02 mag 2011

Come decidere il nome per tuo figlio

Se stai per avere un bambino, la questione del nome è di vitale importanza. Difficilmente i genitori hanno da subito le idee chiare in merito o, se le hanno, spesso non si trovano d’accordo. Se stai per diventare mamma o un neo papà, leggi questo articolo.



Per prima cosa, pensa che il nome che sceglierai tuo figlio o figlia dovrà portarlo tutta la vita. Ci dovrà fare i conti ogni giorno, insomma, e se dovesse essere un nome strano, difficile da pronunciare, troppo lungo o altro, potrebbe anche essere oggetto di scherno a scuola e in generale. Insomma non affidarti solo a ciò che piace a te ma valuta anche queste implicazioni.


Quando in Italia fu trasmessa la soap opera Beautiful ci furono molti neonati battezzati con i nomi di Ridge o Brooke, presi dai protagonisti della serie. Se anche tu sei appassionata di serial tv, soap opera, film o altro, abbi pietà e non scegliere nomi strambi solamente perché ti ricordano i tuoi programmi del cuore. In questo caso vale ancora di più quanto detto nel paragrafo precedente.


Può sembrare banale, ma se vivi in un piccolo posto, in un paese anziché in città, fai un rapido sondaggio e vedi quanti bambini o bambine nati negli anni immediatamente precedenti al tuo portano lo stesso nome che vorresti dare a tuo figlio. Se puoi, cerca di capire anche come chiameranno il loro figlio anche le mamme che avranno il bambino nel tuo stesso periodo. In sostanza sarebbe meglio essere certi che non c’è nessun altro con lo stesso nome, per non ripetersi.


Attenzione anche all’albero genealogico. Un tempo era consuetudine affibiare ai bambini il nome del proprio nonno o bisnonno, e così per le bambine quello delle nonne. Per una questione affettiva puoi anche farlo, ma solamente se sei convinta al cento per cento. Il nome deve anche piacerti, non sceglierlo solo per ricordare una persona che non c’è più se hai dei dubbi. Al massimo, puoi usarlo come secondo nome per tuo figlio.


Altro punto su cui riflettere: va bene scegliere tra nomi stranieri, ma con moderazione. Nulla vieta di scartabellare i nomi inglesi, francesi o di altre nazionalità, purchè non siano troppo complicati, sia da scrivere sia da pronunciare, o troppo sconosciuti.


Fai una lista di tutti i nomi che ti piacciono o compilala con il tuo compagno. Scrivete tutti i nomi che vi piacerebbe assegnare a vostro figlio o figlia, anche se ne dovesse risultare una lista lunghissima. Quando è terminata, inizia (o iniziate) a dare le priorità. Quale nome potresti eliminare perché ti piace meno degli altri? Procedi in questo modo fino a che non resterai con una decina di nomi.


Naturalmente alla fine dovrai scartarne degli altri e rimanere con un massimo di tre. Puoi tenere presente anche la musicalità del nome, come si abbina con il cognome o, se proprio non sai decidere, attendere che tuo figlio nasca per capire dal suo aspetto quale nome gli sta meglio. L’importante è trovarsi con pochissima scelta alla fine, così da poter decidere anche all’ultimo minuto.
Lara Zavatteri



Ebook consigliato “Nomi & segni zodiacali” di Chiara Bertrand

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza