08 mar 2011

Come ripartire anche senza un uomo

Se sei reduce da una relazione tormentata e finita recentemente, la buona notizia è che puoi uscirne e tornare a vivere. Ecco alcuni suggerimenti per iniziare.


Per prima cosa, evita di fare ciò che quasi sempre fanno le donne lasciate, cioè comportarsi in modo ossessivo e cercare in tutti i modi di parlare di nuovo con il tuo ormai ex fidanzato, di incontrarlo, di trovare occasioni per capire se c’è ancora qualcosa da salvare. Lui arriverà ad odiarti e il brutto è che alla fine, quando riemergerai da questo vortice di pazzia, anche tu odierai te stessa.

Ti odierai perché, spinta da emozioni troppo forti, non sei riuscita a controllarti, hai fatto di tutto per ricucire i pezzi, anche a costo di umiliarti, mostrando che senza quell’uomo la tua esistenza è finita. Lui potrà sentirsi anche lusingato, ma tu ti vergognerai di ciò che hai fatto e detto. Evita per quanto possibile simili comportamenti, per non pentirtene amaramente in seguito.

Sei stata lasciata, va bene. Se nulla si può aggiustare, dovrai imparare a convivere con il dolore per del tempo. Hai voluto bene a quella persona, hai condiviso parte della tua vita, è normale sentirsi a pezzi e stare male. Concediti pure un periodo da post-crisi, in cui non avrai voglia di fare nulla e avrai la lacrima facile. A volte bisogna toccare il fondo per avere la forza di riemergere, ma le donne questa forza la trovano sempre, anche nelle situazioni più disperate.

Non vergognarti del tuo stato. Succede a tutte di essere scaricate, non hai la peste o qualche malattia contagiosa. Non sei sola e non devi giustificare il fatto di essere tornata single. Prova invece ad apprezzare i lati buoni di questo tuo nuovo status: hai più libertà, più tempo per te, puoi uscire di più con le amiche. Impara a stare da sola, per un po’, non fare l’errore di voler dimenticare il tuo ex con il primo che capita, perché ti pentiresti anche di questo.

A volte le donne si annullano all’interno di una relazione. Ma sei una persona unica, indipendentemente se hai un ragazzo o un marito o se sei single. Se per amore dell’altro hai dimenticato te stessa, riscopri quegli interessi e quelle attività che fanno parte di te ma che hai accantonato per troppo tempo. Riscopriti.

Quando sei pronta, saprai trovare i difetti di chi ti ha mollato-prima infatti vedi soli i pregi- e ci riderai su. Riuscirai a vedere cose che prima minimizzavi e che ti appariranno come veri difetti e manchevolezze. Arriverai a chiederti come mai non hai notato nulla di tutto ciò prima o come sei riuscita a stare con una persona così.

Non addossarti tutte le colpe. Quando c’è una rottura, la colpa non è di una sola parte. Anche lui può aver commesso degli errori o dei veri e propri sgarbi che prima avevi sempre perdonato. Insomma, alla fine forse non valeva la pena restare con un uomo così! Inizia a pensare che magari è lui che scaricandoti ha commesso un errore fatale e che tu avrai invece molte prospettive per incontrare una persona migliore.

Buttati nel lavoro se non sai come uscirne. Lavorare aiuta molto nelle crisi e inoltre, quando starai meglio, sarai diventata più produttiva, magari avrai anche imparato qualcosa di nuovo o concretizzato un progetto importante.



Leggi il libro Puoi trovare di meglio. Ripartire alla grande senza di lui” di Francesca Moro