31 mag 2011

Come creare un team per scrivere su un blog aziendale

Anche le aziende affiancano, sempre di più, al proprio sito anche un blog. Per essere efficiente, utile e accattivante, però, deve rispettare alcune regole ed essere affidato al lavoro di un team. 



Create all’interno del sito una parte apposita per raggiungere facilmente il blog. Non inserite semplicemente il link del blog, magari a fine pagina, esteticamente non è bello da vedere ed inoltre si nota poco. Quando realizzate il sito dell’azienda, pensate di inserire nel menù anche una “casella” apposita per il blog.


Riprendete nel blog colori e font del sito, così da avere una certa continuità anche a livello grafico. Non sarebbe il massimo avere un sito costruito su tonalità scure e un blog dai colori fluo, non sembrerebbe serio. Fate in modo di rendere il più possibile simili sito e blog nella parte del layout.


Il blog è qualcosa di differente dal sito e va curato, possibilmente, se non è possibile farlo ogni giorno, almeno più volte in settimana. Scrivere sul blog frequentemente dà l’idea al cliente di una profonda attenzione dell’azienda verso il blog e i suoi lettori, inoltre, come detto più volte, i motori di ricerca avvantaggiano i blog aggiornati spesso.


È ottimo pensare di affidare la redazione dei post ad un team. Ciò significa che non dovrete essere esclusivamente voi a scrivere ma che le mansioni saranno equamente predisposte e distribuite, così da un lato i vostri collaboratori saranno motivati e responsabilizzati, dall’altro sul blog si avranno più voci che potranno interagire con i lettori.


Si può pensare di affidare ad ognuno una mansione. Ad esempio, un collaboratore potrà occuparsi di redigere post sui nuovi prodotti, un altro invece avrà il compito di scrivere quando saranno disponibili delle promozioni o degli sconti, altri si occuperanno di seguire i lettori-potenziali clienti nei loro dubbi e commenti, altri ancora risponderanno e si faranno carico delle lamentele, e così via.


Chi scrive su un blog di questo genere si aspetta di trovare risposte semplici e veloci. Mettetevi sempre dalla parte dell’utente e scrivete in maniera facilmente capibile, specie se, ad esempio, vi occupate della vendita di prodotti tecnologici con caratteristiche che voi conoscete alla perfezione ma il cliente sicuramennte no. Se necessario, spiegate i termini poco noti, è raro che un cliente sia ferrato in materia e cerca in voi le risposte alle sue domande. Inoltre, rispondete in un breve lasso di tempo, altrimenti il cliente penserà che non v’importa nulla della sua richiesta.



Create contatti utili. Ogni membro del team che scrive sul blog deve essere raggiungibile anche via mail. Ognuno quindi dovrà scrivere in uno spazio visibile sempre, ad esempio su una colonna del blog (a destra o sinistra) la propria mail aziendale che servirà al cliente per contattarlo privatamente, anziché usare il blog, per esempio quando la richiesta è molto lunga e particolareggiata.


Inserite dei video di voi stessi, se siete a capo dell’azienda, dove date il benvenuto ai lettori del blog e anche dei componenti del team. È importante vedere e sentire la voce delle persone con cui si interagisce e inoltre si stabilisce un contatto umano molto più forte.

Lara Zavatteri


Leggete l’ebookBlog Business. Come creare un’attività di successo nell’era del web 2.0” di Emanuele Papalia.




Metti in pratica tutti gli step proposti per creare e gestire il tuo blog, scopri i piccoli segreti che faranno grande la tua attività e inizia a farti conoscere nel mondo del web 2.0