03 ago 2011

Come “aggiustare” un blog che non va

Da un po’ hai creato un blog ma vedi che non è seguito e non sai il perché. I motivi possono essere molti, tenendo conto poi del mare magnum di Internet in cui i blog prolificano come funghi. Ecco alcuni consigli per migliorare il tuo blog.



1) Può sembrare sciocco, ma anche per i blog l’occhio vuole la sua parte. Quindi, se hai creato un blog dalla grafica poco accattivante, parti da quella per migliorare il tuo spazio web. Non vanno bene blog troppo scuri, danno l’idea di tetro e difficile da leggere, ne quelli in cui per esempio per i tipi di caratteri utilizzati si fatica a leggere le parole e il contenuto. Vai sulle impostazioni o sul design del tuo blog, sicuramente potrai avere a disposizione altre varianti sia come temi, colori e stili per lo scritto. Fai delle prove in anteprima prima di applicare al blog, ma comunque ricorda che puoi cambiare in qualsiasi momento.


2) Anche le immagini sono importanti. Leggere a video i post, specie quelli più lunghi, può stancare. Allora, scegli una bella immagine e aggiungila. Deve essere pertinente al tema che tratti nel post nonché abbastanza grande. Se vai su Google Immagini e nella casellina di ricerca immetti il nome di ciò che vorresti aggiungere, vedi subito i risultati di ricerca. Per un risultato migliore clicca sulla colonna di sinistra su “medie” o grandi” per quanto riguarda le dimensioni. Inoltre le immagini spezzano il testo e lo rendono più scorrevole.


3) Lo stesso contenuto può essere poco attraente. Quando i blog sono nati erano soprattutto dei diari online, ma poco per volta sono stati sostituiti da blog tematici. Anche se non sei un esperto, cerca di capire di cosa vuoi che parli il tuo blog, fai in modo insomma di dare una rotta al tuo blog e di parlare nello specifico di un determinato argomento.


4) Cerca di aggiornare più spesso che puoi il tuo blog. Google e i motori di ricerca apprezzano i blog che pubblicano post con frequenza, per cui cerca di farlo anche tu.


5) Fai che il tuo blog sia utile. Fornisci informazioni ai tuoi lettori, anche se hai creato un blog per promuovere un tuo libro o ebook, ad esempio mettendo a disposizione gratis dei report da scaricare gratis affinché i lettori possano farsi un’idea di cosa parla il libro.


6) Iscrivi il tuo blog sui blog o siti che ti consentono di farlo gratuitamente, o al massimo pubblicando un loro banner all’interno del tuo blog. Basta cercare “inserisci blog gratis” su Google per trovarne molti


7) Usa i social network, non solo Facebook ma anche Twitter, Myspace o altri per creare un tuo profilo e far conoscere il blog.


8) Resta aggiornato, leggi sia in Internet sia su giornali e riviste specializzate ciò che riguarda il mondo dei blog, il Seo (tecniche per il posizionamento) e ciò che concerne la tematica del tuo blog.


9) Guarda cosa fanno gli altri. Esplora blog, siti e forum per capire come gli altri possessori di blog riescono ad attirare visite e a farsi conoscere.



Lara Zavatteri

Leggi l’ebook “Io Bloggo” di Marta Traverso


EBOOK

DESCRIZIONE

Esprimi la tua personalità online! Attraverso la lettura di questo ebook imparerai a conoscere gli strumenti che internet ti mette a disposizione per definire meglio la tua personalità: dalla scrittura sul blog ai social network, scoprirai come metterti in gioco, stringere nuovi contatti e conoscere meglio te stesso.

Come scrivere un comunicato stampa sul tuo blog

Se hai un blog su qualsiasi piattaforma e sta andando bene, puoi segnalarlo ulteriormente utilizzando un comunicato stampa, ad esempio rendendo note le statistiche del blog stesso. Ecco alcuni consigli.



Mettiamo che il tuo blog, oppure il tuo sito, abbia ottenuto molte visite. Potrebbe essere un modo per pubblicizzare ancora di più il tuo blog, in pratica rendendo noto che le persone ti seguono e leggono ciò che scrivi e così invogliandone altre a fare lo stesso. Puoi ad esempio partire dalle statistiche.


Se hai utilizzato Blogger per creare il tuo blog la funzione statistiche è presente da qualche mese. Ti permette di capire subito quante persone hanno visitato il blog in un determinato arco di tempo, ad esempio nell’ultimo mese, ma anche di comprendere all’istante molti altri dati. Uno di questi è la provenienza degli utenti sia in termini di nazionalità (si collegano dall’Italia, dagli Stati Uniti o da altri Paesi) sia in termini riferiti ai siti dai quali sono partiti per arrivare al blog.


Inoltre, puoi vedere anche quali parole hanno utilizzato per cercare il tuo blog, vale a dire quali etichette “o “tag”) hanno inserito su Google o su un altro motore di ricerca per trovare il blog. In questo modo puoi capire anche se il tipo di etichette che inserisci al termine dei tuoi post è corretto e insomma cosa c’è eventualmente da cambiare.


Se il tuo blog sta andando bene, puoi farti pubblicità con un comunicato stampa. Inizia da un file di word dove scriverai il titolo, il contenuto e gli eventuali tag. Per il titolo meglio che non sia troppo lungo ma che riassuma il perché del comunicato, ad esempio “tot visite per il blog nomeblog di tuonome”, per il contenuto inizia spiegando quante visite hai avuto, poi puoi approfondire aggiungendo gli elementi elencati sopra, ad esempio da dove arrivano i tuoi visitatori in termini di nazionalità.


Spiega di cosa parla il tuo blog, sia per essere più completo sia per far capire subito ai lettori che non ti conoscono a che pubblico ti rivolgi. Non dimenticare qualche tuo nota biografica e il link per accedere direttamente al blog. Infine, pensa ai tag da mettere.


Fatto questo puoi trovare molti servizi in Internet che ti consentono di pubblicare online il tuo comunicato, è praticamente istantaneo Comunicati Stampa Gratis dove una volta finito di inserire la notizia la vedi subito online. Ma puoi trovarne altri cercando su Google “comunicati stampa gratis”. Alcuni pubblicano il tuo comunicato dopo alcuni giorni, altri danno anche la possibilità di inserire allegati.



Una volta pubblicato, riprendi la notizia con un link o un post apposito sul tuo blog e naturalmente su Facebook o altri social network dove sei iscritto. Puoi pensare di pubblicare un comunicato stampa anche in occasioni particolari, ad esempio quando il tuo blog raggiunge qualche traguardo: un anno o più, o un certo numero di post. Tutto può diventare utile per divulgare il tuo blog e farti pubblicità! Ricorda che con un comunicato da un lato rafforzi l’immagine del tuo blog con gli utenti che già ti seguono, dall’altro puoi provocare curiosità in nuovi utenti che possono diventare dei lettori fissi.

Lara Zavatteri


EBOOK
Leggi l’ebook Ufficio Stampa. Come comunicare con la stampa per ottenere visibilità sui mezzi di comunicazione” di Clotilde De Meo.




DESCRIZIONE

Comunica con la stampa da professionista! Impara i segreti per scrivere un comunicato stampa interessante e le tecniche per riconoscere e trasmettere notizie utili ai tuoi obiettivi. Specializzati nei rapporti con i giornalisti e diventa l’addetto stampa più apprezzato del settore!