21 gen 2011

Come trovare collaborazioni giornalistiche

Se sei un giornalista freelance e cerchi collaborazioni, puoi tentare molte strade. In questo post parlerò delle opportunità retribuite, quindi escludendo quelle che come compenso offrono solo la firma su un pezzo, uno stage o la possibilità di far valere il lavoro per iscriversi all’Ordine dei giornalisti.


Mi rivolgo quindi a chi è già giornalista ma cerca altre o nuove collaborazioni, fermo restando che i consigli li possono utilizzare tutti coloro che ancora giornalisti non sono, ma aspirano a diventarlo.

La prima opportunità è quella della carta stampata. Per iniziare, rivolgiti ai quotidiani della tua zona, contatta la redazione via mail e manda il tuo curriculum. Se nella tua zona si pubblicano anche riviste, contatta anche quelle. Attendi qualche settimana-può volerci del tempo per ottenere una risposta- e in caso di risposta affermativa sappi che alcuni giornali prima di “promuoverti” a collaboratore prevedono un periodo di prova, di solito qualche mese, per capire quali sono le tue capacità.

Una fonte di possibili collaborazioni la trovi on-line iscrivendoti gratuitamente a linkedin.com .

Inserisci il tuo profilo e il tuo curriculum e potrai così agire in due modi. Attendere che qualcuno noti la tua pagina e ti contatti (ma non contarci troppo) oppure utilizzare LinkedIn come un motore di ricerca per il lavoro. Praticamente ogni giorno vengono pubblicati nuovi annunci, vai nella sezione apposita e clicca “scrivere” o “articolista” e troverai varie occasioni. Contatta chi ha pubblicato l’annuncio e proponiti.

Oltre alla carta stampata, pensa al Web. Vari siti cercano collaboratori, anche in questo caso valuta bene. Spesso il compenso è determinato dalle pubblicità che vengono inserite nei tuoi pezzi e quindi sui clic effettuati dai lettori….poco remunerativo, a meno che una marea di gente clicchi sulla pubblicità. Vai sul sicuro su siti che offrono un compenso attraverso Paypal (se non hai un conto, aprilo, tutte le info su paypal.it) anche se, magari, al raggiungimento di una data soglia. Uno di questi è il nuovo Melascrivi, facci un salto per capirne il funzionamento, semplicissimo, ed inoltre puoi scrivere più pezzi in una sola giornata.

Altra opportunità è iniziare a collaborare con un blog. Alcuni blogger per il loro blog cercano una firma aggiuntiva oltre alla loro e dovresti in questo caso scrivere dei post a seconda delle regole e delle esigenze del blogger che contatti. Questo è anche un ottimo modo per far conoscere la tua firma, poiché solitamente questi blog hanno un eccellente posizionamento nei motori (come, ad esempio, Ebook in Internet!).

Il giornalismo può essere anche quello radiofonico. Se sei interessato, prova a contattare le radio della tua zona, potresti collaborare con dei brevi pezzi che dovrai scrivere e poi leggere in diretta o registrando la voce, secondo gli accordi presi con la radio.

Aggiorna periodicamente il tuo curriculum e il profilo LinkedIn, se hai un blog personale aggiungi degli esempi dei lavori che hai già svolto, può essere una buona vetrina da segnalare ai tuoi possibili datori di lavoro.
Lara Zavatteri 



Per la scrittura sul Web leggi l’ebook gratis “Scrivere per il web” prodotto da Infotel Telematica.