08 feb 2011

Come trovare l’anima gemella (in vista di San Valentino)

Il 14 febbraio si avvicina e per tanti single l’appuntamento è tra i più odiati. Essere soli a San Valentino, per quanto si possa ripetere che si tratta solo di una sciocca festa commerciale, può essere deprimente. In questo post non posso certo promettervi che troverete la famosa “metà della mela” per San Valentino, ma può essere un buon modo per iniziare a sbloccarvi e andare nella giusta direzione.


Per prima cosa, siate completi anche se siete da soli. Con questa frase voglio dire che non è giusto aspettare che l’uomo o la donna dei vostri sogni arrivi prima di iniziare a vivere ed è ancora meno giusto pensare di non valere nulla perché non vivete un rapporto di coppia. Perciò, coltivate voi stessi e la vostra vita, dovete essere persone con un lavoro, un progetto di studio, una casa, degli amici, degli hobby, un’indipendenza economica, insomma delle persone, appunto, complete, che hanno un loro mondo indipendentemente dal fatto di essere single o meno.


Vogliatevi bene. Non pensate di avere qualcosa di sbagliato solo perché siete soli, anche perché in realtà non è vero che siete soli. Avrete certamente l’affetto di una famiglia, o degli amici, o di qualche altra persona, o di un animaletto, anche se non si tratta di un rapporto amoroso. Non svalutatevi credendo di dovere essere in un certo modo per piacere, ad esempio più magri, più spigliati ecc…voi siete voi, punto e basta.

Naturalmente con questo non intendo dire che non esistano dei punti che si possono migliorare. Ad esempio, se siete eccessivamente timidi potete imparare a parlare con maggior disinvoltura, vi basterà esercizio e pratica. Iniziate a leggere libri sull’argomento, informatevi e cogliete ogni occasione per dire qualcosa in più rispetto a ciò che riuscite a dire solitamente. All’inizio non sarà facile, ma con il tempo migliorerete di sicuro. Oppure, se vi sentite sovrappeso, non pensate di dover diventare un grissino per piacere a qualcuno. Consultate un medico per una dieta, fate movimento e pensate positivo, sempre con la determinazione necessaria per portare avanti i vostri obiettivi.


Non commettete neppure l’errore di pensare ad un'altra persona come un’ancora di salvataggio. A volte la gente cerca una relazione per la sicurezza economica, per sentirsi “sistemata” o per trovare qualcuno in grado di svolgere determinate mansioni al posto suo. Anche in questi casi, siate indipendenti, capaci e sicuri di ciò che fate da soli, non avete bisogno di un'altra persona per questo. Dovete essere “capaci” di fare e di essere prima di pensare ad avere una relazione.


Imparate a non pensare troppo al fatto di essere single e a non angosciarvi: prima o dopo troverete qualcuno che fa per voi. Concentrate la vostra attenzione non sul pensiero negativo di essere soli ma immaginando di avere già qualcuno al vostro fianco. Insomma, come al solito non focalizzatevi sul problema perché altrimenti non farete altro che ingigantirlo e se avete pensieri come “Non troverò mai nessuno che fa per me” o “Resterò sola tutta la vita” non date retta alla vostra mente, rideteci su. Per quale motivo persone splendide e piene di risorse come voi dovrebbero restare sole??


Probabilmente avete in mente da tempo, magari anche da anni, un ideale femminile o maschile che fa per voi, sia a livello estetico che caratteriale. Se vi capita di incontrare qualcuno di interessante ma che in poco o in nulla corrisponde ai vostri canoni, chi se ne importa? Lasciate perdere schemi mentali e fatevi guidare solo dall’istinto.

Fate vita sociale, non rinchiudetevi a piangere in casa e a disperarvi, incontrate gente, accettate inviti per partecipare a serate, incontri e quant’altro. Anche l’occasione che a voi appare tanto banale potrebbe essere quella giusta per incontrare qualcuno di speciale.

Se invece già avete incontrato la persona dei vostri sogni, non esitate, buttatevi. Raccogliete tutto il vostro coraggio, presentatevi, cercate di capire la situazione e quando è il caso di chiedere un appuntamento. Valutate sempre le caratteristiche dell’altra persona: se anche lei (o lui) è timida, non risponderà subito sì alla richiesta di uscire, ci vorrà più tempo. Ma tanto voi non vi darete per vinti.

Perciò, se arriva San Valentino e siete soli, tiratevi su, compratevi da soli dei cioccolatini e guardate con ottimismo al futuro. La persona giusta è proprio lì, dietro l’angolo, con un po’ di fortuna e di intraprendenza, la troverete di certo!


 Lara Zavatteri

Leggete l’ebook:  “L’Enneagramma della Seduzione” di Antonio Meridda, lo trovate su Autostima.net a 5,99 euro, in formato Pdf+Epub in 103 pagine.