04 apr 2011

Henry Thomas Hamblin - Il Miglior Modo di Pensare




Il concetto esposto nel libro si basa sull’assunto che uomini e donne raggiungono il successo in proporzione allo sviluppo dei propri poteri. Ognuno di noi ha dei poteri nascosti che aspettano solo di essere risvegliati, grazie all’uso di semplici e chiare regole.

Pensiero dinamico aiuta il lettore a sviluppare la propria personalità e il potere personale che ci influenzano e ci impediscono di avere una potente suggestione sulle menti degli altri. Hamblin affronta un argomento già noto ma riuscendo a far emergere aspetti ancora nuovi e interessanti per il lettore moderno.

I consigli di Hamblin sono molto utili al lettore per acquistare fiducia in se stesso, ottenere grandi successi e instaurare un clima più socievole fra noi e gli altri. Questo perché il successo, la salute e la felicità dipendono dal tipo di pensieri che si hanno. Se la mente indugia su pensieri positivi, anche noi diventeremo positivi e, di conseguenza, avremo successo. Ma se avremo solo pensieri negativi diventeremo negativi e di conseguenza falliremo nei nostri propositi.



Il Miglior Modo di Pensare
Il potere di un giusto modo di pensare
Henry Thomas Hamblin

Il Miglior Modo di Pensare












Compralo su il Giardino dei Libri

Lo trovi in >>Crescita personale

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione!

AUTORE
Henry Thomas Hamblin è nato a Londra da una famiglia povera. Divenne ben presto molto determinato ad emergere e a distinguersi dai suoi amici, molti dei quali costretti a una vita di stenti a causa della poca istruzione. Dopo un inizio difficile e avere cambiato vari lavori decise di diventare ottico: nonostante la mancanza di soldi e le scarse prospettive, la sua determinazione lo ha aiutato a qualificarsi. Lavorò fino alla fine dei suoi giorni, lasciando un’eredità che continua ancora oggi, costituendo una verità ancora essenziale per tutta l’umanità.

Romano Bonfiglioli - Leadership e Successione

Questo libro diventa un agevole trattato di management che individua in una leadership efficace e una successione riuscita il segreto delle organizzazioni di successo. Si rivolge quindi agli imprenditori, ai figli degli imprenditori, ai manager e a tutti i capi che “improvvisamente” si trovano a ricoprire un ruolo decisionale non avendo le conoscenze adeguate; infine a tutti quelli che, anche solo per un fatto culturale, desiderano approfondire questi grandi temi che sono un problema chiave delle organizzazioni e quindi della società moderna.

Un libro di management che si legge come un romanzo, scritto con linguaggio chiaro e immediato. Racconta una storia di vita e ne ricava insegnamenti sulla leadership e soprattutto sulla tema della successione in azienda: questione oggi centrale per molte imprese di prima e seconda generazione.

È certamente un luogo comune dire che…“la prima generazione crea, la seconda continua e la terza distrugge…”, ma le analisi più aggiornate sul passaggio generazionale in Italia dicono che i rischi per la continuità dell’impresa sono molto concreti e che solo 1/3 circa delle aziende sopravvive al passaggio dalla prima alla seconda generazione avviando una nuova fase di crescita.

La leadership e la successione sono quindi i 2 grandi temi che si intrecciano e risaltano con forza in questa “storia vera” di un manager, consulente di direzione e imprenditore.

In questa nuova edizione Romano Bonfiglioli alle riflessioni sulla leadership ha affiancato tre passaggi generazionali, storie vere raccontate a “viva voce” dai protagonisti, dove il fondatore ha passato con successo la guida dell’azienda ai figli.


Leadership e Successione
Un'avvincente storia italiana
Romano Bonfiglioli

Leadership e Successione











Compralo su il Giardino dei Libri

Giacomo De Carlo - Il Procacciatore d'Affari Immobiliari

Questo ebook rappresenta una vera e propria rivoluzione nella categoria, te ne accorgerai nel corso della
lettura.

