10 gen 2011

Come autopubblicare un libro



Hai scritto un libro e adesso vorresti pubblicarlo. Se scegli la strada dell'autopubblicazione, trovi diversi servizi che ti permettono di pubblicare da solo, senza editore, il tuo manoscritto. Dovrai però lavorare parecchio, sia prima con la revisione del testo, sia durante l'"assemblaggio" del libro sia e in particolare dopo, con la promozione.




Iniziamo dalla prima fase.
Se hai completato il tuo manoscritto rivedi tutti gli errori, prima con il correttore ortografico, poi stampando le pagine e rileggendole con calma. A video alcuni errori sono difficili da identificare, per questo è utile una copia cartacea. Ti consiglio anche di stampare il testo a caratteri grandi (su Word, un 16 o 18 vanno bene) per facilitarti la lettura. Correggi gli errori sul pc, controlla gli spazi-sempre uguali tra il titolo del capitolo e il testo- e i grassetti. Rivedi infine anche gli spazi dei margini.

Ricordati di inserire alcune pagine vuote all'inizio e alla fine del testo. Nei libri trovi sempre due pagine bianche, magari, in fondo, per le note sull'autore o l'indicazione di un sito web. Non dimenticare di inserire il tuo. Quindi, numera le pagine (su Word vai su "Inserisci" e "Numeri di pagina")e cerca una copertina. Puoi usare delle tue immagini o altre prese dal web, ma fai attenzione che non siano coperte da copyright. Aggiungi l'immagine in una pagina di Word.

Se usi Openoffice, puoi direttamente trasformare il tuo testo in un pdf, solitamente richiesto per l'autopubblicazione. Ti basta cliccare l'icona del pdf e il testo è trasformato.

Cerca un servizio per l'autopubblicazione, ad esempio www.lulu.com, ottimo per gli ebook ma con a volte tempi di spedizione un po' lunghi per il cartaceo. Altre soluzioni sono www.boopen.it o  ilmiolibro.kataweb.it, quest'ultimo con la possibilità di vendere il libro anche sul sito de La Feltrinelli e di ordinarlo negli stessi negozi.

Fatto il libro, promuovi a più non posso.
Crea un blog con Blogger.com o wordpress.com, scrivi comunicati stampa, fai un gruppo apposito su Facebook e tutte le iniziative possibili on-line, ma non dimenticare l'off-line.

Mettiti in contatto con librerie, circoli o biblioteche della tua zona per organizzare presentazioni, fai sapere anche a giornali e riviste locali (e non) dell'uscita del tuo libro, cogli ogni occasione per parlarne. Creati da solo un depliant con un'immagine e il riassunto del tuo libro e lasciali un pò ovunque.

Creati, tornando all'on-line, un rete di colleghi scrittori con cui confrontarti, partecipa ai loro blog e chiedi a loro di scrivere sul tuo. Se hai realizzato un libro cartaceo, puoi in seguito pensare di renderlo disponibile in formato ebook e, magari, anche in altre lingue. Se non trovi servizi specifici per quest'ultimo punto (o risultano troppo costosi) rivolgiti a un traduttore, anche al tuo professore di inglese (o tedesco, spagnolo ecc...) per farti aiutare.

Non smettere mai di tenerti informato sul mondo dell'editoria e dei libri, fai conoscere il tuo nome anche partecipando a concorsi e antologie, dove potrai inserire anche il nome del tuo blog. Ogni momento è quello giusto per promuovere il tuo libro!

Lara Zavatteri

Leggi l'ebook gratis "Guida per l'Autopubblicazione. Dal testo al libro stampato senza (troppi) errori" dell'autore Leonardo Mureddu.

eBook: Ultimissime novità

eBook: Bestseller

Novità eBook di Diritto

eBook: Informatica, Web e Digital Media

eBook: Economia, affari e finanza