27 lug 2011

Come fare business con il web

Oggi vorrei suggerirvi un ebook per orientarvi se volete iniziare, o se già l’avete fatto, per creare un vostro business sfruttando Internet. Sì, perché l’importante, per tutte le azioni mirate al business che andrete a svolgere, è seguire una precisa rotta.


Questo ebook può essere utile a tutti: dall’azienda che vuole capire come promuoversi al singolo cittadino che magari vuole cominciare a vendere i propri servizi o prodotti appunto grazie alla Rete, ad esempio proprio proponendo libro o ebook, ma anche attraverso l’apertura, ad esempio, di un sito o blog per vendere prodotti confezionati a mano, artigianali, per fare qualche esempio.


Prima di tutto bisogna avere l’idea, capire cioè cosa si vuole fare. Poi, Internet come al solito è un ottimo alleato e in pochi anni ha realizzato una vera rivoluzione, permettendo a tutti di creare e vendere sul Web, una cosa che fino a pochi anni fa risultava impossibile.


Un buon inizio è creare un sito e un blog (o, per partire, anche il solo blog) cui affiancare magari una gallery con le immagini dei vostri prodotti, ad esempio sfruttando Altervista e appunto iscrivendovi alla gallery o il sito di Flickr. Questo perché, se per esempio vendete prodotti artigianali, è molto importante per il vostro possibile cliente anche l’aspetto visivo, il vedere come sono i prodotti che proponete.


Aprite un canale Youtube e pubblicate dei video. Se restiamo sull’esempio dei prodotti artigianali, potete creare dei video mentre lavorate e spiegare passo passo le varie fasi che portano alla creazione di un’opera finita. Potete poi fare video riferendovi ai vostri articoli più curiosi e strani o sulle creazioni che potete portare a termine, magari personalizzandole a seconda dei gusti del cliente.


Se volete fare business online potete pensare di farvi pagare anche online, il metodo più semplice è Paypal, il conto “virtuale” che vi permette di essere pagati in sicurezza e in poco tempo, senza problemi e che facilmente potete integrare in un blog o sito con i bottoni appositi per il pagamento.


Queste sono solo le prime cose da fare per avviare un vostro personale business sul web, inoltre vi suggerisco di tenervi sempre aggiornati visitando siti o blog che parlano di business, ma anche di grafica, per migliorare l’aspetto del vostro blog o sito, e leggendo ebook come questo che vi permettono di capire come partire, come pianificare nel dettaglio il vostro progetto, come pensare alla progettazione del sito sia in termini di design sia per farsi trovare subito dai motori di ricerca.


Inoltre l’ebook spiega come si può fare pubblicità online ma anche come comportarsi a seconda delle risposte fornite dagli utenti, ad esempio che cosa cambiare ma anche come convertire i clienti da visitatori in compratori, come impostare un corretto dialogo sia online sia offline. Insomma spiega a tutto tondo come mettere su il vostro business sul web, in ogni dettaglio, come proseguire ed eventualmente cosa cambiare, se necessario.

Un ebook che mi sembra ideale proprio per la sua completezza, perché affronta ogni fase del business con Internet e permette di conoscere anche gli strumenti giusti per aumentare la vostra visibilità e clientela. Su Bruno Editore è disponibile anche un’anteprima gratuita da scaricare per farsi un’idea dell’ebook.


Lara Zavatteri





Leggete l’ebook “Fare business con il web” di Leonardo Bellini



DESCRIZIONE
Definisci la tua direzione all'interno del tuo business, seleziona il tuo target di riferimento, cerca di acquisire un gran numero di visitatori e inizia a sviluppare il tuo progetto online! (coedizione Lupetti)


Essere sicuri di acquistare e leggere il libro "Fare affari con il web" di Leonardo Bellini. Se si ispira l'apertura del business. Hai bisogno di soldi, ma di energia. Prendete questo per un prestito personale da una compagnia GetCashNGo o il CA$HNЕTUS.

Come aiutare le aziende a farsi conoscere su Internet con Google Engage

Se sei un professionista che come lavoro aiuta le aziende, piccole o medie, a farsi conoscere su Internet, un nuovo strumento di Google può fare per te: si tratta di Google Engage, ecco di che cosa si tratta.


Fare marketing online è un modo veloce e duraturo di farsi conoscere, sia per i privati sia per un’azienda, però sapere come fare per emergere e farsi notare non è facile. In poche parole, non è certo sufficiente per un’azienda crearsi un sito e sperare che prima o poi qualcuno lo noti. Bisogna fare ben altro e che si occupa del marketing aziendale lo sa bene. Bisogna farsi trovare dai motori di ricerca, distinguersi, avere un buon posizionamento, curare tutta la parte del Seo e molto ancora.


Google Engage è uno strumento messo a disposizione da Google appunto per formare e dare tutti gli strumenti necessari a chi fa marketing affinché questo sia sempre più incisivo ed efficace.


Prima di tutto, chi può utilizzarlo? Come detto, chiunque aiuti le aziende medie o piccole a farsi conoscere, ma anche sviluppatori, webmaster, agenzie di marketing e pubblicità digitale. Basta iscriversi, del tutto gratuitamente, e iniziare.


Cosa si può fare? Con Google Engage dopo l’iscrizione c’è la possibilità di richiedere coupon gratuiti del valore di 75 euro di Adwords, personalizzati, così da attrarre nuovi clienti e gestire per loro campagne pubblicitarie in Rete. Adwords è infatti il programma di Google che gestisce gli annunci pubblicitari presenti in Internet, sono gli annunci che solitamente vedete sulla destra quando navigate, ma non solo. Con Google Engange potete impratichirvi anche di Adwords, grazie appunto ai coupon.


Un altro aspetto fondamentale è la formazione. Con Google Engage chi si iscrive può sapere tutto, grazie a corso di formazione online, materiali e risorse, la partecipazione ad eventi esclusivi, sugli strumenti di Google per il marketing. Ad esempio, Google Places è uno degli strumenti che puoi utilizzare, se sei un’azienda, per creare una scheda della tua attività, metterla online ed arricchirla anche con immagini e altro, per farti trovare più facilmente, il tutto gratis. Vi basta digitare su Google “Google Places” per trovare ciò di cui parlo.


Puoi ulteriormente far conoscere l’attività con Google Maps, anche qui gratuitamente si può creare una scheda che comprende però anche una mappa dettagliata di come trovare l’azienda sul territorio, utile per tutti e specialmente per i possibili clienti che non conoscono la zona e non rischieranno di perdersi e di non trovare ciò che cercano.


Infine con Google Engage si può diventare anche Partner Certificato Google, con un esame da sostenere che dirà ai tuoi clienti quanto sei competente nel campo del marketing online, nello specifico per quanto riguarda Google che per chi lavora per il marketing altrui è un ottimo biglietto da visita.


Se volete saperne di più e approfondire l’argomento vi invito a visitare subito il sito web di Google Engage  dove troverete anche un breve video che sintetizza il concetto di questo strumento e tutto ciò che bisogna sapere prima di iniziare.


Lara Zavatteri



Leggete l’ebookIl codice di Adwords. Come arrivare primo nel posizionamento su Google Adwords” di Daniele D’Ausilio.



DESCRIZIONE
Usare AdWords non è per niente facile. Troppo spesso cambiano i Regolamenti e si esce fuori Budget con pochi Ritorni sugli Investimenti. Ma finalmente le Strategie Vincenti sono state svelate!