Si tratta di un ebook rivoluzionario perché spiega come si può diventare intermediari immobiliari senza iscriversi al relativo albo e alla Camera di Commercio locale, senza aprire la partiva IVA, senza versare i contributi all’INPS e il premio all’INAIL. Sembra assurdo, ma è possibile.

Il tutto ovviamente in modo legale e legittimo, dunque senza infrangere alcuna legge, anzi proprio in virtù di un particolare provvedimento legislativo poco conosciuto anche dagli esperti del settore.

Come apprenderai leggendo questo ebook, potrai trattare qualsiasi  tipo di compravendita immobiliare, da un semplice terreno a un maestoso grattacielo, percependo poi la relativa provvigione.

Segreti e Tecniche per Guadagnare da Professionista nel Settore degli Immobili
Ebook 152 Pagine di Giacomo De Carlo



Descrizione: Il procacciatore d'affari immobiliari è una figura poco conosciuta nel settore dell'intermediazione, che consente molte agevolazioni a livello pratico in quanto a contributi e iscrizione all'albo. Questo manuale insegna come avviare questa attività a costo zero, nonché tutti i trucchi del mestiere per far decollare la tua carriera da procacciatore e guadagnare immediatamente, a partire dal primo anno di lavoro. Un manuale dedicato a chi già opera nel settore come agente, e a chi intende muovere i primi passi nel mondo degli immobili. Leggi il Programma completo

DISPONIBILE su Bruno Editore dal 11 Aprile 2011

AUTORE
Giacomo De Carlo ha conseguito la laurea in Psicologia del Lavoro a soli 22 anni, e successiva specializzazione, presso l'Università degli Studi di Cagliari dove ha anche lavorato (2006) e insegnato (2006, 2007, 2008).

Vincitore del premio "Forex Contest 2010", si occupa di investimenti sui mercati mobiliari e immobiliari ed è fondatore insieme al fratello Marco del sito www.borsaeimmobili.com. A vent'anni crea la sua prima Società e dopo qualche anno effettua le sue due prime operazioni immobiliari. Successivamente avvia un'attività di Procacciamento d'Affari Immobiliari a Cagliari e hinterland; grazie a questa e a un continuo aggiornamento e studio del settore, approfondisce ulteriormente e monitora le dinamiche del mercato sino a oggi.

Come migliorare la propria voce

In occasione di una presentazione, oppure per un lavoro alla radio o altro, ti verrà chiesto di modificare la tua voce al fine di renderla ottimale per trasmettere il messaggio al pubblico. Se sei un oratore nato e sai già come e quando fare le pause, come leggere e quando dare enfasi, sei a posto. Altrimenti, devi esercitare la tua voce.

Prendiamo l’esempio della radio, che può essere applicato a qualsiasi situazione in cui sia necessario parlare ad un gruppo più o meno vasto di persone. Devi leggere una notizia o un comunicato che appunto sarà ascoltato via radio da molte persone. La prima cosa da fare è prepararsi per tempo.



Più conosci il testo, più sei preparato a fare le giuste pause e a capire quando è giusto modulare la voce. Sai anche quando hai la tendenza a sbagliare e puoi correggerti. Prendi il foglio della notizia (o del comunicato) e leggilo ad alta voce più volte. Preoccupati di capire cosa stai leggendo e quindi di leggere correttamente senza errori di pronuncia.

Avrai una tempistica da rispettare mentre leggi. Se leggi una notizia in radio, puoi avere “solo” cinque minuti, ma credimi sembrano pochi ma sono un’eternità se non sai organizzarti bene. Leggi con accanto un orologio, se vai troppo veloce cerca di aggiungere delle pause, se al contrario leggi troppo lentamente accelera. Devi restare nei tempi, leggi e fai esercizio finché non ci riesci.

