07 apr 2011

Michele Della Valle - La Contabilità a Colori

L'ebook delinea alcuni aspetti della contabilità generale delle aziende individuali, in quanto in Italia le piccole e medie imprese sono la pietra angolare su cui è fondata la nostra economia; la loro costituzione, gestione e scioglimento è molto semplice ed economica, nonché flessibile alle varie situazioni che si potrebbero verificare.

L’iter logico che ho seguito parte dalla costituzione dell’azienda e segue il percorso di funzionamento della stessa durante un anno solare.

Quindi sono stati affrontati in sequenza i seguenti argomenti: gli acquisti, le vendite, la liquidazione dei salari e
degli stipendi, la liquidazione dell’imposta sul valore aggiunto, le scritture d’assestamento, l’epilogo dei conti per la determinazione del risultato economico, la chiusura delle attività e delle passività e infine la riapertura dei conti.


Guida per Comprendere, Memorizzare e Applicare la Contabilità Generale
Ebook 218 Pagine di Michele Della Valle


Formato: Ebook PDF+EPUB in 218 Pagine
Anno di Uscita: 2011
ISBN: 9788861742802
Categorie: Aziende, Apprendimento

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione!


Descrizione: Per molte persone la contabilità rappresenta una materia di difficile comprensione; avvicinare i non addetti ai lavori, quindi, non è un’impresa semplice. Grazie alle tecniche presentate in questo ebook potrai apprendere e memorizzare dei dati apparentemente ostici in modo piacevole e funzionale. Utile a chi deve tenere la contabilità di una piccola-media impresa, questo percorso formativo trasmette le conoscenze di base attraverso un metodo efficace e fornendo esercizi e strumenti allegati, pratici e semplici da utilizzare.

Leggi il Programma completo e scarica subito "Cap.1 di La Contabilità a Colori: Come attribuire i colori ai conti"


AUTORE
Michele Della Valle, dopo la laurea in Scienze Economiche e Bancarie (facoltà di Economia e Commercio) ha sostenuto l’esame di dottore commercialista. Svolge le attività di dottore commercialista, curatore fallimentare e revisore contabile. Coltiva da sempre la passione per la formazione in qualità di docente di contabilità generale presso Istituti Tecnici Commerciali, primari Centri di formazione, Agenzie per il lavoro polifunzionale, attività docenziali che lo impegnano quotidianamente.

E’ andato dove lo hanno portato il cuore e il colore: dall'unione di questi due elementi è scaturito l'ebook La contabilità a colori.

Come pubblicizzare i propri prodotti o servizi con i video

Per dare risalto ai prodotti che hai creato e vuoi vendere, ad esempio libri, ebook, cd o servizi vari, puoi iniziare ad utilizzare i video. Un video riassume ciò che vuoi dire di ciò che vendi in maniera più originale di un testo scritto ed inoltre è maggiormente fruibile, non dura molto ma se fatto bene può lanciare importanti messaggi ai tuoi potenziali clienti.



Se vuoi iniziare a creare un video e pubblicarlo sul tuo blog o su Youtube e magari non hai una videocamera, nemmeno sul cellulare, puoi “confezionare” un buon video anche grazie al tuo computer. Gli ultimi modelli solitamente hanno già una microcamera incorporata, verifica se è presente, altrimenti acquistane una, ne trovi di piccolissime, da posizionare sopra il computer, a poco prezzo (nei grandi centri commerciali puoi trovarne a circa 20 euro).

Ti servirà un po’ di tempo per capire il funzionamento della webcam, leggi bene le istruzioni non solo per l’avvio del video ma anche per quanto riguarda fattori importanti come la regolazione della luce e dei colori, così da proporre un video nitido e chiaro.

Prima di registrare un video, preparati sia esteticamente sia su ciò che dovrai dire. Non apparire in un video mal abbigliato o, in generale, poco curato, inoltre non leggere ciò che vuoi dire ma rivolgiti al tuo pubblico senza fogli in mano, come parlassi a degli amici.

Potrà capitare, parlando in questo modo, di sbagliare qualcosa o di apparire con facce buffe o non adeguate. Fai delle prove prima di caricare il video, scarta quelli che non ti piacciono o che contengono troppi errori e rifai tutto. Se scappa una risata o un piccolo errore non cancellarli però: riflettono un modo di fare che provoca simpatia e dà un sapore autentico al video.

Non registrare video troppo lunghi. La caratteristica di questi strumenti è proprio l’immediatezza, per cui difficilmente qualcuno starà davanti al monitor ad ascoltarti per mezz’ora. Al massimo, crea un video compreso tra i cinque e i dieci minuti, così da non stancare chi vedrà il video.

Puoi caricare il video sul tuo blog per dare il benvenuto ai navigatori, spiegare di cosa parla il tuo prodotto/servizio e invitarli a seguirti costantemente sul blog stesso. Puoi anche decidere di abbinare al blog un canale Youtube personalizzato, basta registrarsi gratis e accanto al nome apparirà la possibilità di creare, sempre gratis, un proprio canale dove pubblicare i video e farli commentare da chi si iscrive al canale.

Oppure, ci si può iscrivere semplicemente a Youtube e caricare direttamente i video, senza l’opzione del canale. Se un canale appare come più “professionale”, dei video caricati liberamente danno una maggiore visibilità, sono visibili e commentabili da tutti e potenzialmente possono ricevere più visite.

Su Youtube puoi sfruttare anche la possibilità di condividere i video che carichi su tutti i principali social network così da creare una buona pubblicità e garantirti le prime visite. Se pubblichi su Youtube, fai conoscere il tuo blog, basta anche solo avere in mano, alla fine della registrazione, un cartoncino colorato con l’indirizzo del blog.
Lara Zavatteri

Leggi l’ebook I segreti del Video Marketing. Strategie e tecniche segrete per guadagnare e fare pubblicità con i portali di condivisone video” di Vincenzo Iavazzo.