14 mag 2011

Come differenziare i tuoi guadagni

Differenziare i propri guadagni e i propri soldi è una mossa vincente per gestirli correttamente e senza stress. Quindi, anche se non sei un esperto in economia, puoi seguire queste dritte.



Partiamo dal presupposto che tu sia un freelance o comunque una persona che ha guadagni svolgendo più attività, sia della stessa natura (collaborare scrivendo articoli) sia diversa (scrivere e vendere prodotti artigianali). Per prima cosa fai una tabella dove scriverai tutte le tue fonti di reddito, ad esempio, se sei un giornalista, i periodici o quotidiani, i blog e i siti per cui collabori.


Spesso non si ha idea esattamente di quanto si guadagna avendo più committenti. Allora, fai una media di quanto hai guadagnato negli ultimi sei mesi da ciascuna attività e segnala accanto al nome, così indicativamente puoi sapere quanto puoi guadagnare da ogni attività.


Fatti pagare in modi diversi. Ad esempio, per i committenti dai quali guadagni maggiormente fatti mandare i tuoi guadagni direttamente sul tuo conto corrente, in modo da avere sempre una buona base in banca, dagli altri puoi decidere di farti pagare su Paypal.

Dopo che hai effettuato la registrazione a PayPal, puoi iniziare subito ad accettare pagamenti con carta di credito.

Paypal può esserti utile per varie cose che puoi svolgere online, consideralo un deposito ad esempio per le spese ordinarie. Puoi utilizzare i soldi che hai sul conto per pagare via Internet le bollette di luce, gas, telefono o per ricaricare il cellulare.


Puoi usarlo anche per acquistare via Internet sui negozi consigliati da Paypal o sui tanti siti che accettano questo tipo di pagamento. Paypal oltre ad essere comodo è anche conveniente: quasi sempre se paghi in questo modo risparmi sulle spese di spedizione e sulle eventuali piccole aggiunte se paghi al corriere alla consegna.


Non lasciare troppi soldi su Paypal, calcola quanto ti serve per le spese sopra elencate più qualcosa in più per eventuali acquisti, il resto, sempre online, puoi spedirlo direttamente sul conto corrente, dove sarà registrato nel giro di due giorni.


Per non intaccare il conto in banca, puoi abbinare a Paypal la carta Postepay (la trovi alle Poste), una carta prepagata utile sia in Rete sia nei negozi convenzionati, ma anche per fare benzina. L’ideale sarebbe accantonare il grosso della somma in banca, il resto spalmarlo tra Postepay e Paypal.


Ricordati delle emergenze. Queste ultime non sono solamente un piccolo incidente, ma anche spese impreviste che sei obbligato a fare. Per fare un esempio, cambiare le gomme dell’auto o qualche riparazione in casa. Per non essere impreparati, meglio crearsi un piccolo fondo per queste situazioni. Basterà riporre in un contenitore-salvadanaio una cifra ogni settimana o con la cadenza desiderata (almeno una volta al mese però) anche solo di 20 euro. Alla fine si avrà un bel gruzzoletto per fronteggiare qualsiasi imprevisto.


Se vuoi investire e non ne sai nulla, non buttarti alla cieca. Per iniziare potresti optare per i Pronto contro termine che ti danno una percentuale fissa e scadono in pochi mesi e sono sicuri, anche se non guadagni molto possono servirti per coprire le spese del tuo conto corrente, male che vada. Se invece vorresti investire in Borsa, chiedi sempre consiglio alla tua banca e cerca di differenziare il portafoglio. In pratica, concentrati su più opzioni, così se una va male non avrai perso molto e potrai contare sulle altre.


Infine, se guadagni soldi extra, resisti all’impulso di spenderli tutti. Fai a metà: una parte l’accantoni, l’altra puoi usarla per quello che vuoi. Bisogna anche saper farsi un regalo, di tanto in tanto!

Lara Zavatteri


Ebook consigliato: Voglio essere milionario!
Programma la tua mente con le strategie utilizzate dalle persone di successo” di Oriana Simonetti.