30 giu 2011

Come stare meglio scrivendo di noi

Ci sono situazioni in cui non si sa più che fare per uscirne. Allora, prendete carta e penna e iniziate a scrivere, sarà questa la vostra terapia.


Preciso subito che questo consiglio non intende essere sostitutivo di nessuna eventuale cura ma può essere un aiuto efficace per conoscersi e ridimensionare i problemi. Se siete delle donne da ragazzine quasi di sicuro avrete tenuto un diario “segreto” in cui ogni giorno scrivevate i vostri pensieri e ciò che vi era successo. Ecco, questo consiglio è la stessa cosa.


Prendete un diario, un’agenda o un quaderno robusto, magari bello da vedere anche esteticamente quindi colorato, una penna e quando avete del tempo libero scrivete come sta procedendo la vostra giornata, quali sono i vostri problemi e quali le vostre emozioni.


Potete scrivere sempre in un determinato momento, ad esempio la sera quando siete certi di non avere impegni e di non essere disturbati ma se ne sentite la necessità anche più volte al giorno e ovunque vi troviate. Basta infilare il diario in una borsa con una penna e potete scrivere dappertutto.


All’inizio scrivere le proprie emozioni, specialmente quando ci si trova in situazioni difficili, può apparire assurdo, una perdita di tempo e quasi ci si vergogna a farlo. Ma i vantaggi dello scrivere con regolarità di noi stessi sono molti e vanno oltre il senso di ridicolo che si può provare all’inizio. Perciò, iniziate nonostante quello che provate dentro di voi.


Il primo vantaggio è, come già ho accennato, che i problemi come per magia appaiono meno drammatici di quanto sono in realtà. Fissandoli sulla carta, scrivendoli, sembrano fare meno paura di quando sono nella nostra testa e s’ingigantiscono senza controllo. Alle volte capita che con la scrittura ci si rende conto di come siamo stati male per quella che in realtà era una sciocchezza, o di come non occorreva fare un dramma per quel problema, visto che la soluzione era dietro l’angolo. Insomma scrivendo i problemi “rimpiccioliscono”.


Il secondo vantaggio è che, giorno dopo giorno, ci si rende conto che possediamo risorse inaspettate, forze di cui nemmeno sospettavamo l’esistenza. Basta rileggere le note di qualche giorno prima per rendersi conto che da soli abbiamo superato delle situazioni. Pare incredibile, ma la maggior parte delle volte diamo per scontate queste capacità e rileggere aiuta a capire che siamo capaci, che possiamo farcela, proprio perché l’abbiamo già fatto in un passato recente.


Il terzo vantaggio è collegato al secondo: scrivendo comprendiamo i nostri punti di forza e quelli su cui invece dobbiamo lavorare, insomma riusciamo a conoscerci meglio. È un lavoro di introspezione che è utile per rafforzare il carattere e migliorarci in tutto.


Il quarto vantaggio è che scrivere permette di sfogare lo stress. Anziché sfogarci sulle altre persone o recriminare tutto il giorno, possiamo scrivere tutto quello che ci addolora o ci causa rabbia e frustrazione sul diario, così da buttare fuori tutti i sentimenti negativi ed iniziare a stare subito un po’ meglio.


Infine, non considerate la scrittura del diario come un obbligo, altrimenti non avrebbe senso. Se non ne sentite la necessità o il bisogno, potete non scrivere per quel giorno o anche per un periodo. L’importante è sapere che potete sempre riaprire il vostro confidente segreto e scrivere di voi.



Lara Zavatteri




Leggete il libro “Scrivere per crescere. Una guida per i mondi interiori” di Deena Metzger



DESCRIZIONE

La scrittrice e terapeuta Deena Metzger ci insegna a risanare tutto ciò che è frammentato, ferito o soffocato dentro di noi, e a sperimentare il miracolo dell’autoconoscenza e la gioia della creazione. In questo libro, fonte d’ispirazione sia per gli scrittori sia per chi non ha mai provato a scrivere nulla, l’autrice ci aiuta a esplorare noi stessi e la nostra creatività con diari, autobiografie, racconti, fiabe, sogni e miti, e ci propone le sue storie e numerosi esercizi, dimostrando come scrivere dia forma e significato alla vita, mentre il silenzio ci blocca nella sofferenza.


Compratelo su Il Giardino dei Libri