08 giu 2011

Come scoprire i misteri di Rennes-le-Château

Chi è un affezionato della trasmissione televisiva Voyager o ha letto il libro di Dan Brown Il Codice Da Vinci sa che il paese di Rennes-le-Château, in Francia, nasconde molti segreti. Se non potete visitarlo direttamente, potete scoprirli, o riscoprirli, in un libro.



Premesso che sul paese, sui Templari e sull’enigma della Maddalena sono stati scritti molti testi, in pratica questo libro è un po’ una summa di tutto questo. Rennes-le-Château, paesino di poche anime della regione della Linguadoca-Rossiglione è famosa per i tanti segreti che nasconde e il testo li sviluppa uno per uno.


Per cominciare, il mistero che da secoli avvolge la chiesa dedicata alla Maddalena dove il parroco di un tempo, Bérengere Saunière, secondo la leggenda trovò un tesoro inestimabile che gli consentì di restaurare la chiesa e in seguito costruire altri edifici e fare spese folli per le tasche di un curato di campagna. Nessuno, ancora oggi, sa per certo cosa trovò il sacerdote, l’unica certezza è che si trattasse di qualcosa di estremamente prezioso, unico e probabilmente molto, molto antico.


Tra le leggende legate al posto, quella legata al Sacro Graal. Premesso che anche il Graal a tutt’oggi non si sa bene che cosa fosse (o cos’è, se ancora esiste), se il calice che raccolse il sangue di Cristo, la coppa da cui bevve durante l’Ultima Cena o altro, nella chiesa sono disposte delle statue le cui iniziali danno appunto la parola Graal. Sono le statue di Santa Germana, San Rocco, Sant’ Antonio da Padova, San’Antonio e San Luca.


Oltre a questo, ci si ricollega anche alle vicende dei Templari, i cavalieri che scortavano i pellegrini in Terrasanta e che accumularono tali ricchezze per cui l’Ordine in seguito fu forzatamente sciolto. Fu forse questo il tesoro riportato alla luce dal parroco?


Inoltre, la chiesa è dedicata alla Maddalena, e in questi anni dopo l’uscita del libro di Dan Brown si è parlato molto della sua figura. Nel libro e in altre leggende si parla della Maddalena come legittima sposa di Gesù Cristo che scappò dalla Terrasanta dopo la crocifissione di Gesù e che da lui ebbe dei figli. Guarda caso, il luogo scelto per porre fine al pellegrinaggio della Maddalena sarebbe stato proprio la Francia, forse proprio Rennes le Château. Tra i misteri anche quello relativo al fatto che il Graal non sia in realtà un oggetto materiale, ma la stirpe reale derivata da Cristo e forse il tesoro ritrovato dal sacerdote potrebbero essere delle pergamene con questa genealogia.

Un altro particolare sono le statue che si trovano nella chiesa. Tra le altre, si vedono quella della Madonna e di un Giuseppe, entrambi con un Gesù Bambino in braccio, che riporta la teoria di un fratello gemello di Gesù.
Oltre a queste, sono altre le leggende legate a questo posto e ai suoi dintorni. Si parla anche della misteriosa Pietra Filosofale, del tesoro dei Catari e di molti altri misteri forse destinati a rimanere tali. Certamente in questo libro si cerca di indagare intorno ai tanti perché che circondano la zona e può essere un utile strumento se, un giorno, decideste di visitare direttamente Rennes-le-Château.


Lara Zavatteri



Leggete il libro L'Enigma di Rennes le Chateau. I Rosacroce e il tesoro perduto del Graal” di Giorgio Baietti


Rennes le Chateau è un mistero vivente. Dalla notte dei tempi, fatti strani e inquietanti accadono in questo paesino dei Pirenei francesi dove tutto sembra cospirare contro la normalità. L’intera zona, comunque, sembra subire l’influsso di un’energia potente e misteriosa che i Celti e popolazioni ancora più antiche, hanno cercato di controllare tramite menhir che svettano sulla cima delle montagne e che delimitano un territorio ben preciso...continua