28 giu 2011

Come scoprire il proprio talento

Magari non ci avete mai pensato, oppure vi siete solo sottovalutati, o ancora non sapete quante opportunità offre oggi la Rete. Qualsiasi sia il motivo, tirate fuori il vostro, o i vostri, talenti nascosti!




Già, sembra facile a dirsi, ma come fare? Ad esempio un talento può essere ciò che fate normalmente come hobby, come il disegno. Magari avete sempre creato ritratti anche molto belli, ma per gli amici e niente più. Potreste pensare di iniziare a sviluppare questa dote attraverso alcuni passi.


Il primo è smetterla di pensare a questo potenziale talento come ad un passatempo. Se siete dotati per questa cosa, che sia il disegno, la scrittura, qualche attività manuale o musicale, perché relegarla al vostro tempo libero?


Il secondo è non sottovalutarvi. Finora avete sempre dato per scontata questa vostra capacità, ma in realtà non lo è per niente! Non tutti riescono, infatti, a fare ciò che fate voi.


Il terzo è capire a che punto siete. Sempre prendendo spunto dal disegno, cosa siete già in grado di fare, ad esempio riuscite a rendere un’immagine con la tecnica del chiaro scuro o altre tecniche? Quali sono i vostri punti di forza, cioè che cosa sapete fare alla perfezione e quali invece i vostri punti deboli, che devono cioè essere rafforzati?


Il quarto è ovviamente concentrarsi su ciò che ancora non sapete fare o che fate senza la sicurezza necessaria. Guardatevi intorno alla ricerca di tutti i modi per raffinare il vostro lavoro: corsi nella vostra città o altrove, guide o ebook, video che spiegano passo passo i procedimenti, Internet. Tutto è utile per farvi apprendere.


Il quinto, una volta raggiunta una buona preparazione, è capire che cosa si vuole fare di quel talento. Disegnando si potrebbe pensare di lavorare come freelance e vendere i propri disegni online, esistono molti siti che permettono di farlo, magari personalizzando anche oggetti con i vostri disegni. Cliccate su un motore di ricerca “vendere disegni online” e troverete molti spunti per iniziare.


Il sesto è pensare a come monetizzare la vostra attività. Scelto il sito (o anche più di uno se è consentito dal regolamento del sito stesso) aprite un conto su Paypal (cercate su Google e leggete tutte le istruzioni sul sito italiano) per ricevere i pagamenti in sicurezza e aprite un blog tutto dedicato alle vostre creazioni. Oltre, come al solito, una pagina fan su Facebook.


Il settimo è sfruttare il tam tam online. Per fare questo vi basta iscrivervi ai forum dedicati al vostro settore e iniziare a interagire con utenti che svolgono questo stesso lavoro. Inoltre, su questi siti potete trovare quasi sempre, oltre a molti consigli utili, anche le domande di chi offre lavoro, perciò si possono trovare occasioni per iniziare a lavorare.

L’ottavo è non limitarsi alla Rete. Certo Internet è una piazza virtuale immensa e ricca di opportunità, ma non dimenticare il mondo offline. Puoi offrirti per creare illustrazioni su testi, tesine, per biglietti di auguri o per occasioni particolari come battesimi, matrimoni, oppure puoi collaborare con realtà del territorio. Per esempio, se sei specializzata in disegni per bambini, puoi contattare un asilo.


Il nono è imparare sempre. Anche quando ti sembra di aver appreso tutte le tecniche e saper fare tutto, cerca delle novità da proporre e nuove cose da imparare. Sii sempre all’avanguardia ed attenta alle novità del settore.


Il decimo e ultimo è non scoraggiarsi. Ci vuole del tempo per trasformare un hobby in un lavoro, ma l’importante è non demordere.


Lara Zavatteri