
Apple ha cambiato il mondo con il Mac e da allora non ha mai smesso di innovare. Carmine Gallo vi mostrerà come tirar fuori lo Steve Jobs che c'è in voi!
Cosa farebbe Steve Jobs? Se è questa la domanda che ti poni quando devi "creare" qualcosa di nuovo, elaborare idee per far crescere la tua attività, fare le scelte giuste per la carriera o, in generale, innovare, sei sulla buona strada.
Lo slogan di Apple, Think Different, è, infatti, molto più di una brillante intuizione di marketing. È la chiave di volta su cui il genio di Cupertino ha costruito non solo l'intera azienda, ma una vera e propria filosofia di vita. È uno strumento potente, positivo, rivoluzionario che ognuno di noi può applicare in molti campi, puntando allo stesso obiettivo di Apple: essere un passo avanti a tutti per arrivare primi, sempre.
In questo illuminante libro Carmine Gallo ha analizzato i discorsi, il modus operandi, le strategie di Jobs e ha collezionato interviste con i suoi più stretti collaboratori per andare al cuore della filosofia dell'innovazione. Ne ha tratto sette principi guida, la mappa del percorso che ti porterà a un livello superiore di consapevolezza e creatività:
  1. Fa' ciò che ami.
  2. Lascia un segno nell'universo.
  3. Metti in moto il cervello.
  4. Vendi sogni, non prodotti.
  5. Di' mille "no".
  6. Crea esperienze follemente eccezionali.
  7. Padroneggia il messaggio.
Seguendo l'esempio del creatore della Apple, tradotto in queste pagine in metodi e strumenti pratici, scoprirai nuovi modi per sbloccare il tuo potenziale creativo, alimentarlo e metterlo al servizio dei tuoi obiettivi. L'importante è imparare le regole del gioco dai maestri giusti. E, in questo gioco, Steve Jobs è il migliore.