Se sei una persona agitata, tenderai a leggere molto velocemente, ma questo ti procurerà dei problemi di respirazione. In pratica, se leggi in questo modo, ad un certo punto non avrai più fiato per andare avanti, ma chi ascolta non può sentirti ansimare per mancanza di ossigeno! Ricordati di respirare mentre leggi!

Fai le pause al momento giusto. Devi regolarle in base alle tue esigenze, ad esempio dopo due frasi se senti che inizi a non respirare correttamente e naturalmente quando il testo lo richiede. Anche prima di iniziare fai dei respiri profondi che oltre a darti l’ossigeno necessario per partire un po’ potranno calmarti.

L’importante è che l’ascoltatore capisca ciò che dici. Se stai leggendo una notizia con delle sigle, se necessario leggile con un tono di voce un po’ più alto e poi spiega il nome per esteso. Per fare un esempio, Odg è l’Ordine dei giornalisti, leggi la spiegazione dopo la sigla e non dare per scontato che tutti ne conoscano il significato, perché molte volte non è così. Anche quando leggi dei nomi, scandiscili bene con nome, cognome e ruolo istituzionale.

Allenati a perdere eventuali inflessioni regionali/dialettali nel tuo modo di parlare, eventualmente seguendo anche un corso di dizione e cerca di mantenere un tono neutro nel parlare. Non esaltarti per una bella notizia e non incupirti per una brutta, insomma non far trasparire queste emozioni.

Il tono di voce deve essere piacevole per chi ascolta, deve invogliare il pubblico a seguirti. Per fare questo, allenati a parlare in modo spigliato ma non fastidioso: se hai la voce troppo “alta” abbassa il tono, se invece tendi a parlare quasi sottovoce alza la voce. Prova, prendi spunto da speaker alla radio, dalle trasmissioni televisive, dove trovi sempre persone che parlano con un tono chiaro ma anche gradevole.

Infine, non scoraggiarti. Come per tutte le cose, anche per questa ci vuole tempo per apprendere, ma con la pratica riuscirai ad impostare il giusto tono di voce e a leggere senza problemi.

Leggi l’ebook Voce da speaker. Tecniche avanzate per un uso eccellente della voce” di Alberto Lori. 

Lara Zavatteri

Sir John Whitmore - Coaching




L'opera di Whitmore cambia la prospettiva attraverso la quale guardiamo noi stessi e gli altri, perché ci insegna che in ogni persona c’è molto di più di ciò che esprime in questo momento: c'è un potenziale infinito che aspetta solo di essere risvegliato.

Il libro che ha maggiormente contribuito allo sviluppo del coaching, non solo come professione, ma soprattutto come cultura, viene riproposto oggi in una nuova edizione arricchita e aggiornata.

Una lettura fondamentale per tutti, e in particolare per:

  • ogni persona che vive all’interno di un contesto lavorativo, perché indipendentemente dalla posizione ricoperta, tutti i giorni ci relazioniamo con superiori, colleghi e collaboratori e grazie al coaching possiamo imparare a farlo meglio;
  • i coach di professione, per la nuova prospettiva che offre alla loro attività, da oggi protagonista di un grande cambiamento;
  • tutti coloro che desiderano elevare le proprie performance, nel lavoro così come nello sport: grazie a una mente vincente ogni giorno possiamo superare gli standard a cui ci siamo abituati;
  • i leader di oggi, perché possano imparare a diventare i leader del futuro;
  • chi crede nell’intelligenza emotiva, nell’approccio olistico e nella responsabilità sociale di ognuno di noi.




Coaching
Come risvegliare il potenziale umano nel lavoro, nello sport e nella vita di tutti i giorni

John Whitmore


Coaching










Compralo su il Giardino dei Libri


Sir John Whitmore è universalmente riconosciuto come il padre del coaching e il professionista che ha avuto maggior impatto sullo sviluppo di questa professione. Oggi è autore di libri di successo e un pensatore all’avanguardia, specializzato in leadership, sviluppo organizzativo e sostenibilità sociale e ambientale. Opera come Executive Chairman della società Performance Consultants International.